Guide

Come capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato [GUIDA]

Pubblicità

Oggi con questa nuova guida, vedremo come capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato. Non sempre é facile infatti, riuscire a capire se uno smartphone é nuovo di fabbrica o ha subito un ricondizionamento che l’ha riportato a uno stato pari al nuovo. Sono tanti gli smartphone, in particolare quelli top di gamma, marchiati Apple, Samsung, Huawei ecc., che vengono ricondizionati e rimessi in vendita in uno stato come nuovo e anche se il venditore é tenuto a identificare il dispositivo venduto come ricondizionato, ci potrebbe essere sempre qualche furbetto o qualche sbadato che vuole rifilare un dispositivo ricondizionato per nuovo. Anche se uno smartphone é stato ricondizionato, potrebbe apparire come nuovo e se hai il dubbio che il telefono che hai comprato di recente sia o meno nuovo di fabbrica e che non sia mai stato usato, ecco di seguito la guida utile per capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato.

Pubblicità


Uno smartphone ricondizionato può essere un ottimo affare, questo perché se é stato ben trattato sarà già in perfette condizioni estetiche, praticamente pari al nuovo e se aveva qualche parte difettosa, come ad esempio la batteria o la scheda madre, saranno state già sostituite, permettendoti quindi di avere uno smartphone pari al nuovo, ma che in genere viene pagato molto meno del suo acquisto da nuovo. Solitamente quindi, uno smartphone ricondizionato dovrebbe offrire un buon rapporto qualità prezzo, ma specie quando si compra un prodotto a un prezzo troppo basso e da un venditore che non si conosce ancora bene, viene il dubbio su come mai si é pagato così poco lo smartphone che tanto si voleva, visto che da altre parti veniva venduto a molto più. La maggior parte delle volte non c’é nessuna fregatura, semplicemente il venditore vende pensando al volume di vendite e non al maggior guadagno possibile da ogni vendita, quindi si possono fare prezzi molto bassi a patto però di avere volumi di vendita molto alti; altre volte invece può capitare che lo smartphone sia venduto da un venditore poco onesto, che magari non paga qualcosa che dovrebbe pagare e quindi può fare prezzi molto più bassi della concorrenza; ci sono poi venditori che vendono smartphone ricondizionati, ma in questo caso dovrebbe essere sempre scritto e anche se esteticamente potrebbe sembrare pari al nuovo, lo smartphone é invece usato e probabilmente ha subito una riparazione che gli ha permesso di poter essere nuovamente utilizzato. Uno smartphone rigenerato inoltre deve essere etichettato come tale, non può essere spacciato per nuovo, anche se lo potrebbe sembrare. Non mancano poi gli smartphone rigenerati che sono di diverso grado, da quello perfetto in tutto, sia di estetica che accessori, fino ai rigenerati che si vede benissimo che sono stati usati, con graffi, magari senza scatola originale e con accessori di concorrenza, ma su quest’ultimi non ci soffermeremo in quanto non é di certo necessaria una guida per capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato.

Come capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato: come ottengono gli smartphone da ricondizionare i venditori
Pubblicità


Se vuoi sapere come i venditori riescono a ottenere gli smartphone ricondizionati che poi vendono, beh, devi sapere che per alcuni é un segreto, in quanto riescono a ottenerne centinaia ogni settimana che poi se necessario riparano, mettono in condizioni presentabili di vendita e li vendono agli utenti interessati. Solitamente gli smartphone da vendere come ricondizionati vengono recuperati in questo modo:

  • Sono smartphone che vengono riconsegnati al venditore perché nuovi ma difettosi. Il venditore fornisce un nuovo smartphone all’acquirente come dispositivo in sostituzione, mentre il vecchio telefono guasto viene fatto riparare e messo in vendita a un prezzo più basso in quanto ricondizionato. Pensa ad esempio a chi ha acquistato uno smartphone a cui in garanzia si é guastata la scheda madre, il telefono viene reso indietro per uno sostitutivo e riparato, quindi messo in vendita come ricondizionato
  • Alcuni venditori eseguono la permuta tra smartphone, quindi l’utente dando il vecchio telefono, avrà uno sconto sull’acquisto del nuovo. Il vecchio smartphone ottenuto in permuta non verrà di certo buttato via dal venditore, ma rivenduto come ricondizionato se le sue condizioni estetiche e in particolare di funzionamento lo permettono
  • Alcuni venditori si occupano anche della riparazione dei dispositivo. Se il venditore acquista a un prezzo molto basso uno smartphone portato per la riparazione, ma che il cliente decide di non riparare per il prezzo troppo alto da affrontare, ad esempio per sostituzione della scheda madre bruciata, il touch screen rotto ecc., viene fatta la riparazione, quindi una volta riportato a uno stato di funzionamento ottimale, il device viene nuovamente messo in vendita come ricondizionato
  • Alcuni venditori riescono a ottenere contratti che permette loro di acquistare telefoni che sono stati usati dai dipendenti di grandi aziende. Solitamente sono smartphone di ottima qualità, spesso top di gamma e che vengono sostituiti, quanto viene raggiunto un periodo preimpostato, con i modelli più recenti. Questi smartphone non vengono di certo buttati, ma vengono acquistati in blocco dai rivenditori che poi si occupano di rimetterli apposto dove necessario e poi una volta resi perfettamente funzionanti ed esteticamente accettabili, vengono messi in vendita come ricondizionati
  • Ci sono anche venditori che acquistano smartphone usati da privati, ma spesso non riescono a ottenere grandi quantitativi, inoltre ci sono rivenditori che offrono prezzi d’acquisto talmente bassi che difficilmente riescono a trovare chi é disposto a vendere loro un dispositivo che é stato valutato meno della metà di quanto sia il suo reale valore, questo anche se si tratta di uno smartphone ben trattato e in perfette condizioni
Come capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato: conviene acquistare un telefono ricondizionato?
Pubblicità


La risposta sul fatto se conviene o meno acquistare uno smartphone ricondizionato, é che dipende. Alcuni smartphone ricondizionati vengono venduti a molto meno di uno smartphone nuovo e sono praticamente nello stesso stato estetico e di funzionamento, mentre altri ancora invece vengono venduti come ricondizionati, ma a un prezzo di qualche decina di euro più basso dell’acquisto di uno nuovo. Nel primo caso l’acquisto conviene, mentre nel secondo no, perché tanto varrebbe acquistare un telefono nuovo. Ci sono poi smartphone ricondizionati ma che possono comunque presentare delle imperfezioni estetiche, ma che sono stati riparati internamente in caso di problemi. In questo caso il prezzo é in genere conveniente rispetto al nuovo, ma c’è il compromesso di avere uno smartphone che non é esteticamente perfetto. Possiamo poi trovare smartphone messi di nuovo in perfette condizioni esteticamente, pensa ad esempio alla sostituzione del display rotto o graffiato o alla cover posteriore che é stata sostituita perché spaccata o ammaccata. Più il telefono é perfetto esteticamente, ha accessori e scatola originale, ha tutto ciò che serve per farlo sembrare il più nuovo possibile e più ovviamente andrà a costare. Occhio poi ai telefoni impermeabili che sono stati ricondizionati, infatti se vengono aperti per la riparazione potrebbero aver perso la loro caratteristica che impedisce di far entrare acqua dentro il dispositivo, prima quindi di un acquisto di uno smartphone venduto da nuovo come impermeabile, sarebbe meglio chiarire questo aspetto con il venditore.

Come capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato: come vengono catalogati gli smartphone ricondizionati
Pubblicità


Uno smartphone ricondizionato, viene catalogato dal venditore in base al suo stato. Abbiamo smartphone ricondizionati che sono etichettati come:

  • Nuovo: in pratica il telefono si presenta pari al nuovo pur essendo ricondizionato. Spesso si tratta di smartphone restituiti in garanzia che hanno avuto un guasto o smartphone trattati molto bene che potrebbero presentare solo dei micro graffi non facilmente individuabili. Presenti molto spesso anche scatola e accessori originali
  • Ottimo: smartphone ricondizionati che hanno graffi visibili lievi, ma il dispositivo funziona alla perfezione
  • Accettabile: smartphone ricondizionati con graffi e bozze evidenti, ma che non impediscono l’uso del dispositivo

C’é poi chi identifica il livello di uno smartphone usato che é stato ricondizionato in lettere:

  • Grado A+: praticamente pari o quasi pari al nuovo, con difetti estetici in quest’ultimo caso che risultano praticamente impercettibili. Sono presenti molto spesso anche la scatola e gli accessori originali
  • Grado A: piccoli graffi leggeri che possono essere presenti sul display, bordi, cover posteriore
  • Grado B, C e D: smartphone con difetti poco o molto evidenti e che vanno dal grado B al grado D. Passando dal grado B al grado D si peggiora sempre più con la presenza di imperfezioni estetiche. Anche se presenti imperfezioni come bozze e graffi evidenti, il funzionamento dello smartphone é comunque perfetto. Potrebbero mancare anche la scatola e gli accessori originali, sostituiti con materiali di concorrenza
Come capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato: come capire se il telefono che si vuole acquistare é venduto a un buon prezzo da nuovo o é ricondizionato?
Pubblicità


Se hai già acquistato lo smartphone e ora ti sta venendo il dubbio se è effettivamente nuovo o meno il dispositivo che hai comprato, devi sapere che in alcuni casi non c’è un modo sicuro al 100% per esserne certi. Una volta eri in grado di inserire un codice nella schermata di composizione dei numeri del telefono, ma sembra che sia stato disabilitato già da tempo. In genere uno smartphone nuovo si riconosce perché:

  • La scatola che contiene lo smartphone é originale. La scatola non é sgualcita, non presenta macchie o tracce di sporco, può avere un adesivo come sigillo che ne impedisce l’apertura accidentale. Se questo sigillo é rotto, probabilmente la confezione dello smartphone é stata già aperta
  • La scatola dello smartphone é avvolta in una pellicola termoretraibile
  • Lo smartphone una volta tolto dalla scatola, ha tutte le coperture adesive protettive che vengono applicate su display e retro del telefono come protezione dai graffi
  • Potresti trovare applicati adesivi con consigli sull’uso o codici a barre nella parte posteriore dello smartphone
  • Il caricabatterie se presente, riporta da qualche parte il marchio dello smartphone, inoltre potrebbe avere applicata una pellicola protettiva
  • Il cavo USB se presente, ha un laccio che lo tiene avvolto su se stesso. Se il cavo é stato usato, solitamente il laccio che lo tiene stretto mostra qualcosa di anomalo
  • Troverai eventuali cuffie se in dotazione, disposte in ordine nella scatola e con il laccio che le blocca in posizione avvolta che non mostra manomissioni
  • Ovviamente non devono mancare libretti di istruzioni ed eventuali fogli che fanno riferimento all’assistenza e garanzia del prodotto
  • La garanzia offerta dal produttore per uno smartphone nuovo é di 2 anni per legge, mentre se lo smartphone é ricondizionato, risulta come usato, quindi ha una garanzia di un solo anno

Se facendo un controllo in base ai punti visti sopra, tutto fa pensare a uno smartphone nuovo, il tuo dispositivo probabilmente é nuovo di zecca e sei il primo che lo sta utilizzando.

Come capire se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato: conclusioni
Pubblicità


Acquistare uno smartphone ricondizionato in alcuni casi può essere in vero affare e ci si può portare a casa un telefono praticamente nuovo a un prezzo molto più basso di quello che si dovrebbe affrontare per l’acquisto del dispositivo da nuovo di zecca. A volte però si ha il dubbio che il telefono acquistato non sia nuovo ma ricondizionato, in tal caso il venditore prima di tutto deve sempre avvisare l’acquirente che non si tratta di un telefono nuovo ma ricondizionato, inoltre se ci fossero ancora dubbi, in questa guida sono stati elencati i diversi punti da considerare che ti potrebbero essere utili per capire più facilmente se uno smartphone Android é nuovo o ricondizionato. Alla prossima guida.

Pubblicità