Guide

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne. Guida per Android.

Pubblicità

Oggi vedremo con questa guida cosa fare se uno smartphone Android si blocca e non si spegne. Prima o poi capita a tutti di avere tra le mani lo smartphone e che utilizzandolo proprio sul più bello questo si blocchi e non si riesca a spegnerlo perché il dispositivo si è impallato e non risponde più ai comandi. Si tratta di una situazione che è di certo molto frustrante in quanto quando questo accade è impossibile riuscire a continuare a usare il telefono. Fortunatamente però è possibile risolvere questo problema seguendo diverse soluzioni e in questa guida troverai tutti i metodi che hanno funzionato meglio con gli utenti che si sono ritrovati con il proprio smartphone Android impallato e che non si riusciva nemmeno a spegnerlo.

Pubblicità

Sicuramente lo smartphone ha cambiato la vita di tante persone e ormai viene usato per poter fare tantissime cose, dal poter comunicare con le app di messaggistica con amici e familiari ogni volta che ci sia bisogno, per poi passare ai pagamenti contactless, ma non dimentichiamo anche un uso normale dello smartphone, come quella di poter navigare in internet e ovviamente telefonare. Purtroppo però quando il telefono si impalla e non risponde più ai comandi non si riesce nemmeno a spegnerlo normalmente e se stai affrontando questo problema, queste di seguito sono le soluzioni che ti consiglio di provare.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: pazienta e attendi finché non si sblocca da solo

La prima cosa che devi fare se il telefono si è impallato e non riesci a fargli riconoscere i tocchi delle dita, è quella di attendere che il dispositivo si riprenda da solo da questo freeze. Non sempre è chiara la ragione per cui il telefono affronta dei blocchi, ma spesso il problema si risolve da solo dopo che hai atteso un po’ di tempo (in genere bastano una decina di secondi), quindi una volta che il telefono risponde di nuovo ai comandi, puoi premere sul pulsante che serve per spegnere lo smartphone e quando appare il menu, procedere con il riavvio del dispositivo. Se è stato solo un blocco temporaneo causato da chissà quale ragione, il problema non dovrebbe più presentarsi, ma se così non fosse prova le altre soluzioni che trovi in questa guida.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: occhio alle applicazioni installate

A volte è un’applicazione in particolare che ha un bug e fa bloccare l’intero smartphone. L’app può far impallare il dispositivo Android quando lavora in background oppure quando viene utilizzata direttamente e il problema potrebbe essere comparso da appena installata o dopo averla aggiornata a una nuova versione. Se hai notato che affronti il problema soltanto da quando hai installato o utilizzi una certa applicazione, procedi con la sua rimozione dal telefono e così facendo il device dovrebbe smettere di freezarsi.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: il dispositivo è obsoleto e si impalla con alcune app troppo affamate di risorse

Potresti avere uno smartphone Android ormai obsoleto, con poca RAM e un processore ormai lento e non più in grado di gestire la potenza richiesta dalle nuove applicazioni, con la conseguenza che il telefono si impalla e non è più possibile utilizzarlo quando fai uso di certe app troppo affamate di risorse. Il blocco può durare in genere da qualche secondo a qualche minuto e una volta passato, chiudendo l’app che crea il problema il telefono dovrebbe smettere di bloccarsi. Se noti che il problema te lo fa con una sola app in particolare, ad esempio un gioco, dovresti pensare di disinstallarlo in quanto non pienamente supportato dal tuo dispositivo. Se lo smartphone non si vuole sbloccare da solo, puoi forzarne lo spegnimento in due modi: tieni premuti il tasto di spegnimento per circa 15 secondi oppure se il telefono ha la batteria removibile ti basterà staccarla e il dispositivo si spegnerà immediatamente.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: smartphone troppo caldo

I problemi di surriscaldamento non vanno mai sottovaluti quando si tratta di uno smartphone, questo perché un telefono surriscaldato oltre a bloccarsi potrebbe anche danneggiarsi internamente nel peggiore dei casi. Se noti che quando lo smartphone si impalla, questo è anche bollente, è molto probabile che il dispositivo abbia alzato un po’ troppo le sue temperature interne, questo a causa del processore messo troppo sotto stress o perché stai usando il telefono in una giornata troppo calda. Di solito quando il telefono è surriscaldato e si impalla per questo, dopo un po’ che non lo utilizzi si sblocca da solo, anche se potrebbe risultare particolarmente lento (a volte fino a riavviarsi) e in tal caso ti consiglio di spegnerlo subito e attendere finché non si sia raffreddato, ma se il device non si dovesse spegnere con la normale procedura perché è freezato, procedi con un riavvio forzato rimuovendo la batteria se ti è possibile oppure forzando l’arresto tenendo premuto per circa 15 secondi il pulsante che serve per accendere / spegnere il telefono. Se continui ad avere problemi di surriscaldamento con il tuo smartphone Android, ti consiglio di leggere anche questa guida che spiega in maniera più approfondita cosa fare in questi casi.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: bug nel software

Potresti avere lo smartphone con il software che ha un bug che provoca dei blocchi improvvisi dello smartphone, magari perché qualcosa fa surriscaldare troppo la CPU mandando in tilt il telefono che non risponde più ai comandi. Se il bug è stato corretto con un nuovo aggiornamento software, ti basterà procedere con il suo download e installazione, quindi il dispositivo dovrebbe smettere di impallarsi una volta per tutte e per verificare se c’è un nuovo aggiornamento da scaricare ti basta seguire questi semplici passaggi:

  • Accedi alle Impostazioni del tuo smartphone Android toccando la sua icona con l’ingranaggio tipo questa
  • Scorri adesso verso il basso fino alla voce Sistema e aggiornamenti e toccala
  • Vai ora su Aggiornamento software e da qui esegui la scansione alla ricerca di nuovi aggiornamenti da scaricare. Se viene trovato un nuovo aggiornamento, non dovrai fare alto che procedere con il suo download e installazione

Adesso se il bug che faceva impallare il tuo smartphone Android è stato risolto con il nuovo aggiornamento che hai installato, tutto dovrebbe riprendere a funzionare normalmente, senza blocchi improvvisi che potrebbero richiedere un riavvio forzato del device.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: spazio di archiviazione saturo

Se hai esaurito o quasi del tutto esaurito lo spazio di archiviazione interno dello smartphone, il dispositivo potrebbe iniziare a funzionare a scatti, lo troverai più lento e nel peggiore dei casi si potrebbe impallare, bloccandosi per piccoli o lunghi periodi di tempo. Puoi attendere che il telefono si sblocchi da solo in questo caso oppure puoi provare un riavvio forzato tenendo premuto per una quindicina di secondi il tasto che serve per spegnere il telefono o in alternativa se lo smartphone lo permette puoi rimuovere la batteria per uno spegnimento immediato. Se hai la memoria satura dovresti visualizzare una notifica che ti avvisa di ciò, inoltre andando su Impostazioni > Memoria, potrai verificare lo spazio di archiviazione che ti è rimasto disponibile.

Se la memoria satura crea blocchi improvvisi al tuo dispositivo Android, dovresti fare un po’ di pulizia e rimuovere tutto quello di cui non hai alcuna necessità, in particolare applicazioni di cui non hai più bisogno e file media che sono quelli che occupano più spazio. Se il tuo device dispone di uno slot per la scheda SD, ti consiglio di trasferire al suo interno tutti i file come foto e video che di solito con il passare del tempo sono tra quelli che alla fine pesano maggiormente sullo spazio di archiviazione. Ti suggerisco per approfondire di leggere anche la guida che spiega cosa fare per svuotare la memoria piena del telefono e una volta liberata la memoria, i blocchi che stavano interessando il tuo device dovrebbero smettere di presentarsi.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: ripristina il dispositivo allo stato di fabbrica

Se le soluzioni viste sopra non hanno funzionato, potresti pensare allora a un ripristino allo stato di fabbrica dello smartphone. Potrebbe esserci qualche file danneggiato oppure è andato qualcosa di storto con un nuovo aggiornamento del sistema operativo che hai fatto, potrebbe essere difficile riuscire a individuare la causa per cui lo smartphone si blocca, ma con un ripristino allo stato di fabbrica, se non è che è presente proprio un bug a livello di sistema operativo, tutto si dovrebbe risolvere finalmente. Prima di resettare il tuo smartphone dovresti eseguire un backup di tutti i tuoi dati più importanti o andranno persi per sempre in quanto il device verrà riportato a quando è stato acceso per la prima volta, quindi fatto ciò potrai procedere con il ripristino del telefono allo stato di fabbrica seguendo questi passaggi:

  • Tocca l’icona con l’ingranaggio per accedere alle Impostazioni del tuo smartphone Android
  • Vai su Sistema e aggiornamenti
  • Tocca la voce Reset > Esegui il reset del telefono
  • Premi ora su Ripristina telefono e segui le istruzioni sullo schermo se necessario
Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: problemi di funzionamento del touchscreen 

Anche il touchscreen potrebbe essere la causa per cui il telefono si blocca. Non ha nulla lato software che non vada il telefono, ma potrebbe essere il touchscreen che sta iniziando a guastarsi e quindi improvvisamente tutto si blocca perché lo schermo non risponde più allo scorrimento e ai tocchi che fai con le dita. Per testare il funzionamento del touchscreen del tuo smartphone puoi seguire questa guida e se facendo le prove ti rendi conto che il problema sta proprio nello schermo, l’unica cosa che puoi fare è procedere con la sua sostituzione presso un centro assistenza e vedrai che dopo il telefono non si dovrebbe bloccare più.

Cosa fare quando il telefono si blocca e non si spegne: conclusioni

Quando il telefono si impalla e non risponde più ai tocchi è veramente una cosa fastidiosa e anche se un riavvio forzato del dispositivo potrebbe permettere di riutilizzare il telefono, non è detto che questi blocchi improvvisi non si ripresentino più avanti. Questa guida ha raccolto tutte le cause e soluzioni per cui uno smartphone Android può subire dei freeze improvvisi, non ti rimane altro da fare quindi che provare ogni soluzione alla volta e verificare quale funziona meglio nel tuo caso. Alla prossima guida.

Pubblicità