Guide agli acquisti

Come scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia: consigli, caratteristiche, classifica bestseller

Pubblicità

Come scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia: consigli, caratteristiche, classifica bestseller – Oggi vedremo come scegliere una telecamera posteriore per parcheggiare in retromarcia con l’auto, in questo modo si potrà parcheggiare con maggiore tranquillità e avendo una maggiore visuale di ciò che ci sta alla spalle, anche in spazi ristretti. Le retrocamere per auto, permettono quindi di parcheggiare il veicolo in retromarcia potendo dare un’occhiata dietro, dove di solito non è possibile vedere quando si sta alla guida, un problema che potrebbe poi interessare maggiormente i possessori di auto grandi, con passo lungo. Ovviamente tutti sperano di non fare mai retromarcia con qualcuno dietro la macchina, un animale, un palo o lo stesso muso di un’altra macchina a pochi millimetri, ma se ciò dovesse accadere grazie a una telecamera posta sul retro dell’auto sarà possibile evitare ogni tipo di danno in quanto renderà visibile ogni punto cieco non visibile normalmente in retromarcia, evitando così disastrosi danni. Possiamo trovare nel mercato tanti differenti tipi di telecamere per retromarcia e non è detto che tutte vadano bene per la tua automobile o che soddisfino le tue esigenze, motivo per cui abbiamo deciso di scrivere questa guida, dove troverai tante utili informazioni, le caratteristiche più importanti da conoscere e diversi consigli per poter riuscire a scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia.

Pubblicità

Ma prima di scoprire quali sono le caratteristiche più importanti da considerare per poter scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia, come funzionano queste telecamere? Una retrocamera non è altro una piccolissima telecamera che è montata sul retro del veicolo , solitamente accanto alla targa o sul paraurti posteriore e lo scopo è quello di permettere al guidatore di vedere oggetti, persone o animali che sono dietro al veicolo anche se dal posto di guida non è possibile vederli in quanto messi in un punto cieco. Inserendo la retromarcia della macchina, viene azionata in automatico la retrocamera che invierà un segnale video su uno schermo posizionato all’interno dell’abitacolo del veicolo, solitamente integrato sul cruscotto dove trova alloggio il monitor, ma possiamo trovare questi schermi anche su autoradio compatibili o anche sugli specchietti retrovisori interni a cui è possibile collegare la retrocamera. Alcuni veicoli, specie quelli più accessoriati sono dotati di una telecamera posteriore di fabbrica, ma nel caso il tuo veicolo non avesse una retrocamera, potrai sempre installarne una in un secondo momento, l’installazione non è difficile anche se ovviamente sarà necessaria una fonte di alimentazione che andrà prelevata dal sistema elettrico dell’auto e quindi servono le conoscenze per fare il lavoro senza danni. Considera quindi che non è solo importante scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia ma anche saperla montare.

Abbiamo quindi capito che scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia non basta, ma è necessario anche un monitor su cui mostrare ciò che riprende la telecamera, spesso acquistabili in kit. Prima quindi di acquistare una retrocamera per il tuo veicolo, dovrai pensare anche allo schermo su cui visualizzare le immagini. Il tuo veicolo ha già un monitor integrato sul cruscotto utile per il collegamento alla retrocamera? Ha già la predisposizione al montaggio nel caso volessi acquistarne uno? Possiamo avere diversi monitor, ecco quelli che possiamo usare per il montaggio di una telecamera per la retromarcia:

  • Schermo di fabbrica: è uno schermo che viene montato di fabbrica sull’automobile e che serve proprio per essere collegato a una retrocamera per vedere meglio in retromarcia, ma può essere usato anche per altri usi, come TV oppure navigatore satellitare o autoradio. Anche se l’auto esce di fabbrica con uno schermo a cui poter collegare una retrocamera, prima di un acquisto è molto importante accertarsi che sia possibile il montaggio per la massima compatibilità. Ovviamente se la telecamera posteriore è possibile collegarla al monitor interno di fabbrica della macchina, si risparmierà il lavoro per il montaggio, oltre che i soldi per comprare uno schermo nuovo
  • Schermo sostituivo a quello di fabbrica: per scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia devi prendere in considerazione anche lo schermo. Potresti avere uno schermo già installato in origine sul cruscotto dell’auto, ma magari essendo obsoleto e con una risoluzione delle immagini non soddisfacente, potresti decidere di acquistare uno schermo sostitutivo a quello originale, dotato di maggiori prestazioni. In tal caso cerca un modello di schermo che sia pienamente compatibile con la marca e modello del tuo veicolo in maniera tale da poter fare la sostituzione dello schermo con la certezza di un adattamento perfetto. É infatti possibile acquistare in maniera separata diversi tipi di schermi per collegarci una retrocamera, ma se questo non è compatibile al 100% come ricambio sostitutivo al vecchio monitor, allora l’installazione potrebbe risultare più complicata, in particolar modo se si desidera montare uno schermo che si adatti perfettamente al cruscotto
  • Schermo autonomo: se attualmente il cruscotto della tua auto è occupato da un autoradio 2 DIN perfettamente originale e non hai alcuna intenzione di smontarlo per fare spazio a uno schermo per poter vedere la retromarcia in quanto potrebbe rovinarne anche l’estetica del cruscotto, potresti pensare allora all’acquisto di uno schermo indipendente, connesso in modalità wireless o via cavo alla videocamera posteriore. Per scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia è importante quindi anche lo schermo ed esistono principalmente tre tipi diversi di schermi autonomi da poter usare:
    • Schermo su specchio retrovisore: lo schermo in questo caso è integrato sullo specchietto retrovisore che andrà a visualizzare cosa succede dietro il veicolo quando si inserisce la retromarcia. La scelta di uno specchietto interno come schermo, è una scelta molto comune per visualizzare le immagini trasmesse dalla telecamera posteriore e che piace a tanta gente in quanto già normalmente utilizzano lo specchio per fare la retromarcia, inoltre non viene stravolto l’interno dell’auto in quanto lo specchietto rimane di solito abbastanza discreto
    • Schermo su visiera parasole: se vuoi aggiungere un discreto monitor per visualizzare ciò che riprende la telecamera posteriore, potresti pensare allora a montare una visiera parasole con monitor integrato, in questo modo per guardare in retromarcia dovrai abbassare la visiera, proprio come faresti normalmente quando hai il sole davanti, solo che stavolta potrai usarla anche per poter vedere ciò che accade alle spalle dell’auto durante un parcheggio
    • Schermo su autoradio non originale: molti autoradio non originali ma nettamente superiori a quelli di fabbrica, sono dotati di uno schermo estraibile nel caso di 1 DIN o fisso se si ha un autoradio a 2 DIN. Questi se predisposti permettono di potervi collegare la retrocamera, in modo da mostrare ciò che c’è dietro il veicolo quando si va in retromarcia
    • Schermo con struttura a se: c’è chi poi decide di acquistare uno schermo indipendente da montare su una struttura realizzata sopra il cruscotto della macchina, oppure che viene retto da una struttura a ventosa da attaccare al vetro, come si usa fare per i navigatori GPS o per i supporti per i telefoni. Questa è la soluzione che spesso punta meno all’estetica interna dell’auto probabilmente, tuttavia l’utente potrà posizionare il monitor dove gli viene più comodo, quindi potrebbe essere per questo motivo la soluzione più pratica che potrebbe adottare il guidatore che vuole posizionare il monitor nel posto più conveniente e comodo da vedere

Abbiamo parlato di telecamere che trasmettono le immagini a un monitor tramite una connessione wireless, ma abbiamo anche trasmissioni che funzionano in maniera tradizionale via cavo, quale è meglio per poter scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia? Vediamo meglio le loro differenze:

  • Retrocamera per retromarcia con cavo: queste telecamere sono collegare a uno schermo tramite dei cavi e spesso per far comunicare tra loro i due dispositivi è necessario per far passare il cavo smontare diverse plastiche interne dell’automobile, per rendere i cavi il meno visibili possibile. Ciò richiede quindi una buona conoscenza del veicolo per poter smontare le parti dell’auto senza combinare danni
  • Retrocamera per retromarcia wireless: molte delle telecamere usate per la retromarcia sono del tipo wireless, quindi capaci di comunicare con lo schermo per visualizzare le immagini, tramite una connessione radio. Anche se può sembrare un montaggio più semplice, e in effetti lo è ma fino a un certo punto perchè non deve essere fatto passare alcun cavo interno per collegare telecamera e monitor, sarà comunque necessario alimentare con l’impianto elettrico dell’auto sia la retrocamera che lo schermo. Una connessione wireless però potrebbe dare qualche problema in caso di interferenza del segnale

Abbiamo visto quindi, per scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia quali sono differenze tra i due sistemi di comunicazione telecamera/monitor, ma dovendo mettere mano sull’impianto elettrico del veicolo in entrambi i casi, o si ha una certa dimestichezza sulla propria automobile e quindi si sa dove mettere le mani per l’installazione oppure è consigliato portare la macchina da un professionista per poter montare la retrocamera ed eventualmente anche lo schermo se necessario.

Tra le caratteristiche più importanti da considerare per poter scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia abbiamo:

  • Angolo di visuale: ossia la larghezza del campo visivo che vede la telecamera. La maggior parte delle retrocamere posteriori hanno una visuale con un angolo di 120°, ma possiamo trovare modelli con un angolo di 170°. Ovviamente un angolo maggiore permetterà di avere una visuale migliore di ciò che viene ripreso dalla retrocamera, ma fai attenzione alle telecamere economiche che richiedono un angolo di visione molto ampio in quanto la nitidezza dell’immagine sul lato dello schermo potrebbe essere scarsa
  • Luci LED: certo parcheggiare con una retrocamera di giorno è un gioco da ragazzi, ma la notte? Per scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia assicurati che la telecamera sia dotata di lampade LED, così da poter visualizzare anche in notturna ciò che è presente dietro il veicolo, anche se si sta immersi nel buio totale. In alternativa ai LED luminosi ci sono gli infrarossi, ma in tal caso le immagini trasmesse su schermo saranno in bianco e nero anzichè a colori
  • Dimensione e tipo di schermo: se devi scegliere lo schermo per la retrocamera, prendine uno che vada bene per il tuo veicolo, che sia facilmente installabile sul cruscotto. Scegli 1 DIN o 2 DIN a seconda dello spazio disponibile o se preferisci puoi usare uno specchietto retrovisore interno o l’aletta parasole come schermo, in alternativa puoi montare il monitor su un supporto a ventosa o da installare sopra il cruscotto
  • Connessione: wireless o cavo per trasmettere le immagini dalla telecamera allo schermo? Abbiamo visto sopra le differenze, scegli quella che ti piace di più per poter scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia
  • Risoluzione: per poter vedere sempre chiaramente, specie la notte, acquista una telecamera con una buona risoluzione, stessa cosa per lo schermo che deve mostrare in maniera nitida ciò che viene ripreso dalla retrocamera, senza fastidiose viste sfocate o poco comprensibili
  • Sistema radar: possiamo poi scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia dotata di sistema radar, utile per poter essere avvisati con un segnale acustico nel caso ci si stia avvicinando troppo a un ostacolo
  • Montaggio sul veicolo: per scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia considera anche dove andrai a montarla, sul paraurti? O forse potresti preferire un portatarga con telecamera integrata
  • Assistenza al parcheggio: alcune retrocamere sono in grado di mostrare su schermo il percorso più adatto da seguire per poter fare più facilmente il parcheggio in retromarcia, molto utile per un parcheggio da fare magari tra due auto dove lo spazio è ristretto

Abbiamo visto quindi come scegliere la migliore retrocamera posteriore per parcheggiare in retromarcia e quali sono i fattori più importanti da considerare per potersi portare a casa un buon prodotto. Se ora sei alla ricerca di una telecamera per aiutarti nella retromarcia ma non sai da quali modelli iniziare a cercare o da quali negozi acquistare in sicurezza, ti consiglio di iniziare la tua ricerca partendo dalla nostra classifica bestseller, dove troverai in lista tutte le migliori retrocamere per auto più ricercate e vendute di cui potrai leggere le specifiche tecniche e le recensioni rilasciate dagli utenti per ogni prodotto in lista.

*Prezzo su Amazon.it dal 17-09-2021 04:07 CET Dettagli * I prezzi dei prodotti e la disponibilità sono aggiornati alla data/ora indicata e sono soggetti a modifica. Qualsiasi informazione di prezzi e disponibilità visualizzata su Amazon.it al momento dell'acquisto si applicherà alla vendita di questo prodotto.

Pubblicità

Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social mediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.