Guide agli acquisti

Come scegliere le migliori pentole antiaderenti: caratteristiche, consigli, bestseller

Pubblicità

Come scegliere le migliori pentole antiaderenti: caratteristiche, consigli, bestseller – Un buon set di pentole è sempre molto utile in cucina, anzi direi di vitale importanza in quanto all’interno di esse è possibile cucinare qualsiasi piatto e se come in questo caso si usano delle pentole rivestite con materiale antiaderente, si potrà cucinare senza dover aggiungere grassi o olio per aiutare il cibo a non incollarsi al fondo della pentola. Con una pentola o una padella antiaderente, si può quindi ridurre l’uso di grassi e olio con grande felicità di chi sta a dieta, grazie infatti a speciali rivestimenti, sarà possibile cucinare carne, verdure, salse ecc., senza la paura che si attacchi al fondo. Possiamo trovare nel mercato diverse pentole con proprietà antiaderenti, ma per aiutarti a fare la giusta scelta, abbiamo scritto questa guida che spero potrà esserti d’aiuto a scegliere le migliori pentole antiaderenti.

Pubblicità

Qualunque cosa tu abbia in mente di cucinare, scegliere le migliori pentole antiaderenti è la chiave per poter ottenere il massimo da ogni piatto. Attualmente, quasi tutte le persone che cucinano in una cucina hanno già o desiderano avere un buon set di pentole antiaderenti che consenta di cucinare senza doversi preoccupare dei grassi o che il cibo rimanga attaccato al fondo della padella. Chi infatti usa delle pentole in acciaio, dovrà mettere per evitare che il cibo si attacchi al fondo sempre un pò d’olio o del grasso per impedire all’alimento di incollarsi ala superficie. Scegliere le migliori pentole antiaderenti ti darà due principali vantaggi:

  • Facilità di pulizia e quindi sono l’ideale per tutte quelle persone che vogliono passare meno tempo possibile a lavare le pentole
  • Sono l’ideale per chi sta a dieta, in quanto i cibi possono essere cucinati senza l’uso di olio o grasso

Possiamo scegliere le migliori pentole antiaderenti dotate di più sistemi antiaderenti e principalmente sono: pentole con rivestimento in ceramica Sol-Gel e pentole rivestite in politetrafluoroetilene o PTFE. Vediamo quali sono le loro differenze:

  • Pentole rivestite in ceramica Sol-Gel: sono delle pentole che stanno prendendo sempre più popolarità tra la gente in quanto sono costruite con materiali non tossici e privi di ogni tipo di sostanza chimica. Sebbene questo sia un grande vantaggio per la salute, le pentole con rivestimento in ceramica Sof-Gel, non sono tanto resistenti e necessitano di essere maneggiate con cura
  • Pentole antiaderenti in rame: hanno delle proprietà antiaderenti che permettono di cuocere i cibi senza l’uso di oli o grassi, riescono a trasmettere rapidamente il calore e mantengono ottimamente la temperatura desiderata. Per saperne di più ti consiglio di leggere anche la guida su come scegliere le migliori padelle in rame
  • Pentole antiaderenti in pietra: le pentole e padelle con rivestimento in pietra riescono a mantenere il calore costante anche dopo che il fuoco è stato spento. Le pentole e padelle antiaderenti in pietra, non contengono sostanze tossiche, non rilasciano odori e stanno avendo sempre più successo nelle cucine per le lor qualità
  • Pentole rivestite in PTFE: le pentole rivestile in PTFE sono probabilmente quelle più diffuse, sono in circolazione ormai da oltre 50 anni e sono considerate delle pentole molto resistenti. Il PTFE è un materiale che viene usato per rivestire le pentole e ha delle ottime prestazioni antiaderenti, ma il fatto che ci siano stati casi di persone con problemi di salute dovuti al processo di fabbricazione e la natura volatile del suo aspetto chimico in caso di esposizione a temperature elevate, hanno portato molti consumatori a cercare altri prodotti rivestiti con differenti materiali antiaderenti

Prima di continuare con questa guida su come scegliere le migliori pentole antiaderenti, ci soffermiamo in quest’ultimo punto in quanto viene da porsi una domanda, le pentole in PTFE sono sicure o è meglio lasciarle perdere? Oltre a poter creare alcuni piatti perfetti in quanto non si devono aggiungere ungenti alle pentole, quindi potendo cucinare in maniera più sana e grazie a una semplice pulizia del materiale di rivestimento, le pentole in PTFE si sono in breve tempo ritrovate nelle cucine di tantissime persone, tuttavia, molte di queste, si sono messe in stato di agitazione in quanto sono stati scoperti delle effetti avversi legati al PFOA ossia l’acido perfluoroottanoico, una volta ampiamente in uso nel processo di fabbricazione di tutti i rivestimenti antiaderenti contenenti PTFE, teflon incluso.

Il PFOA però con il tempo è stato del tutto rimosso dal processo di produzione, mentre la maggior parte delle pentole antiaderenti, fanno ancora uso di PTFE nella formulazione dei loro rivestimenti antiaderenti. Il PTFE è una sostanza non reattiva, è un componente che si trova in tanti prodotti indicati per uso medico come protesi articolari e per interventi di chirurgia estetica, non recando alcun problema per la salute. Quando il PTFE diventa pericoloso? Il PTFE inizia a diventare un pericolo, quando viene riscaldato a temperature che raggiungo i circa 260.00 ° C, valore entro il quale, il PTFE può rappresentare un potenziale rischio per la salute a causa del fatto che le stoviglie rivestite con sostanze contenenti politetrafluoroetilene possono generare dei fumi nocivi che possono mettere in pericolo la salute delle persone e dare origine a dei sintomi simil-influenzali.

Il PTFE usato quindi nelle pentole antiaderenti è sicuro? Secondo degli studi pare di si, a patto però che venga gestito nella corretta maniera, in tal caso infatti le pentole possono essere usate in modo sicuro senza alcun rischio per la salute. Di seguito ecco alcuni consigli per usare al meglio le pentole in PTFE senza correre rischi per la propria salute:

  • Non surriscaldare mai le pentole antiaderenti: è importante che le pentole rivestite in PTFE vengano usate secondo il consiglio del produttore. Solitamente infatti viene consigliato di usare una pentola antiaderente di questo tipo a temperature basse o moderale che non superino mai i 260.00 ° C
  • Evita di surriscaldare una pentola vuota: riscaldare una pentola rivestita in PTFE, può portare a un suo rapido deterioramento e ad un eventuale rilascio di fumi nocivi. Anche se una pentola è antiaderente, si consiglia, se non in casi in cui si sta a dieta stretta, di aggiungere al fondo della pentola o padella sempre un pò d’olio o un filo di grasso o burro durante la fase di riscaldamento
  • Non usare pentole antiaderenti in PTFE sfogliate: le pentole e padelle in PTFE si possono rovinare con il tempo sfogliandosi, in particolare se se ne fa un cattivo uso. In questi casi la pentola andrà buttata via o non più utilizzata in quanto ci sono potenziali rischi chimici durante l’uso, inoltre le parti sfogliate, possono ospitare batteri che poi andranno a contatto con il cibo e potrebbero essere ingerite parti del rivestimento

Come puoi vedere quindi, se usate correttamente, le pentole antiaderenti offrono molti vantaggi e si possono usare senza problemi. Ora diamo un’occhiata però alle caratteristiche più importanti da considerare per poter scegliere le migliori pentole antiaderenti:

  • Numero di strati di materiale antiaderente: una regola generale è che si devono cercare pentole e padelle in grado di avere almeno tre strati di rivestimento antiaderente di ottima qualità. Più strati di rivestimento sono presenti sulla pentola e meglio è
  • Spessore: un buon spessore del fondo della pentola riesce a garantire una più uniforme distribuzione del calore, riducendo allo stesso tempo il rischio di danno alla superficie antiaderente
  • Materiale: l’alluminio anodizzato è in genere la soluzione migliore da adottare come base per la costruzione delle pentole poichè il rivestimento antiaderente tende a durare più a lungo se fissato sull’alluminio
  • Finitura con rulli o a spruzzo: la finitura antiaderente può essere applicata al materiale della pentola tramite rulli e in questo caso si avrà una superficie spesso irregolare causata dalla pressione dei rulli e in questo caso si avrà una finitura che durerà anche meno. Una finitura di qualità invece deve essere sempre liscia al tatto, risultato che si può ottenere quasi sempre solo con la spruzzatura

Per poter scegliere le migliori pentole antiaderenti è importante anche considerare i seguenti fattori:

  • Numero di pezzi: di quanti pezzi di pentole hai bisogno per la tua cucina? Quali ti servono maggiormente? Se usi più spesso le padelle allora sarebbe meglio cercarne un set composto da pezzi di diverso diametro. Alcuni set di pentole, vengono forniti con utensili da cucina sempre del tipo antiaderente, utili per poter allungare la vita del rivestimento antiaderente della pentola
  • Coperchio: molte pentole antiaderenti, possono avere dei coperchi in vetro che permettono di vedere lo stato di cottura del cibo senza dover scoperchiare, riuscendo a vedere se sta cuocendo troppo o ancora troppo poco l’alimento. Tuttavia però, un coperchio in vetro è pesante e se fatto cadere per terra, potrebbe facilmente rompersi
  • Durata: riuscendo a scegliere le migliori pentole antiaderenti avrai una base spessa rivestita da diversi strati di rivestimento antiaderente, garantendo al prodotto ottime prestazioni e una qualità che potrà durare per il più lungo tempo possibile. I materiali come l’alluminio anodizzato sono i più resistenti e riescono a far aderire al meglio il rivestimento antiaderente
  • Manico: è importante che il manico o i manici della pentola antiaderente in uso non scaldino. Possiamo avere manici costruiti in materiali differenti come il legno o il silicone che riescono a isolarsi meglio dal calore rimanendo più fredde rispetto al corpo della pentola il tanto da poter essere toccate. Potresti però necessitare di maniglie in acciaio, queste scaldano parecchio, ma sono ideali se si deve usare una pentola dentro il forno. In pratica:
    • Maniglie o manico in legno: riescono a rimanere abbastanza fresche da poter essere maneggiate, ma non sono ideali per un uso dentro il forno
    • Maniglie o manico in silicone: riescono a resistere alle alte temperature del forno fino a circa 180°C nonostante il calore e il silicone è un buon materiale da usare anche per il classico uso della pentola sul fornello della cucina a gas
    •  Maniglie o manico in acciaio inossidabile: sono delle maniglie che riescono a resistere a temperature molto elevate, ma si scaldano con molta facilità

Abbiamo visto quindi quali sono le caratteristiche più importanti da considerare per poter scegliere le migliori pentole antiaderenti e per facilitarti maggiormente la scelta, ti consiglio di dare uno sguardo alla nostra classifica bestseller, dove in lista trovi tutte le migliori pentole e padelle antiaderenti più vendute e popolari di cui potrai leggere le specifiche tecniche e le recensioni rilasciate da chi ha già acquistato e provato il prodotto.

OffertaBestseller N. 1
Tognana Set 3 padelle 20-24-28 cm, Alluminio, anche a Induzione, Nero
3.260 Recensioni da leggere
Tognana Set 3 padelle 20-24-28 cm, Alluminio, anche a Induzione, Nero
  • Corpo in alluminio forgiato
  • Nr 1 PADELLA 1M CM 20
  • Nr 1 PADELLA 1M CM 24
  • Nr 1 PADELLA 1M CM 28
  • Adatto a cottura induzione/elettrica/a gas
  • Rivestimento esterno resistente alle alte temperature
  • Rivestimento interno rinforzato a 4 strati
  • Fondo ad alto spessore adatto all'induzione
  • Manici con finitura soft touch effetto legno
OffertaBestseller N. 2
Moneta Etnea Casseruola, 2 Manici, 20 cm
934 Recensioni da leggere
Moneta Etnea Casseruola, 2 Manici, 20 cm
  • Alluminio alto spessore fondo 4 mm, per una cottura uniforme.
  • Rivestimento Artech Stone Ultra, effetto pietra rinforzato con...
  • L'innovativa texture rugosa di Artech Stone Ultra rende ancora...
  • Facile da pulire, anche in lavastoviglie
  • Per tutti i piani eccetto induzione
  • 100% Made in Italy. Prodotto da Alluflon spa. Garanzia 5 anni
  • No Nickel, No Pfoa, No Bisfenolo A, Alluminio per uso alimentare
OffertaBestseller N. 3
Moneta Etnea Padella, Alluminio, Nero, 20 cm
2.113 Recensioni da leggere
Moneta Etnea Padella, Alluminio, Nero, 20 cm
  • Alluminio alto spessore fondo 4 mm; il corpo alto spessore...
  • Rivestimento Artech Stone ultra, ancora più resistente e...
  • Per tutti i fuochi eccetto induzione
  • Made in Italy; garanzia 5 anni; prodotta da alluflon spa
  • Sicuro per la salute: Moneta utilizza alluminio per uso...
OffertaBestseller N. 4
Moneta Etnea - Casseruola 1 manico, Effetto pietra, Alluminio forgiato, 16 cm
629 Recensioni da leggere
Moneta Etnea - Casseruola 1 manico, Effetto pietra, Alluminio forgiato, 16 cm
  • Alluminio alto spessore fondo 4 mm
  • Rivestimento hardoise effetto pietra rinforzato con particelle...
  • Massima anti-aderenza
  • Facile da pulire
  • Per tutti i fuochi eccetto induzione
Bestseller N. 5
STONELINE Set di pentole in ceramica (14 TLG (BTN)
254 Recensioni da leggere
STONELINE Set di pentole in ceramica (14 TLG (BTN)
  • Il geniale rivestimento Stoneline in ceramica. Le pentole...
  • Il rivestimento Stoneline Ceramic con effetto loto, si distingue...
  • L'effetto Easy Clean permette nella maggior parte dei casi di...
  • Utilizzabile su piani cottura a gas, in vetroceramica, a...
  • Contenuto della confezione: 1 pentola con diametro di 18 cm,...
OffertaBestseller N. 6
Royalty Line - RL-AD28M - Pentola Alta, con Rivestimento Antiaderente, Coperchio in Vetro, Induzione, 10.5 Litri, 28 cm
74 Recensioni da leggere
Royalty Line - RL-AD28M - Pentola Alta, con Rivestimento Antiaderente, Coperchio in Vetro, Induzione, 10.5 Litri, 28 cm
  • Alluminio pressofuso, rivestimento antiaderente in pietra marmo,...
  • Adatta a tutti i piani cottura, a gas, elettrici, in...
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Adatta al forno!
  • Capacità: 10,5 litri.
Bestseller N. 7
Moneta Aria Padella Antiaderente, Alluminio, Grigio, 30 cm
452 Recensioni da leggere
Moneta Aria Padella Antiaderente, Alluminio, Grigio, 30 cm
  • Padella con rivestimento 100% Naturale Finegres, l'unico...
  • Per tutte le fonti di calore, compresa induzione
  • Manico sicuro e stabile nel tempo con il sistema a doppia vite...
  • Lavabile in Lavastoviglie
  • Made in Italy. Garanzia 5 anni
OffertaBestseller N. 8
Magefesa Dolomiti - Tegame con coperchio in vetro, diametro 20 cm, color grigio/marengo
68 Recensioni da leggere
Magefesa Dolomiti - Tegame con coperchio in vetro, diametro 20 cm, color grigio/marengo
  • Fabbricato in acciaio smaltato vetrificato a 820º
  • Alta efficienza energetica
  • Rivestimento antiaderente grigio segnale, doppio strato...
  • Due strati di smalto, esterno color grigio marengo
  • Coperchi in vetro con bordo in acciaio inox e valvola di vapore.
OffertaBestseller N. 9
Tognana V779116GRST Batteria 8 Pezzi Great Stone, Alluminio forgiato
50 Recensioni da leggere
Tognana V779116GRST Batteria 8 Pezzi Great Stone, Alluminio forgiato
  • Corpo in alluminio forgiato per una distribuzione uniforme del...
  • Fondo ad alto spessore adatto anche all'induzione
  • Rivestimento interno antiaderente rinforzato a 4 strati
  • Rivestimento esterno resistente alle alte temperature
  • Manici con finitura soft touch effetto legno, antiscivolo e...
OffertaBestseller N. 10
Moneta Etnea Set 3 Padelle, Alluminio, Nero, 20 - 24 - 28 cm
3.515 Recensioni da leggere
Moneta Etnea Set 3 Padelle, Alluminio, Nero, 20 - 24 - 28 cm
  • Alluminio alto spessore fondo 4 mm, per una cottura uniforme
  • Rivestimentoartech stone ultra effetto pietra rinforzato con...
  • Massima anti-aderenza e resistenza
  • Per tutti i fuochi eccetto induzione
  • No nickel, no pfoa, no bisfenolo a
  • Allumino per uso alimentare; tutti i rivestimenti moneta sono...
  • 100% made in Italy. Garanzia 5 anni. Moneta Etnea è prodotta da...

* I prezzi dei prodotti e la disponibilità sono aggiornati alla data/ora indicata e sono soggetti a modifica. Qualsiasi informazione di prezzi e disponibilità visualizzata su Amazon.it al momento dell'acquisto si applicherà alla vendita di questo prodotto.

Pubblicità