I prodotti migliori e più venduti

Migliori subwoofer per auto: come scegliere quello giusto, consigli, bestseller, caratteristiche

Migliori subwoofer per auto: come scegliere quello giusto, consigli, bestseller, caratteristiche – Il soobwoofer non è altro che un woofer di grosse dimensioni che va tarato per poter ascoltare le frequenze musicali più basse. Il subwoofer può essere usato ad esempio per un impianto home theatre o un impianto hi-fi, ma non solo, anche per le auto è utilissimo per migliorare, non di poco, la qualità musicale che si può ascoltare all’interno dell’abitacolo. Avendo a disposizione il giusto autoradio, sarà possibile avere un’uscita per i normali altoparlanti come tweeter, woofer e un’uscita invece da dedicare soltanto al sub woofer, tramite poi gli appositi amplificatori, sarà possibile regolare tramite questi e le impostazioni dell’autoradio il suono al meglio, in base allo stile di musica ascoltato e all’effetto desiderato. Possiamo trovare diversi subwoofer da usare in auto, motivo per cui, per aiutarti a trovare solo i prodotti migliori, abbiamo scritto questa guida che spero ti aiuterà a scegliere i migliori subwoofer per auto.

Link Sponsorizzati

Per scegliere i migliori subwoofer per auto è importante sapere che un woofer andrà collegato a un apposito amplificatore. Si può decidere se acquistare un apposito amplificatore per subwoofer oppure se acquistare un amplificatore a più vie in grado di far funzionare sia tweeter, che woofer, che subwoofer alle frequenze corrette. Per avere la massima potenza da parte di un subwoofer è consigliato un apposito amplificatore mono, in modo che si occupi solo delle frequenze più basse in uscita. Abbiamo capito quindi che per poter far funzionare un subwoofer per auto è necessario un amplificatore, questo può essere completo con il woofer e la cassa che contiene il woofer oppure si può scegliere di acquistare tutto in maniera separata, quindi subwoofer e amplificatore a parte, più la cassa che si potrà comprare separatamente o per chi ha manualità e le giuste conoscenze sul calcolo dei volumi necessari per far funzionare al meglio il sub, potrà realizzarlo in casa propria con qualche tavola di legno e attrezzi come seghetto alternativo, trapano, sega circolare ecc..

Vediamo quali sono le differenze tra un subwoofer venduto già pronto all’uso, preassemblato e uno invece da assemblare, in modo da poter scegliere i migliori subwoofer per auto:

  • Subwoofer completo di cassa e amplificatore: abbiamo a che fare in questo caso con un sistema completo pronto praticamente all’uso. In questo caso non si deve fare altro che collegare i cavi RCA che provengono dall’autoradio direttamente all’amplificatore dove è stato montato il sub, quindi accendere la radio con una canzone dove sono i presenti dei bassi molto profondi e tararlo secondo i propri gusti. Spesso questi subwoofer si possono trovare da molte potenze, adatti sia per impianti di bassa che media potenza, essendo un subwoofer completo, spesso non costa nemmeno tantissimo e si possono trovare modelli adatti a praticamente tutti i tipi di impianti, da quelli più soft a quelli di medio/bassa potenza
  • Subwoofer privo di cassa e amplificatore: il subwoofer come già detto è un grosso woofer che va tarato a frequenze molto basse in modo da far ascoltare maggiormente i bassi più profondi. Il subwoofer da solo però non renderebbe per ciò per cui è costruito, ma necessita di una cassa che si può costruire da se o acquistare e di un amplificatore apposito, in grado di far erogare l’intera potenza del sub. Oltre quindi alla spesa del grosso woofer, sarà necessario acquistare una cassa e un amplificatore apposito in grado di garantire il perfetto “tiraggio” del sub una volta messo in funzione. In questo caso la spesa d’acquisto è molto più elevata rispetto all’acquisto di un subwoofer già preassemblato, ma il risultato finale se si trova il giusto accoppiamento e si studia bene la cassa, sarà decisamente superiore a quello che si potrebbe avere con un subwoofer acquistato già assemblato

Per scegliere i migliori subwoofer per auto è molto importante anche la cassa come abbiamo già detto. Questa può avere diverse forme in base al numero di woofer che vi vengono montati, la potenza e la quantità d’aria di cui necessitano per funzionare. Possiamo avere delle casse dalla forma di un cubo per esempio oppure di forma cilindrica, detta anche a “cannone” per la sua forma caratteristica. Un subwoofer con una cassa cilindrica, spesso può offrire un suono basso di qualità inferiore rispetto a un subwoofer costruito con una forma a cubo, c’è da dire però che molto dipende anche dall’aria che serve per far funzionare il woofer alle basse frequenze, solitamente la forma cilindrica, non permette di raggiungere potenze troppo elevate per via delle dimensioni che si raggiungono, mentre una cassa a forma di cubo o con base rettangolare, può gestire meglio la quantità d’aria necessaria, dando origine così a bassi molto più potenti. Molti però decidono di scegliere un subwoofer dalla forma cilindrica in quanto occupa meno spazio sul bagagliaio rispetto a un subwoofer dalla forma di un cubo, mentre per le misure, ogni cassa va adattata alla grandezza del subwoofer e alla quantità d’aria di cui necessita, in rete si possono trovare i calcoli da fare in base a vari fattori.

La cassa per il subwoofer, può avere poi dei fori o meno, questi servono per poter creare un suono basso in uscita più o meno rumoroso e per dare al woofer un timbro più preciso o meno. Per la precisione una cassa con il foro da cui far uscire l’aria darà origine a un suono basso più rumoroso, meno preciso, mentre invece una cassa senza foro d’uscita dell’aria, può dare origine a un suono più preciso, più pulito in uscita. Non c’è un “è meglio con o senza foro”, ognuno sceglie in base alle proprie preferenze e alla musica che ascolta maggiormente in auto.

Per scegliere i migliori subwoofer per auto è molto importante inoltre l’amplificatore. Se questo è già integrato con il woofer, allora in genere non ci saranno tante regolazioni che potranno migliorare la qualità del suono, inoltre di solito questi amplificatori preinstallati, non raggiungono elevate potenze, mentre con un amplificatore separato, si può ottenere il massimo da parte del subwoofer, che sarà capace di dare il meglio di se. L’amplificatore si consiglia di acquistarlo con una potenza necessaria per poter permettere al woofer di dare il massimo, molto dipende dalla marca e solitamente sono monocanale, creati apposta per il sub, in modo da poter controllare solo questo grosso woofer. Chi vuole risparmiare invece sui costi, per non dover acquistare un amplificatore per il subwoofer e uno per le casse come woofer e tweeter anteriori, potrebbe optare per un amplificatore a più canali, così da poter gestire  il fronte anteriore, mentre il canale in mono servirà ad azionare il subwoofer. Ovviamente l’amplificatore in questo caso deve avere la funzione per poter essere usato su un subwoofer con le frequenze molto basse e in mono.

Se devi scegliere i migliori subwoofer per auto ti consiglio, per un buon punto di partenza, di dare uno sguardo alla nostra classifica bestseller dove sono presenti tutti i subwoofer per auto più venduti, da cui potrai accedere alle caratteristiche tecniche e alle recensioni rilasciate da chi ha già fatto l’acquisto e provato il prodotto.

Bestseller N. 1
Pioneer TS-wx130ea piatto Subwoofer attivo nero
  • Dimensione 20 cm
  • Maximum power 160 Watt Potenza di ingresso nominale 50 Watt
  • Risposta in frequenza 40 - 200 Hz.
  • Sensibilità 98 dB Materiale del woofer Alluminio
  • Peso 3.2 kg Dimensioni (W x H x D) 280 x 200 x 70
Bestseller N. 2
Alpine 1243248 Subwoofer
  • Pronto per l'uso
  • Potenza massima di 1000W
  • Peso articolo 10 Kg
  • Dimensioni prodotto 72,4 x 39,4 x 39,2 cm
Bestseller N. 3
Hertz DBX 25.3 Subwoofer auto, 600 Watt, 25 cm
  • Potenza massima 600W, 150W RMS, Impedenza 4 Ohm, risposta in...
  • 443x227x298mm
  • Facile da usare
Bestseller N. 4
Bestseller N. 5
Kenwood KSC-SW11 Subwoofer Amplificato, Nero
  • 150 watt di potenza
  • telaio in alluminio pressofuso
  • telecomando a filo
  • ingresso altoparlanti
Bestseller N. 6
JBL 1200B - Subwoofer passivo compatto in cassa chiusa da 30 cm, 250Wrms, 91 dB, 34Hz - 200Hz, 1000W
  • Box bass-reflex con doppio subwoofer da 300mm
  • potenza 500W RMS e 1000W di picco
  • Impedenza 2 ohm
Bestseller N. 7
AUNA CB250-10A - Subwoofer Attivo, Subwoofer per Auto, Potenza 600W, Woofer 25cm (10"), Voice CoilerFiltro 5cm (2"), Bass Boost, Telecomando, Cavi Inclusi, Design, Colore Verde Chiaro
  • Questo subwoofer attivo è un piccolo gioiello di casa AUNA che...
  • La presenza di un amplificatore interno rafforza e ottimizza le...
  • Per chi la potenza fragorosa dei bassi non è mai abbastanza,...
  • Dal design particolare e dal colore in edizione limitata questo...
  • Incluso nella consegna vi è tutto il materiale necessario per...
Bestseller N. 8
Blaupunkt GTB 8200 a Attivo Bass Box/subwoofer
  • Bassi incisivi forniscono l'alimentazione 200W, è dotato di uno...
  • GTB 8200A presenta design sottile, si inserisce in ogni tronco
  • Alloggio molto stabile
  • Potenza massima 200 W
  • Dimensioni prodotto 25,4 x 2,6 x 27,2 cm
Bestseller N. 9
Alpine SWE-815 Casse per auto 300 W
  • Subwoofer Amplificato
  • Potenza Massima 150W
  • Telecomando incluso
OffertaBestseller N. 10
Pioneer TS-WX300A, Subwoofer con Custodia Attiva per il Bagagliaio (20-130 Hz, 113 dB, 50-125 Hz, AC), Nero
  • Magneti in poliammide magnesia
  • Potenza nominale in ingresso 350 W
  • Risposta in frequenza 20 - 130 Hz
  • 113 dB di sensibilità
  • Tipo di bobina mobile 4 strati di filo di rame circolare

* I prezzi dei prodotti e la disponibilità sono aggiornati alla data/ora indicata e sono soggetti a modifica. Qualsiasi informazione di prezzi e disponibilità visualizzata su Amazon.it al momento dell'acquisto si applicherà alla vendita di questo prodotto.
 

Link Sponsorizzati

Altri articoli che ti potrebbero interessare