Notizie

Presentato il Vivo X Flip con display secondario orizzontale

Pubblicità

Il lancio del Vivo X Flip è avvenuto contemporaneamente a quello del Vivo X Fold 2, rappresentando il primo modello pieghevole con chiusura a “conchiglia” prodotto dal marchio. Vivo si è unita alla schiera di produttori che offrono telefoni pieghevoli verticali, tra cui spiccano anche i modelli di altri brand come il Samsung Galaxy Z Flip 4, l’OPPO Find N2 Flip, il Motorola Razr e altri ancora. Ciò che rende caratteristico però il Vivo X Flip è il suo display secondario posto sul retro sotto la fotocamera e che lo differenzia dagli altri concorrenti. Se ora vuoi scoprire di più su questo nuovo dispositivo di recente presentazione al pubblico, continua a leggere.

Pubblicità

Il Vivo X Fold 2 è un telefono pieghevole verticale dotato di un display AMOLED da 6,7 pollici con una risoluzione FHD+, una luminosità di picco di 1.200 nit, un refresh rate di 120Hz e supporto HDR10+. Al posteriore, l’X Flip fa bella mostra del suo display secondario posizionato in orizzontale e con dei bordi che rimangono leggermente curvi che si estendono dal lato sinistro a quello destro dello smartphone. Per quanto riguarda le dimensioni dello schermo secondario, questo misura 3 pollici e si tratta di un pannello AMOLED proprio come quello principale.

Invece per il design, il Vivo X Flip presenta sulla sua superfice posteriore una particolare trama che ricorda quella di un “diamante” e che rimane in rilievo. Il nuovo smartphone pieghevole di Vivo, è dotato di uno scanner di impronte digitali montato di lato e che rimane incorporato sul pulsante che serve per poter accendere il dispositivo. La modalità Flex del dispositivo pieghevole, permette inoltre agli utenti di sostenere il dispositivo per quando si usa il telefono per fare chiamate in vivavoce, per quando c’è bisogno di riprodurre un video o fare delle fotografie.

Il reparto fotografico del Vivo X Flip invece, monta sul suo lato posteriore un’isola circolare dove sono montate le fotocamere e che si trova posizionata nell’angolo in alto a sinistra del dispositivo. Il reparto fotografico principale del telefono comprende un sensore primario da 50 MP con OIS e marchiato ZEISS che è accoppiato ad un obiettivo ultra grandangolare da 12 MP, mentre frontalmente invece, è presente una fotocamera selfie da 32 MP.

Passiamo adesso alle prestazioni di questo Vivo X Flip, per cui la casa cinese Vivo deve aver progettato questo smartphone pieghevole pensando all’utente che vuole un dispositivo sempre pronto e reattivo. All’interno del Vivo X Flip si trova infatti un processore Snapdragon 8+ Gen 1 accoppiato a una RAM da 12 GB del tipo LPDDR5, mentre per quanto riguarda la memoria interna si arriva a raggiungere fino a 512 GB di spazio di archiviazione UFS 4.0. L’energia necessaria per alimentare l’hardware di questo dispositivo pieghevole di casa Vivo è fornita da una batteria da 4.400 mAh in grado di supportare la ricarica rapida fino a 44 W. Ma adesso parliamo di software e qui il telefono pieghevole di Vivo utilizza l’interfaccia OriginOS, basato su Android 13.

Il Vivo X Flip parte da circa $ 871 per il modello dotato di 12 GB di RAM + 256 GB di spazio di archiviazione, mentre la variante da 12 GB di RAM + 512 GB di memoria interna ha un prezzo di circa $ 1.017. Il nuovo pieghevole Vivo X Flip sarà pronto per i preordini con vendite a partire dal 28 aprile e sarà acquistabile nei colori Drill Black, Silk Gold e Ling Purple.

Pubblicità
TagsVivo