Guide

Come attivare le emoji su Android

Pubblicità

Oggi vedremo con questa nuova guida come attivare le emoji su Android. Le emoji sono nate in Giappone negli anni ’90, quando Shigetaka Kurita, un designer che lavorava per la NTT DoCoMo, un operatore di telefonia mobile giapponese, ha creato una serie di 176 simboli per le comunicazioni mobili che erano noti come emoji ed erano principalmente costituiti da faccine e oggetti comuni, come cibo, animali e strumenti. Nel 1999, la NTT DoCoMo ha iniziato a includere le emoji nei suoi servizi di messaggistica, ma inizialmente erano disponibili solo per la clientela giapponese. Intanto le emoji hanno rapidamente guadagnato popolarità tra i giovani utenti giapponesi e nel 2007 sono state rese disponibili in tutto il mondo quando Apple ha incluso le sue emoji con il suo iPhone. Negli anni successivi, diverse piattaforme come WhatsApp, Facebook e Twitter, hanno iniziato a voler utilizzare le emoji anche nei loro servizi, diffondendole così in maniera ancora maggiore in tutto il globo. Il Consorzio Unicode, l’organizzazione che sviluppa gli standard per la codifica dei caratteri, ha iniziato a standardizzare le emoji nel 2010, assegnando a ciascuna emoji un codice Unicode univoco che ha permesso alle emoji di poter essere visualizzate in maniera corretta su qualsiasi dispositivo o piattaforma digitale. Nel corso degli anni, le emoji sono diventate sempre più sofisticate e dettagliate e sono state aggiunte nuove categorie, tra cui quella degli animali, degli alimenti, dei luoghi, bandiere e altre ancora. Oggi, le emoji sono diventate un modo comune per esprimere in maniera più semplice e immediata emozioni e concetti nella comunicazione digitale e sono disponibili in una vasta gamma di immagini diverse e stili.

Pubblicità

Le emoji sono quindi delle piccole immagini che rappresentano diverse categorie, tra le quali espressioni facciali, oggetti, animali, attività, simboli. Possono essere utilizzate per esprimere in maniera più facile emozioni e concetti su messaggi di testo, e-mail, social media e altre forme di comunicazione digitale, aggiungendo così un tocco di personalità e di empatia alla comunicazione digitale. Le emoji sono molto usate dagli utenti per diverse ragioni: innanzitutto riescono a far esprimere meglio le emozioni in modo più chiaro e diretto di quanto sia possibile con le parole. Ad esempio, una faccina sorridente può indicare che si è felici o contenti, mentre una faccina triste può indicare che si è tristi o delusi, il tutto senza dover usare alcuna parola per descrivere il proprio stato d’animo. Le emoji sono utili anche per aiutare a chiarire il tono e il contesto di un messaggio. Ad esempio, una faccina che ride può indicare che si sta scherzando o che si sta prendendo una situazione alla leggera. Le emoji ormai sono presenti su quasi tutte le piattaforme che vengono usate per la comunicazione digitale e sono comprensibili in tutto il mondo, questo indipendentemente dalla lingua che viene parlata e dalla propria cultura, inoltre possono aggiungere un tocco di divertimento e di leggerezza alla comunicazione digitale e possono essere utilizzate per creare un’atmosfera più a tema con l’argomento che si sta trattando.

Come attivare le emoji su Android: ottieni anche tu le tue emoji per poterle inviare a qualcuno e vederle quando le ricevi

Le emoji possono essere inviate tramite l’uso di una tastiera e ormai tutte le tastiere Android di ultima generazione dovrebbero averle disponibili. Tuttavia potrebbe esserci qualche eccezione e nel tuo dispositivo potresti non riuscire a utilizzare le emoji oppure quando le ricevi non vedi la loro parte grafica. Se ad esempio hai ricevuto un SMS da un tuo amico con delle emoji e non riesci a vederle sul tuo Android, ma vedi soltanto dei segni come ad esempio : – ) e vuoi risolvere questo piccolo “problema”, devi sapere che non è difficile riuscire a visualizzare le emoji anche sul tuo smartphone, ti basta infatti seguire questi semplici passaggi che trovi di seguito e avrai anche tu le emoji visibili sul tuo telefono e potrai anche tu iniziare anche tu a inviarle e leggerle correttamente.

Vediamo quindi di seguito come come attivare le emoji su Android:

  • Scarica dal Google Play Store l’applicazione Gboard e installala sul tuo dispositivo Android
  • Ora attivala andando su Impostazioni > Impostazioni aggiuntive > Lingua e tastiera, quindi seleziona la voce Gbaord come tastiera predefinita
  • Adesso se apri la tastiera Gboard puoi vedere attive Emoji sul tuo smartphone Android

Se adesso devi scrivere un messaggio e far comparire le emoji da inviare, ti basta premere sull’icona con l’emoji che trovi nella Gboard accanto alla barra spaziatrice, quindi vedrai apparire una nuova finestra con un elenco di emoji organizzate in categorie. Scorri con il dito le varie emoji fino a quando non ne trovi una che ti piace e che vuoi inviare a qualcuno, ad esempio nei messaggi, in un commento social e così via, quindi inviala come faresti normalmente con un messaggio di testo premendo sul tasto di invio.

In alternativa alla tastiera Google, per attivare le emoji su Android, puoi scaricare anche altre tastiere di terze parti. Personalmente consiglio oltre all’app Gboard, anche Microsoft SwiftKey Keyboardwift, una fantastica app che migliorerà tantissimo l’esperienza di scrittura con il tuo smartphone o tablet Android e che racchiude al suo interno veramente tante emoji da poter inviare dal tuo tablet o smartphone con il sistema operativo del robottino verde, inoltre come Gboard è facilmente personalizzabile nel tema ed è una tastiera smart che riesce ad anticipare le prossime parole che andrai a digitare, velocizzando non di poco la scrittura. Anche con SwiftKey Keyboard, attivare le emoji su Android è semplicissimo, basta aprire la tastiera quindi premere sul pulsante con l’emoji disegnata come in figura e vedrai comparire la lista con tutte le emoji disponibili, non ti rimane quindi che scegliere quella che più ti piace e inviarla a chi vuoi tu.

Come attivare le emoji su Android: come ottenere altre nuove emoji

Ora che sai come attivare le emoji su Android, potresti però non accontentarti di quelle che hai ottenuto e dopo un po’ ne vorresti avere altre nuove da poter inviare. Puoi in tal caso ottenere nuove emoji in diversi modi e che sono:

  • Aggiorna la tastiera in uso: che tu stia usando la tastiera Gboard o qualsiasi altra tastiera per Android, il suo sviluppatore potrebbe rilasciare un nuovo aggiornamento con l’aggiunta di nuove emoji da poter usare. Questo ti darà modo di poter avere delle nuove emoji e di poterle inviare proprio come hai già fatto per le altre emoji che avevi già. Prova quindi a collegarti al Play Store e verifica se è presente un nuovo aggiornamento per la tastiera che stai usando sul tuo telefono e se noti che è presente il pulsante Aggiorna, toccalo e fai scaricare l’aggiornamento dell’applicazione. Apri quindi la tastiera e controlla se sono state aggiunte nuove emoji. Non è detto che ne siano state aggiunte di nuove oltre a quelle che erano già presenti, ma comunque puoi sempre provare in quanto come già detto, nuove emoji ogni tanto vengono aggiunte a quelle già disponibili o viene cambiato il loro aspetto dal punto di vista grafico
  • Scarica una nuova tastiera: il download di una nuova tastiera potrebbe darti modo di poter usare delle nuove emoji. La parte negativa di questa soluzione però è che dovrai rinunciare all’attuale tastiera che stai usando per passare a quella nuova con le emoji che ti piacciono di più. Sono tante le app che fungono da tastiera e ricche di emoji che puoi trovare sul Play Store, ti basta aprire il link e cercarne una per testare se è di tuo gradimento lo stile di emoji che trovi al suo interno

Puoi anche leggere le guide che trattano:

Come attivare le emoji su Android: conclusioni

Le emoji sono diventate un modo comune per aggiungere un tocco di umanità e di emozione alla comunicazione digitale su messaggi di chat, email commenti sui social e così via. Sono state accolte quindi in maniera positiva da tantissime persone in tutto il mondo le emoji e se non riuscivi a visualizzarle e a inviarle dal tuo smartphone Android, spero che questa guida ti abbia aiutato a risolvere il tuo problema in quanto se ora vuoi avere delle emoji anche sul tuo smartphone Android (o tablet), puoi ottenerle anche sul tuo dispositivo se inizialmente ne era privo. Alla prossima guida.

Pubblicità
TagsEmoji