Guide

Ecco alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android [GUIDA]

Pubblicità

Oggi vedremo alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android. Una delle cose a cui pensiamo penso tutti quanti, quando dobbiamo acquistare un nuovo smartphone Android, oltre alla qualità della fotocamera, del display, potenza, è la capacità e quindi la durata che avrà la sua batteria. Ormai uno smartphone viene usato tantissimo durante la giornata e probabilmente è uno degli oggetti che usiamo di più, questo perché serve per fare tante cose come telefonare, inviare messaggi, accedere ai social, navigare in internet e tanto altro ancora. Nonostante però lo smartphone abbia una batteria con una buona capacità, prima o poi si andrà ad esaurire con l’utilizzo, ed ecco che allora si dovrà sempre pensare a come risparmiare la carica per non rimanere senza telefono proprio nel momento del bisogno. Fortunatamente grazie al sistema operativo Android ci sono molti modi per poter riuscire ad estendere l’autonomia della batteria del proprio smartphone e in questa guida vedremo proprio alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android.

Pubblicità

Sicuramente in tanti già sanno che il tallone d’Achille degli smartphone è la batteria, tanto che in alcuni dispositivi, il tempo di schermo acceso che si ottiene è veramente imbarazzante, in particolare da quando sono usciti fuori i telefoni con display aventi una frequenza di refresh rate molto alta, capaci di consumare rispetto ai vecchi display che fanno uso di frequenza più bassa una quantità di energia decisamente più importante. Basti pensare che un display con refresh rate a 144 Hz è in grado di consumare dal 20% al 30% di batteria in più rispetto a un display che funziona a 50 – 60 Hz. Ci sono però molte cose che si possono fare per poter risparmiare più batteria possibile e in questa guida vedremo proprio alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android.

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: usa uno sfondo scuro (solo per display Amoled)
Pubblicità

Se il tuo telefono ha uno schermo AMOLED, come ad esempio la maggior parte dei telefoni Samsung, ti consiglio di usare uno sfondo nero, questo perché gli schermi AMOLED accendono solo i pixel colorati. Il colore nero in questo tipo di schermi sono pixel che vengono lasciati spenti, quindi più aree dello schermo sono nere, meno pixel dovranno rimanere accesi, quindi meno carica della batteria verrà consumata

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: disattiva la vibrazione
Pubblicità

A meno che tu non ne abbia davvero bisogno, ti suggerisco di disattiva la vibrazione di suonerie e notifiche quando non serve. Questo perché ci vuole più energia per far vibrare il telefono che per farlo squillare e visto che ci sei ti consiglio di disattivare anche la vibrazione al tocco (quella della tastiera ad esempio). La vibrazione è utile se non si usa una suoneria, ma se proprio il tono di chiamata e di notifica è attivo e si vuole risparmiare sulla batteria, sarebbe meglio farne a meno

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: usa la dark mode per le applicazioni e temi in uso
Pubblicità

L’utilizzo di applicazioni e temi che permettono di impostare la dark mode, prolungherà ulteriormente la durata della batteria, a patto però che il tuo dispositivo disponga di uno schermo AMOLED. Come già detto infatti con uno schermo AMOLED rimarranno spenti tutti i pixel dove è presente il colore nero, risparmiando quindi batteria

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: disattiva la luminosità automatica
Pubblicità

Se vuoi risparmiare batteria, ti consiglio di non utilizzare la luminosità automatica su Android. Può sembrare molto utile come cosa il fatto che la funzione di illuminazione automatica renda lo schermo più o meno luminoso a seconda della luce ambientale, ma purtroppo a volte la luminosità potrebbe essere settata in automatico a un valore superiore a quanto necessario, consumando quindi batteria inutilmente. È molto meglio impostare manualmente un livello di luminosità molto basso con cui ti senti a tuo agio e quindi aumentarlo o diminuirlo quando è  necessario. Questo è uno dei modi che permettono di migliorare la durata della batteria in modo più efficace in quanto lo schermo come si sa è una delle cose dello smartphone che consumano più energia

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: disattiva internet e le notifiche quando stai riposando
Pubblicità

Se non hai bisogno dello smartphone durante la notte, è meglio configurarlo in modo che sia i dati mobili che il Wi-Fi siano disabilitati durante questo periodo di tempo. Stessa cosa se il tuo telefono non può essere usato mentre sei al lavoro o in una riunione ad esempio, imposta il dispositivo in modo che non squilli, vibri e non si connetta a internet per tutto quel periodo di tempo. Per non rimanere a premere più interruttori, puoi anche impostare il telefono in modalità aereo quando dormi, lavori o in via generale non necessiti del telefono per disattivare le connessioni non necessarie

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: disattiva le funzioni smart del telefono
Pubblicità

Per risparmiare batteria, puoi disattivare le funzionalità smart come le gesture, lo scorrimento intelligente e funzioni simili, soprattutto se hai un dispositivo marchiato Samsung. A meno che tu non utilizzi effettivamente queste funzionalità ogni giorno e ormai non ne puoi più fare a meno, queste funzioni potrebbero consumare la batteria solo per avere delle funzionalità di cui potresti farne a meno

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: imposta il timeout dello schermo a un periodo di tempo più breve possibile
Pubblicità

Imposta il timeout dello schermo a un periodo di tempo che sia il più breve possibile, ma che ti permetta di poter fare tutte le azioni di cui hai bisogno. Supponiamo che se il timeout, ovvero lo spegnimento automatico dello schermo dopo tot tempo di inutilizzo sia impostato su un minuto, se attendi ogni volta che il display si spenga da solo, ma usi molto meno del tempo impostato il dispositivo, potresti utilizzare fino a quattro volte la quantità di energia necessaria ogni volta che accendi lo schermo e attendi che si spenga da solo, rispetto invece a quando imposti il ​​timeout a 15 secondi ad esempio. Normalmente considera che il tempo viene di default impostato a 30 secondi. Da studi fatti, è stato rilevato che l’utente medio possessore di uno smartphone accende il proprio dispositivo fino a 150 volte al giorno, quindi se ogni volta attendi che il display si spenga da solo perché non lo utilizzi, puoi capire bene quanta batteria andrai a risparmiare. In alternativa puoi lasciare un timeout dello schermo anche alto, ad esempio 5 minuti, ma dopo aver fatto quello che devi fare con il telefono dovresti spegnere lo schermo premendo sul pulsante di accensione / spegnimento fisico oppure usare se disponibile l’apposito widget che se toccato spegne lo schermo

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: non è necessario essere connessi 24 ore su 24, 7 giorni su 7
Pubblicità

Disattiva il GPS, il Bluetooth, NFC, Wi-Fi e dati mobili quando non ne hai bisogno. Disabilitare la geolocalizzazione o impostala per utilizzare Wi-Fi e 3G invece del GPS funziona perfettamente. Basta attivare Bluetooth e NFC quando ne hai bisogno (anche se consumano poca energia), non è necessario avere sia il Wi-Fi che i dati mobili attivi in ogni momento del giorno. Questo ti permetterà di risparmiare la batteria del tuo dispositivo Android in grandi quantità

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: disattiva OK Google
Pubblicità

Disattiva l’opzione Ok Google. L’opzione “Ok Google“, che non è altro che la ricerca vocale di Google, è una funzionalità fantastica e che in molti utenti trovano abbastanza utile, soltanto che può consumare molta batteria. Se non trovi troppo indispensabile il suo utilizzo ti consiglio di disattivare il servizio, in questo modo migliorerai la durata della batteria

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: non eccedere con l’uso di widget
Pubblicità

Elimina o limita il funzionamento dei widget che non ti servono, in particolare quelli che per funzionare devono rimanere continuamente connessi a Internet, come i widget meteo, che possono consumare una notevole quantità di energia

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: aggiorna le applicazioni
Pubblicità

Mantieni sempre aggiornate le tue applicazioni. C’è un motivo per cui gli sviluppatori mantengono costantemente aggiornate le loro app e molti di questi motivi sono le nuove funzioni, la sicurezza e le ottimizzazioni che vengono fatte per poter risparmiare la carica della batteria. Mantenere aggiornate le proprie applicazioni significa disporre delle migliori ottimizzazioni disponibili e che l’app in questione potrebbe consumare meno batteria rispetto alla precedente versione. Allo stesso modo, è consigliabile eliminare anche le vecchie applicazioni che non si utilizzano più, poiché queste potrebbero avviarsi in background, consumando parte della memoria RAM e dei dati per la connessione internet, influendo quindi anche sul consumo della batteria

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: usa la modalità “Risparmio energetico” della batteria
Pubblicità

Se il tuo smartphone dispone della modalità di risparmio energetico della batteria o un’opzione che permette la gestione della batteria, usala. Potresti perdere qualche funzionalità e diminuire le prestazioni attivando il risparmio energetico, ma a volte quando non hai un caricabatterie a portata di mano per la ricarica, la modalità “Risparmio energetico” è una manna da cielo

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: prova a usare le notifiche dinamiche
Pubblicità

Usa i widget della schermata di blocco per le notifiche se la tua ROM li supporta o installa un’applicazione che lo faccia per te, come DynamicNotification. Sarai in grado in questo modo di ottenere praticamente tutti i contenuti sulla schermata di sblocco senza dover sbloccare completamente il telefono e navigare attraverso di esso. Dovrai accendere lo schermo, ma questo rimarrà acceso per molto meno tempo del normale. Se hai un dispositivo con uno schermo AMOLED, l’utilizzo di quest’applicazione con uno sfondo nero potrà far risparmiare notevolmente la durata della batteria del tuo smartphone Android

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: decidi quando sincronizzare i dati
Pubblicità

Disabilita la sincronizzazione automatica per gli account Google di cui non hai bisogno. Se non hai bisogno di questa funzione per alcuni account, devi tenere conto che gli account Google si aggiornano e si sincronizzano ogni quindici minuti. Per disattivare la sincronizzazione di un account Google di cui non hai bisogno, devi solo andare nelle impostazioni di ogni account, scegliere l’account Google in questione e disattivare la sincronizzazione automatica per tutte quelle  funzioni che non hanno bisogno di stare costantemente sincronizzate, poiché non se ne ha bisogno. Questo potrebbe farti risparmiare molto per quanto riguarda la durata della batteria

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: disattiva l’aggiornamento automatico delle applicazioni installate dal Google Play Store
Pubblicità

Modifica le impostazioni del Google Play Store per disattivare gli aggiornamenti automatici delle app installate. Se hai il Play Store impostato in modalità di aggiornamento automatico, è possibile che ad esempio quindici applicazioni vengano aggiornate quando meno te lo aspetti e ti potresti ritrovare con la batteria e il (piano dati) a terra senza che nemmeno te ne renda conto

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: rimuovi le animazioni
Pubblicità

La disattivazione delle animazioni è un’altra ottima soluzione che si può usare per risparmiare sulla durata della batteria di uno smartphone Android. Questo processo può variare leggermente da un dispositivo Android all’altro, ma più o meno i passaggi da seguire dovrebbero risultare simili. Accedi alle impostazioni e scorri verso il basso finché non vedi la voce “Informazioni telefono”. Tocca quindi “Numero build” per 7 volte. Ti verrà comunicato che “Sei diventato uno sviluppatore” e ora potrai accedere a un menu segreto dove però ti consiglio di toccare solo quello che c’è scritto in questa guida. Ora che le “Opzioni sviluppatore” sono attive, torna indietro alle impostazioni generali del telefono e tocca il nuovo menu disponibile su “Opzioni sviluppatore” che ti verrà mostrato in elenco. Nella pagina successiva, scorri verso il basso fino a dove dice “Scala animazione finestra“, “Scala animazione  transizione” e “Scala durata animazione” e disattiva tutto selezionando per ogni voce “Animazione disattivata” o se proprio vuoi un minimo di animazione imposta come valore di animazione per ognuna 0.5x. Così facendo la durata della batteria sarà migliorata oltre alla velocità di apertura e chiusura delle varie app e impostazioni

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: fai uso di sole batterie originali 
Pubblicità

Quando si deve cambiare la batteria di uno smartphone, un occhio va sempre al risparmio economico, quindi ci si indirizza prima di tutto verso i ricambi meno costosi. Il problema però è che queste batterie a volte potrebbero portare a dei problemi, non avere la stessa capacità dell’originale ad esempio e quindi durare molto meno oppure avere la stessa capacità della batteria originale ma avere un consumo anomalo o irregolare. Ti consiglio quindi di acquistare solo batterie originali o al massimo batterie di terze parti di qualità, create con l’autorizzazione del produttore dello smartphone, solo in questo modo infatti si avrà la sicurezza di portarsi a casa un ricambio valido per il proprio telefono

Alcuni trucchi per risparmiare batteria su Android: conclusioni
Pubblicità

Se il tuo smartphone Android ti sta dando problemi con il consumo della batteria o se già consuma poco ma vorresti ottimizzare i consumi, questa guida spero ti sia stata d’aiuto ad aumentare la durata della tua batteria. La capacità energetica della batteria di uno smartphone potrebbe essere anche molto elevata, ma prima o poi si andrà ad esaurire anche la sua carica, ma spero che con le soluzioni viste sopra sia riuscito a migliorarne la durata. Riuscire a risparmiare più batteria possibile è importante anche nei momenti di emergenza, per esempio quando si sta fuori casa con bassa carica e non si ha un caricabatterie dietro con sé o una presa a cui poterlo collegare. Alla prossima guida.

Pubblicità




Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.