Guide

Come cambiare OK Google in altro [GUIDA]

Con questa guida vedremo come cambiare OK Google in altro. Potrai quindi attivare il tuo assistente virtuale e tutte le sue funzioni non più pronunciando il comando vocale “OK Google“, ma potrai dire ad esempio la parola “Hey Baby” oppure “Ciao Homer“, due esempi ovviamente, ma per farti comprendere meglio che potrai fare a meno di pronunciare OK Google, ma potrai usare altre parole d’ordine da te decise per attivare Google Assistant e le sue funzioni. Microsoft ha Cortana, Amazon ha Alexa, Apple ha Siri e Google ha, beh, Google. Ormai sappiamo più o meno tutti che Google invece di dare un nome al suo assistente virtuale come hanno fatto la concorrenza, ha scelto il nome concreto “Google Assistant” e per rivolgersi ad esso si deve pronunciare la parola d’ordine Hey Google oppure OK Google, anzichè avere un approccio “più personale” usando comandi di attivazione nomi come “Alexa” o “Hey Siri”.

Link Sponsorizzati

Dare un nome a un assistente virtuale può essere più originale, Google infatti non si è sprecata tanto nel scegliere un nome al suo assistente virtuale, anzi non ci ha perso proprio tempo visto che si chiama Google, pur mancando però di fantasia per il nome, non mancano però le funzionalità di certo, infatti il servizio offerto da Google Assistant non è di certo da meno a nessuno. L’Assistente Google è un software che offre molte funzionalità, come la possibilità di avviare programmi sul tuo computer o smartphone, avviare programmi TV o playlist musicali, può essere usato anche per accendere o spegnere le lampade smart di casa o accendere e spegnere vari elettrodomestici, il tutto tramite comandi vocali. Attraverso la propria voce, è possibile usare Google Assistant per comunicare con amici e familiari, per ottenere indicazioni durante un viaggio, per pianificare il prossimo viaggio, impostare sveglie e promemoria, tradurre lingue e molto altro ancora. Le possibilità e le funzionalità che si hanno con Google Assistant sono quasi infinite.

Nonostante le tantissime cose che l’Assistente Google permette di fare, non può però apportare modifiche importanti al suo comando di attivazione vocale. Google ti consentirà di impostarlo solo su “OK Google” o su alcuni dispositivi “Hey Google“. Non si sa bene la ragione, probabilmente il motivo è dovuto al fatto che l’azienda vuole che sia ricordato che è di proprietà di Google l’assistente virtuale in uso, senza che ci sia il rischio di confusione con altri software simili. Sentire poi la gente, chi ripete sempre OK Google o Hey Google, è un modo per l’azienda di Mountain View per farsi conoscere sempre più dalle persone, qualora ci fosse qualcuno che ancora non conosca il colosso americano ovviamente. 

Anche se Google non permette di poter cambiare i comandi OK Google o Hey Google, non significa però che non sia modificabile attraverso sistemi di terze parti. A ciò che quindi non ha messo Google come funzionalità, ci hanno pensato degli sviluppatori esterni a Google che, con entusiasmo hanno creato un programma che lavorando con il software originale permette di poter aggiungere delle nuove funzionalità a Google Assistant. Viene usato quindi un software aggiuntivo per poter modificare la parola di attivazione vocale dell’assistente Google in base alle proprie esigenze. In questa guida potrai trovare vari metodi che ti permetteranno di poter cambiare OK Google in altro, potendo attivare Google Assistant e attivare le sue funzioni con un comando vocale differente e che ti piace di più. Vediamo quindi quali sono questi metodi per cambiare OK Google in altro.

Il primo metodo prevede l’utilizzo dell’app Open Mic +, un’applicazione che se supportata dallo smartphone funziona abbastanza bene ma non è più seguita dallo sviluppatore al momento della stesura di questo articolo. Il secondo metodo di cui si parlerà invece prevede la modifica della parola di attivazione dell’Assistente Google utilizzando l’app Autovoice. Questo secondo metodo, di cui parleremo più avanti in questo articolo, è probabilmente il migliore del primo, in ogni caso, troverai tutte le istruzioni necessarie su come poterli utilizzare entrambi.

Per poter cambiare OK Google in altro è necessario assicurarsi di avere l’ultima versione dell’app Google installata sul proprio smartphone. Una volta sicuri di aver installata l’ultima versione di Google, è possibile procedere con questa guida. Iniziamo.

Come cambiare OK Google in altro: metodo usando Mic +

Con il primo metodo potremo cambiare la parola d’ordine OK Google per attivare Google Assistant usando l’applicazione Open Mic+. Open Mic + è un’app che può lavorare con l’Assistente Google e che permette di aggiungere nuove funzionalità come il riconoscimento vocale offline e l’integrazione con Tasker, un sistema di automazione delle funzioni di Android molto potente. Affinché Open Mic + funzioni in maniera efficace, è necessario disabilitare il rilevamento di hot word in Google Now, una cosa semplice da fare, sebbene Google abbia fatto del suo meglio per nascondere la funzionalità in modo che non possa essere facilmente trovata. Innanzitutto, avrai bisogno di disattivare il tuo assistente Google. Per fare questo segui i passaggi che trovi elencati di seguito:

  • Scarica sullo smartphone l’app Open Mic+ for Google Now da Amazon Appstore (non è più disponibile su Google Play Store)
  • Attiva l’Assistente Google pronunciando la parola d’ordine “OK Google” o premendo a lungo il pulsante Home
  • Premi sull’icona della bussola che trovi nella parte in basso a destra dell’app per accedere al menu Esplora
  • Tocca l’immagine circolare del tuo profilo nella parte in alto a destra dell’app (alcuni utenti potrebbero dover selezionare prima la voce Impostazioni)
  • Scorri le varie voci che ti vengono mostrate verso il basso, fino alla sezione Assistente Dispositivo e tocca la voce Telefono o Aggiungi altri dispositivi che desideri configurare
  • Disattiva l’interruttore dell’opzione Accedi con Voice Match
  • Ora accedi all’app Open Mic + e ti verrà mostrata la schermata iniziale. Premi sull’icona delle Impostazioni che trovi in alto al centro, tra Open Mic + e SEND FEEDBACK
  • Una volta che hai avuto accesso alla nuova schermata, tocca la voce “Hot Phrase“, quindi digita la frase che desideri utilizzare per attivare Google Assistant con le sue funzioni. Ad esempio potresti usare la parola d’ordine “Hey Pippo” o qualsiasi altra cosa ti passi per la mente in quel momento, ti consiglio però di evitare frasi troppo lunghe o sarà stancante pronunciare i comandi troppo lunghi alla fine. Meglio usare parole brevi e che permettano di far attivare subito l’assistente virtuale
  • Quando hai finito di digitare la nuova frase, premi sul pulsante “OK“. Torna quindi indietro alla schermata precedente
  • Dovresti visualizzare adesso un pulsante verde con scritto Start. Premilo con il dito e lascialo in funzione per poter pronunciare la nuova parole d’ordine che hai scelto per attivare Google Assistant, invece di OK Google o Hey Google. Se tutto è andato per il meglio adesso Google Assistant si dovrebbe avviare con il nuovo comando vocale che hai scelto

Open Mic + funziona la maggior parte delle volte. Sfortunatamente però, l’app come già accennato non è più in fase di sviluppo in questo momento, quindi è possibile che non venga installata o non funzioni correttamente su alcuni dispositivi Android, in particolare nelle ultime versioni. Il supporto minimo è Android 4.1. Se dovessi avere problemi, puoi provare a usare il secondo metodo che trovi spiegato di seguito

Come cambiare OK Google in altro: metodo usando AutoVoice

Rispetto a Open Mic + questo metodo è più affidabile per poter modificare la parola d’ordine che fa funzionare Google Assistant, ma è anche un po’ più meccanico da mettere in pratica e richiede l’uso dell’app Tasker che non è gratuita, ma è a pagamento (al momento costa 3.69 €). Tasker è un’applicazione capace di gestire tutti i tipi di attività. Automatizza tutto, dalle impostazioni alle foto. Consente di personalizzare oltre 350 azioni e, una volta caricato con i plug-in giusti, da modo di modificare anche la parola d’ordine per avviare l’Assistente Google. 

Dopo aver scaricato l’app Tasker, sarà necessario installare anche l’app AutoVoice creata sempre dallo stesso sviluppatore. Il download di AutoVoice è gratuito ma l’app è supportata dalla pubblicità. Vediamo quindi come si procede per cambiare OK Google in altro:

  • Installa come prima cosa le applicazioni Tasker e AutoVoice sul tuo smartphone Android
  • Adesso devi accedere alle Impostazioni del telefono e quindi toccare la voce Accessibilità
  • Dall’elenco delle opzioni, cerca Autovoice Google Now Integration e Tasker, quindi una volta trovati accendi gli interruttori che sono posizionati accanto a essi per attivarne le funzionalità
  • Adesso è necessario collegare l’app Autovoice all’account Google. Questo fortunatamente, l’Assistente Google può farlo per te
    • Attiva l’Assistente Google
    • Pronuncia “Parla con AutoVoice
    • L’Assistente ti dirà che il tuo account non è collegato e chiederà l’autorizzazione per collegare gli account.
    • Tocca
    • Se hai più di un account Google, verrà visualizzata una finestra di dialogo che ti chiederà quale account collegare; scegli l’account Google che preferisci e ovviamente usi sul tuo smartphone
    • L’Assistente Google completerà il collegamento di AutoVoice al tuo account Google
  • Accedi adesso all’app Tasker e premi sul segno e aggiungi Event
  • Dall’elenco delle opzioni, seleziona Plugin, quindi seleziona AutoVoice e Recognized. Premi sul pulsante di modifica accanto a Configuration e quindi toccare The Hard Way
  • Tocca la voce Speak Filter e ti verrà chiesto di pronunciare la parola d’ordine per attivare Google Assistant. Tasker ti potrebbe chiedere di chiarire ciò che hai detto presentando un elenco delle ipotesi di ciò che ha compreso; seleziona ciò che hai effettivamente detto
  • Premi ora sul pulsante Indietro sul tuo telefono
  • Nella parte superiore dello schermo, visualizzerai il testo “AutoVoice Recognized“, un cerchio con una “i“, un segno di spunta e una “X“. Tocca il segno di spunta
  • Adesso premi la freccia indietro che trovi nella parte in alto a sinistra dello schermo, accanto alla voce Modifica evento
  • Ti verrà mostrato un popup contenente la voce “New Task    +”. Premi su questa voce. Apparirà una finestra che ti permetterà di dare un nome all’attività; puoi saltare questo passaggio se lo desideri o se non hai così tante attività già attive da poterle confondere tra loro
  • Ti apparirà ora la schermata Task Edit da cui potrai assegnare un comando da eseguire quando la frase del comando viene ascoltata da Tasker
  • Premi sul + nel cerchio sul lato destro dello schermo e ti verrà mostrato un menu che riporta tutte le azioni possibili
  • Tocca la casella con in nome “Input“, quindi la casella “Voice Command“. Premi il pulsante Indietro a sinistra dell’etichetta “Action Edit“. Ora dovresti vedere la schermata Task Edit con la tua nuova attività visualizzata
  • Tocca il pulsante “Play” per eseguire l’attività e ora dovresti avere finalmente funzionante un comando vocale che è in grado di far attivare l’Assistente Google

Questi sono i metodi per poter cambiare OK Google in altro. Potrai quindi personalizzare la parola di attivazione di Google Assistant con uno personalizzato a tuo piacimento.

Link Sponsorizzati