Guide

Come risolvere l’errore Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo

Pubblicità

In questa guida vedremo come risolvere l’errore Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo così da poter inviare pagamenti tramite il servizio offerto da Google. Google Pay è un servizio di pagamenti che ormai è disponibile in molti paesi del mondo, tra cui anche di recente anche in Italia e permette di effettuare dei pagamenti contactless in maniera rapida con il telefono nei negozi, nelle app o sui siti web che accettano Google Pay come pagamento; permette di acquistare prodotti Google come ad esempio Foto e Play; consente di inviare o ricevere denaro da amici e familiari, anche se quest’ultimo punto al momento è possibile solo negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Per poter usare Google Pay, è necessario installare l’apposita applicazione scaricabile dal Play Store, quindi configurarla per i pagamenti.

Pubblicità


Per configurare Google Pay, basta seguire i passaggi seguenti:

  • Accertati che il tuo smartphone supporti almeno una versione Android Lollipop 5.0 o superiore
  • Il dispositivo deve avere la funzione NFC attivata, inoltre deve disporre anche della tecnologia HCE
  • Scarica e installa sul telefono l’applicazione Google Pay se ancora non l’hai fatto
  • Una volta scaricata e installata l’app Google Pay, procedi con la sua configurazione:
    • Aggiungi una carta di credito quando richiesto
    • Ti verrà richiesto di impostato il blocco schermo sul dispositivo per far funzionare Google Pay. Potrai impostare una password, una sequenza, pin, impronta digitale o scansione della retina. Non puoi invece impostare Smart Unlock e Knock to Unlock
    • Se nel telefono hai installate altre applicazioni per poter effettuare pagamenti, seleziona Google Pay come app predefinita dalle impostazioni
    • Potrebbe capitare di non visualizzare più l’applicazione Google Pay dopo la prima installazione. Per poterla nuovamente rendere visibile, accedi alle impostazioni dello smartphone e nella schermata Home, scegli riquadro a scomparsa e Mostra tutte le app

Una volta terminata l’installazione in maniera corretta, in teoria Google Pay dovrebbe funzionare senza problemi, dico in teoria perchè in alcuni casi si potrebbe verificare un errore, come quello che indica che Google Pay non può essere utilizzato sul dispositivo in uso quando si prova ad avviare l’applicazione. Come mai succede questo? Perchè Google Pay non funziona con lo smartphone in uso? Come risolvere l’errore Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo? 

I motivi per cui Google Pay non funziona in maniera corretta sullo smartphone in uso e viene restituito l’errore possono essere diversi. In genere, le motivazioni che possono provocare il problema sono principalmente queste:

  • Viene usata una versione di Android per sviluppatori
  • Il dispositivo ha attivi i permessi di Root
  • Si una ROM personalizzata di Android o dove comunque sono incluse modifiche al software di fabbrica. Google Pay in questo caso non funzionerà su questi smartphone in quanto potrebbero rappresentare un rischio per la sicurezza
  • Si sta usando Samsung MyKnox.
  • Il telefono in uso non è testato e non è approvato da Google
  • Lo smartphone ha il Bootloader sbloccato

In tutti questi casi Google Pay non potrà funzionare sul dispositivo in cui è installato, come fare quindi a risolvere l’errore “Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo”? L’ideale, anche per questioni di sicurezza sarebbe avere una versione di Android completamente Stock installata sullo smartphone, quindi niente Custom ROM, niente Bootloader sbloccato, niente Root. Ma e chi invece non volesse rinunciare a tutto ciò come dovrebbe fare invece? In questo caso, si potrà usare Magisk in grado grazie a un modulo di permettere l’uso di Google Pay senza alcuna comparsa di errore, in questo modo non sarà necessario abbandonare la propria Custom ROM preferita, tanto meno rimuovere il Root o bloccare nuovamente il Bootloader, grazie a Magisk infatti sarà possibile usare Google Pay senza alcun problema.

Come usare quindi Magisk per risolvere l’errore Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo? Magisk offre il proprio sistema di root nativo noto come MagiskSU . L’interfaccia, tuttavia, funzionerà con qualsiasi soluzione root come SuperSU, in caso contrario, Magisk tenterà di eliminare l’altro accesso Root e di avviare MagiskSU per impostazione predefinita. Detto ciò, vediamo quindi come risolvere l’errore Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo nel primo caso installando Magisk e sostituendo l’attuale sistema di attivazione dei permessi di Root, mentre nel secondo caso invece lasceremo l’attuale sistema di attivazione dei permessi di Root, senza installare al suo posto Magisk.

Come risolvere l’errore Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo installando Magisk e il modulo Safety Net checking
Pubblicità


  • Se hai già i permessi di Root sullo smartphone, ma ottenuti attraverso un metodo differente da Magisk, devi rimuoverli. Dovrai inoltre ripristinare il file boot.img originale per poter fornire un ripristino completo del sistema
  • Scarica il file Magisk per il tuo dispositivo android
  • Accedi alla Custom Recovery (TWRP per esempio)
  • Installa il file Magisk
  • Riavvia il dispositivo normalmente
  • Dovresti visualizzare Magisk Manager nel menu Applicazioni
  • Entra ora nelle Impostazioni e attiva l’opzione Magisk Hide, disponibile poi nel menu Applicazioni
  • Apri adesso Magisk Hide e accertati se la casella “Google Pay” è già stata contrassegnata
  • Vai ora all’opzione “Modulo” e aggiungi il modulo Safety Net checking
  • Nel caso in cui un modulo disponibile non riesca a verificare Safety Net checking, installa un qualsiasi terminale, ad esempio Terminal Emulator for Android e digita:

su

sh /magisk/.core/magiskhide/disable

sh /magisk/.core/magiskhide/enable

  • Avvia quindi Safety Net checking e se tutto è andato per il verso giusto dovresti poter avviare il servizio Google Pay senza alcun errore, pur avendo i permessi di Root attivi
Come risolvere l’errore Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo nascondendo i permessi di Root e lo sblocco del Bootloader senza installare Magisk
Pubblicità


In questo secondo metodo per risolvere l’errore “Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo”, non installeremo Magisk e nemmeno alcun altro software di terze parti, ma riusciremo ugualmente a nascondere a Google Pay il fatto di avere i permessi di Root attivi e il Bootloader sbloccato. Vediamo come fare:

  • Scarica sul telefono l’applicazione BuildProp Editor
  • Nel file build.prop del sistema operativo, devi sostituire il nome del marchio del telefono e il modello di dispositivo, es.:
    • ro.product.manufacturer=samsung
    • ro.product.model=SM-G930

Dopo aver eseguito tutti i passaggi, riavvia lo smartphone e il servizio Google Pay dovrebbe ora funzioanare correttamente, segno che sarai riuscito a risolvere l’errore “Google Pay non può essere utilizzato su questo dispositivo”. Per maggiore sicurezza sui pagamenti, si consiglia comunque di usare Google Pay solo su dispositivi Android Stock, privi di permessi di Root, con firmware originale e con Bootloader bloccato.

Pubblicità




Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni e visualizzare i fornitori pubblicitari di terze parti di Google. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.