Guide

Come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone

Pubblicità

Oggi vedremo con questa guida come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone. Google Assistant è uno degli strumenti più utili che possiamo usare sui dispositivi che fanno uso del sistema operativo Android e non solo. Se vuoi ottenere il massimo dalle funzionalità vivavoce del servizio Google Assistant, assicurati di poterlo utilizzare anche se il tuo smartphone Android è bloccato e con lo schermo spento. Ciò significa che non avrai nemmeno bisogno di dover sollevare il telefono dal tavolo per poter usare le funzioni di Assistente Google. Alcune delle funzioni dell’Assistente Google sono bloccate dietro una schermata di blocco: contatti, calendari e promemoria sono esempi di funzionalità che mostrano dei risultati che magari si vogliono tenere nascoste dai ficcanaso. Quando viene bloccato il telefono (o il tablet), viene impedito l’accesso non autorizzato alle informazioni personali che si hanno conservate sullo smartphone e come vedremo in questa guida, ciò sarà possibile anche quando si sta utilizzando l’assistente di Google. Se infatti sei preoccupato per questa possibile violazione della privacy, ora puoi consentire all’Assistente Google di ottenere risposta alle tue domande, anche quando il telefono è bloccato con lo schermo spento. Ciò significa che puoi fare uso delle risposte ottenute dall’Assistente Google, senza più dover necessariamente sbloccare il telefono o il tablet. Vediamo quindi come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone.

Pubblicità
Come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone: cos’è Google Assistant

Google Assistant è un assistente vocale basato sull’intelligenza artificiale che si è evoluto da Google Now. È accessibile su dispositivi Android, Apple e Google Home. L’Assistente Google può essere utilizzato per avviare applicazioni e gadget, porre domande e svolgere una serie di attività utili, per non parlare poi dei giochi. Puoi scegliere tra 11 voci diverse con supporto per 30 lingue. Tutti i telefoni Android ora vengono venduti con preinstallata l’app Assistente Google o è integrata nel sistema operativo, come ad esempio sui telefoni Google Pixel. Quando si configura un telefono per la prima volta, in genere agli utenti viene chiesto di inviare la propria voce ai servizi Google. Ciò da modo di poter usare i comandi vocali per poter usare l’Assistente Google indipendentemente dal dispositivo sui cui è installato. Google Assistant normalmente per poter essere usato è impostato in modo che prima venga sbloccato lo schermo, quindi una volta che che il dispositivo è attivo, si possono usare i comandi per usare l’assistente. Come vedremo in questa guida però, l’app ha un’impostazione che permette di usare l’Assistente Google anche quando il dispositivo è bloccato con lo schermo spento

Come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone: cosa si può fare con l’Assistente Google

L’Assistente Google da modo agli utenti di poter usare i comandi vocali, può essere usata la ricerca vocale e si può controllare il dispositivo tramite attivazione vocale, consentendo così di poter eseguire tutta una serie di attività dopo aver pronunciato le parole di attivazione “OK Google” o “Ehi Google“.

L’Assistente Google è in grado di:

  • Controllare i tuoi dispositivi e la tua casa intelligente
  • Accedere alle informazioni dai tuoi calendari e ad altre informazioni personali
  • Trovare informazioni online, dalle prenotazioni dei ristoranti alle indicazioni stradali, meteo e notizie
  • Controllare e avviare la tua musica
  • Riprodurre i contenuti sul tuo Chromecast o altri dispositivi compatibili
  • Eseguire timer e promemoria
  • Prendere appuntamenti e inviare messaggi
  • Aprire le app installate sul tuo telefono
  • Leggere le notifiche ricevute per te
  • Tradurre le parole parlate in tempo reale
  • Giocare

Google Assistant offre una conversazione continua, ciò significa che l’utente non dovrà sempre ripetere “Ok Google” per le richieste di follow-up. Google può anche riconoscere i profili vocali di persone diverse, quindi sa con chi sta parlando e può adattare le risposte di conseguenza. Si possono anche chiedere più cose contemporaneamente e poiché l’Assistente Google riconosce e comprende il contesto, reagirà in modo informato o intelligente

Come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone: su quali dispositivi si può usare Google Assistant

Google Assistant è stato inizialmente rilasciato sugli smartphone Google Pixel e Google Home, ma ora è disponibile su quasi tutti i moderni dispositivi Android, inclusi Wear OS, Android TV e Nvidia Shield, nonché su tutti i veicoli che supportano Android Auto e altri dispositivi come come le videocamere Nest e il Lenovo Smart Clock. Google Assistant è nativo sugli altoparlanti smart come Google Nest (precedentemente Google Home), ma è anche ampiamente disponibile su altri altoparlanti intelligenti realizzati da produttori di terze parti come Sony, Sonos, LG e Panasonic. I dispositivi domestici smart come Philips Hue , i prodotti Nest e la gamma Home Smart di Ikea , ad esempio, possono essere controllati da Google Assistant e non solo tramite Google Nest, ma ovunque si abbia la possibilità di poter interagire con un dispositivo su cui è installato Google Assistant.

Come già accennato troviamo anche l’Assistente Google sui dispositivi smartphone. Google Assistant infatti è disponibile sulla maggior parte dei telefoni Android e si aggiorna migliorando sempre più il sistema AI. Anche i dispositivi che offrono un altro sistema AI, come Bixby di Samsung , possono interagire con Google Assistant. In sostanza, se il tuo telefono ha Android, il tuo dispositivo può fare uso anche dell’Assistente Google. Google Assistant è disponibile anche per i dispositivi iPhone, anche se ci sono alcune restrizioni.

Come vedremo ora nella sezione seguente, è possibile che l’assistente ti risponda anche quando il tuo telefono Android è bloccato, quindi con lo schermo spento, se imposti il tutto tramite le impostazioni dell’app e puoi anche attivare la visualizzazione delle risposte alle domande personali.

Come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone

Di seguito trovi tutti i passaggi che sono necessari per poter usare Google Assistant senza il bisogno di doverlo sbloccare, quindi mantenendo lo schermo spento:

  • Innanzitutto, è necessario avviare l’app Assistente Google sul tuo dispositivo Android. Puoi farlo pronunciando “Ok, Google” o scorrendo il dito dall’angolo inferiore sinistro o l’angolo destro dello schermo
  • Quindi, nell’angolo in basso a sinistra dello schermo, tocca l’icona Istantanea . Ora, a seconda del tuo smartphone, ciò che andrai a vedere potrebbe apparire diverso da uno smartphone all’altro
  • Controlla se hai effettuato l’accesso al tuo account Google sul tuo smartphone Android. Successivamente, tocca il simbolo del profilo nell’angolo in alto a destra dello schermo. Questo ti porterà alla pagina delle impostazioni dell’Assistente Google
  • Sullo schermo ti verrà mostrato un ampio elenco di funzioni dell’Assistente Google. La funzione “Personalizzazione” è ciò di cui abbiamo bisogno in questa guida. Quando l’hai trovato, toccalo con il dito per accedere alla sua schermata
  • Adesso, ti devi accertare di aver abilitato i “Risultati personali della schermata di blocco“. Prima di poter abilitare questa funzione, devi prima abilitare la voce “Risultati personali

Questo è praticamente tutto quello che c’è da fare. Ora, ogni volta che farai delle domande all’Assistente Google che richiedono risposte, inclusi risultati personali, non avrai più bisogno di dover prima sbloccare lo schermo del telefono

Come usare Google Assistant a schermo spento su Android senza sbloccare lo smartphone: conclusioni

L’Assistente Google è in grado di funzionare come abbiamo visto anche quando lo schermo è bloccato. Questo è un grande vantaggio in quanto si può interagire con l’assistente installato sul dispositivo senza che qualcuno ficchi il naso nel contenuto personale salvato sul telefono. Sperando che questa guida ti sia stata d’aiuto, ci leggiamo alla prossima guida se ne avrai bisogno.

Pubblicità