Guide

Come configurare la modalità ospite su Android [GUIDA]

Pubblicità

In questa guida vedremo come configurare la modalità ospite su Android, in modo da mantenere nascoste alcune informazioni personali quando si condivide il dispositivo con un’altra persona. Molti di noi non si tirano indietro quando familiari o amici chiedono di vedere il proprio telefono, ma storciamo un pò il naso quando iniziano a ficcanasare andando a controllare foto, video, messaggi, applicazioni installate ecc. e una volta dato in mano il telefono a qualcuno, chissà dove andranno a mettere le dita, facendosi gli affari nostri. Fortunatamente, esiste una soluzione semplice che si può usare per risolvere questo problema. Si chiama modalità ospite e in questa guida vedremo proprio come configurarla sui dispositivi Android.

Pubblicità


Ma prima di iniziare con i passaggi per configurare la modalità ospite su Android, cosa è più nel dettaglio questa modalità? La modalità ospite ha iniziato a fare la sua prima comparsa a partire da Android 5.0 Lollipop indipendentemente dal marchio (quindi Samsung, Huawei ecc.) e serve per poter nascondere le proprie informazioni private, quelle personali che non si vorrebbero mostrare quando si condivide il dispositivo con un’altra persona. Attraverso questa modalità, una persona che non sia il proprietario dello smartphone, potrà accedere solo a tutte le applicazioni predefinite, ma non potrà accedere a quelle nuove installate successivamente e ad altri dati. In pratica l’utente, quando è attiva la modalità ospite su Android, è come se avesse tra le mani un dispositivo ripristinato alle impostazioni di fabbrica, ma in pochi passaggi, una volta consegnato nuovamente il dispositivo nelle mani del proprietario, sarà possibile riportare tutto alla normalità. Un account Ospite, potrà effettuare anche chiamate telefoniche e inviare SMS dal dispositivo.

Vediamo ora invece come configurare la modalità ospite su Android, i cui passaggi potrebbero variare a seconda del telefono di cui si è in possesso. Ai fini di questa guida, è stato utilizzato un dispositivo Android OnePlus 6. Vediamo quindi di seguito quali sono tutti i passaggi necessari per poter configurare la modalità ospite su Android:

  • La prima cosa da fare, è quella di scorrere dalla schermata Home dello smartphone il pannello delle notifiche verso il basso, quindi espandere il menu
  • Premi ora sulla piccola icona dove viene mostrata l’icona User  (cercala sotto la regolazione della luminosità, accanto all’icona a forma di matita e all’icona a forma di ingranaggio).
  • Basta toccare con il dito sull’opzione dell’account ospite, per poter così passare a questa modalità
  • Potrai poi premere sul pulsante blu Aggiungi utente per consentire a un utente secondario di impostare il proprio spazio sul dispositivo. Il procedimento è simile a quello che si ha quando si sta configurando un nuovo device. Ti verrà chiesto quindi di accedere con un account Google, aggiungere la propria impronta digitale e così via. Tuttavia, al proprietario del telefono è permesso disinstallare tutte le app che l’utente secondario potrebbe aver installato o addirittura rimuovere lo spazio dedicato all’utente ospite se non più necessario
  • In entrambi i casi, il passaggio all’account secondario richiederà solo pochi secondi di tempo

Una volta che il tuo amico o familiare avrà finito di usare il telefono nel secondo spazio dedicato all’utente ospite, potrai passare nuovamente al tuo account principale o semplicemente potrai rimuovere l’account che stava usando l’utente ospite. Vediamo quindi come configurare la modalità ospite su Android per tornare all’account principale:

  • Dalla schermata iniziale Home scorri verso il basso la barra delle notifiche ed espandi il menu in modo da visualizzare tutte le icone che sono disponibili
  • Premi sull’icona che fa riferimento all’ospite  (la trovi sempre sotto la regolazione dell’illuminazione dello schermo, accanto all’icona a forma di matita e ingranaggio)
  • Seleziona il tuo account principale per poter visualizzare nuovamente il contenuto dello smartphone in maniera normale

Se poi dopo un primo utilizzo ti sei accorto che la modalità ospite sul tuo dispositivo non viene più usata, potrai cancellarla in qualsiasi momento. Vediamo quindi di seguito come rimuovere la modalità ospite su Android:

  • Dalla schermata Home abbassa il pannello delle notifiche ed espandi il menu
  • Premi sulla solita icona che rappresenta l’utente  (la trovi sempre accanto all’icona a forma di matita e all’icona a forma di ingranaggio).
  • Premi in basso della schermata su Impostazioni
  • Cerca l’account Ospite che desideri eliminare
  • Premi sull’icona a forma di ingranaggio che trovi accanto ad esso
  • Premi sulla voce Rimuovi utente

Sul OnePlus 6, dalle Impostazioni è possibile accedere anche ad altre opzioni che consentono di aggiungere nuovi utenti dalla schermata di blocco. Se lo desideri, potrai quindi attivare questa opzione.

Sui dispositivi Samsung, configurare la modalità ospite su Android potrebbe variare leggermente. Ecco di seguito tutti i passaggi per configurare la modalità ospite sui dispositivi Samsung:

  • Dalla schermata Home dello smartphone, scorri la barra delle notifiche verso il basso per visualizzarne il pannello
  • Premi sull’icona a forma di ingranaggio  per accedere alle Impostazioni
  • Scorri verso il basso fino a trovare la voce Utenti e account
  • Premi su Utente per crearne uno nuovo in un secondo spazio sul telefono

Anche se la modalità ospite è piuttosto utile da avere, non c’è nulla che possa impedire a un amico curioso e che sappia usare bene lo smartphone di accedere al tuo account principale se lo desidera. Fortunatamente però, alcuni smartphone come il OnePlus 6 hanno delle funzionalità sulla privacy aggiuntive come Hidden Space (Spazio Nascosto). Dall’App Drawer scorri verso destra (partendo dal bordo sinistro dello schermo) e vedrai apparire lo spazio personale Hidden Space in cui potrai aggiungere le app che vuoi mantenere nascoste in questo modo:

  • Tocca l’ icona + in basso a destra e seleziona le app che vuoi spostare su Hidden Space.
  • Tocca la freccia indietro in alto a sinistra dopo aver selezionato le tue app

Se poi metti un’app su Hidden Space ma decidi poi di rimuoverla:

  • Vai su Hidden Space
  • Premi sul pulsante Modifica in basso a destra
  • Con un tocco seleziona le app che desideri rimuovere
  • Premi sul pulsante Indietro in alto a destra

Su altri dispositivi Samsung, come ad esempio sul Galaxy Note 9, la funzionalità di privacy aggiuntiva viene chiamata invece Secure Folder (Cartella Sicura) e si può raggiungere con i seguenti passaggi:

  • Seleziona App
  • Vai su Impostazioni
  • Seleziona Blocca schermo e sicurezza Dati biometrici e sicurezza
  • Vai su Cartella protetta
  • Dovrai quindi accedere al tuo account Samsung. Vai su ACCEDI
  • Immetti i dettagli del tuo account Samsung, quindi seleziona ACCEDI. Se non si dispone di un account Samsung, seleziona CREA ACCOUNT, quindi segui i passaggi per crearne uno
  • Scegli il metodo di blocco che desideri utilizzare per la tua cartella sicura
  • Un collegamento a Secure Folder verrà aggiunto alla schermata Home e App

Non tutti gli smartphone Android permettono di poter nascondere le app, ma se il tuo dispositivo contiene questa opzione e hai applicazioni che non vorresti mostrare, come ad esempio quelle dei social o chat private, allora sarebbe conveniente per te attivare la funzione per nascondere le applicazioni. Se il tuo dispositivo non permette di nascondere le applicazioni, puoi comunque usare un’app di terze parti, come ad esempio quelle che trovi nella nostra guida su come nascondere le app su Android.

Abbiamo visto quindi come configurare la modalità ospite su Android, in questo modo potrai far provare lo smartphone a qualcuno senza che vada a mettere il naso in cose che non gli riguardano, come la tua galleria foto/video e le applicazioni che hai installate sul dispositivo. Alla prossima guida.

Pubblicità