Guide

Come disabilitare il sensore di prossimità su Android in caso di malfunzionamento

Pubblicità

In questa guida andremo a vedere come disabilitare il sensore di prossimità su Android, cioè quel sensore in grado di spegnere lo schermo quando lo si avvicina all’orecchio mentre si è impegnati in una chiamata. Il sensore di prossimità sui dispositivi Android è una funzione utile in realtà, in quanto permette al telefono in uso di risparmiare energia durante le telefonate, inoltre impedisce di premere una sequenza di tasti errati quando si mette a contatto il display dello smartphone con il viso. In alcuni dispositivi può capitare però che durante la chiamata, se si allontana lo schermo dal viso, questo non si accende nuovamente, con la conseguenza che, non è possibile ad esempio scrivere una nota dall’app apposita, modificare un messaggio, nel peggiore dei casi non è possibile chiudere una chiamata.

Pubblicità

Per testare se il sensore di prossimità funziona perfettamente, basterà eseguire una chiamata e posizionare la mano sopra il sensore di prossimità, poi una volta che il display si è spento, basterà togliere la mano e vedere se si riaccende. Se ciò non avviene non ti sarà possibile accedere alle funzioni del telefono quando lo schermo è spento durante le telefonate e tornerà nuovamente funzionante una volta che l’interlocutore chiuderà la chiamata. Per evitare questo problema che molto probabilmente è causato da un problema software o peggio è il sensore stesso guasto, si può decidere di disabilitare il sensore di prossimità su Android e in questa guida vedremo come procedere.

Disabilitare il sensore di prossimità su Android ti permetterà quindi di poter telefonare e mantenere sempre lo schermo acceso durante questa fase. In questo modo potrai accedere volendo ad altre funzionalità del telefono durante la chiamata, ma allo stesso tempo avrai un consumo maggiore di batteria durante le tue telefonate in quanto lo schermo rimarrà sempre acceso. Abbiamo detto che il problema del sensore di prossimità che non spegne e accende il display rispettivamente avvicinandolo o allontanandolo dal viso, può dipendere da un problema hardware, ma non inteso soltanto dal ricambio in se, ma da un fattore di sporcizia e polvere che potrebbero portare a un cattivo funzionamento del sensore di prossimità. Questo, sta posizionato nella parte superiore del telefono ed è visibile spostando il dispositivo in una certa angolazione, che permette la sua individuazione. Esternamente sono facilmente riconoscibili in quanto sembrano dei piccoli fori scuri posizionati sotto il vetro dello schermo. Se però polvere e sporcizia penetrano nel sensore di prossimità o lo coprono esternamente, questo smetterà di funzionare correttamente.

Come testare il funzionamento del sensore di prossimità di uno smartphone Android

Come prima cosa puoi provare un test per capire se il sensore funziona. Per fare ciò:

  • vai nel tastierino numerico dove componi i numeri di telefono e digita *#0588#  Il codice non funziona in tutte le versioni di Android per visualizzare il menu segreto. Questo va bene per i Samsung, per il tuo modello di telefono dovrai fare una ricerca online
  • ora puoi testare il sensore di prossimità e mettere la mano sopra il sensore per capire se funziona

In alternativa, se proprio non dovessi riuscire a trovare il codice adatto al tuo smartphone per accedere ai sensori, puoi più semplicemente scaricare l’applicazione chiamata Sensori Test Multi-strumento che trovi gratuitamente sul Google Play Store. Ti basterà entrare nel menu dell’applicazione e scorrere fino alla voce Proximity. Ora per poterne testare il funzionamento, ti basterà avvicinare la mano al sensore e se la scritta sull’applicazione passerà da 5.0 cm a 0.0 cm avvicinando la mano o passerà da 0.0 cm a 5.0 allontanandola, allora ciò significherà che il sensore di prossimità del dispositivo sta funzionando nella maniera corretta.

Come riparare (fix) il sensore di prossimità su uno smartphone Android con Proximity Sensor Reset/Fix

Puoi  eseguire il fix del sensore di prossimità se questo non sta funzionando correttamente usando un’applicazione apposita per i dispositivi Android e che si chiama Proximity Sensor Reset/Fix. L’applicazione per poter funzionare necessita dei permessi di Root, quindi una volta avviata è in grado di ricalibrare così da riportare al suo corretto funzionamento il sensore di prossimità. Se quindi stai riscontrando dei problemi di funzionamento in chiamata quando usi il telefono, perché lo schermo non si spegne quando ti porti il dispositivo all’orecchio, con l’app Proximity Sensor Reset/Fix dovresti riuscire a risolvere facilmente. Per chi poi dovesse avere il sensore di prossimità rotto, l’applicazione permette di attivare il servizio ProxLight, che permette di utilizzare il sensore di luminosità come sensore di prossimità, una soluzione alternativa per chi ha problemi hardware.

L’applicazione potrebbe non portare ai risultati sperati, questo nonostante siano stati correttamente attivati i permessi di Root sul telefono, cosa che ti ricordo è necessaria per poter eseguire il fix. Se questo fosse il tuo caso, procedi con i seguenti controlli.

Il sensore di prossimità dello smartphone manca di precisione o non funziona sempre perché è virtuale

Alcuni utenti hanno lamentato che quando rispondono al telefono non sempre lo schermo si spegne, questo può dipendere dal sensore di prossimità che è di tipo virtuale, come quello che usano diversi modelli di smartphone, quali Xiaomi, Poco e Redmi. Questi sensori sono in genere meno precisi rispetto ai sensori di prossimità fisici, il telefono in alcune situazioni, ad esempio se non si tiene in posizione verticale il dispositivo quando si sta telefonando, potrebbe non far funzionare correttamente il sensore di prossimità, non spegnendo quindi lo schermo con tutte le conseguenze del caso. Puoi cercare un fix specifico per il tuo smartphone, magari rilasciato tramite aggiornamento software dalla casa madre o potresti aver bisogno di cambiare le tue abitudini durante la telefonata, tenendo lo smartphone nella posizione che permette un corretto funzionamento del sensore di prossimità virtuale.

Il sensore di prossimità dello smartphone non funziona correttamente a causa dello sporco del display sotto cui alloggia

Se il sensore che accende e spegne il display non funzionasse, potrebbe essere un problema di pulizia dello schermo o altre cause ancora. Vediamo quindi come fare prima di tutto a pulire il sensore di prossimità nel caso questo non dovesse funzionare correttamente, in questo modo, riuscendo a farlo funzionare bene nuovamente, non avrai più bisogno di disabilitare il sensore di prossimità su Android.

Per pulire il sensore di prossimità su Android, ti devi munire di un panno asciutto e molto morbido da passare sopra lo schermo. Se infatti il vetro che ricopre il touchscreen e i vari sensori è molto sporco a causa di polvere, impronte ecc, potrebbero generarsi dei malfunzionamenti del sensore, quindi procedi come segue:

  • Spegni il telefono
  • Prendi il panno e passalo con molta cura sopra il vetro, meglio se prima però ci passi un panno inumidito con soluzione detergente per la pulizia di schermi per smartphone. Se il display è molto sporco e non hai una soluzione detergente, puoi anche inumidire leggermente il panno con un po’ d’acqua, quindi procedi con la pulizia dello schermo facendo dei movimenti circolari fino a quando il display non ritorna pulito e splendente, in particolare in alto dove alloggia il sensore
  • Riaccendi il telefono e testa con una chiamata o direttamente con l’app Sensori Test Multi-strumento se ora il sensore di prossimità ha ripreso a funzionare correttamente

Anche la pellicola protettiva che si applica allo schermo potrebbe creare problemi con il funzionamento del sensore di prossimità. Se il problema è sorto da quanto hai montato la nuova pellicola protettiva, il fatto che il sensore di prossimità non funzioni più correttamente potrebbe dipendere proprio da lei. Rimuovila e vedi se risolvi.

Il sensore di prossimità del telefono non funziona perché è rotto lo schermo

Il sensore di prossimità potrebbe smettere di funzionare anche per altre ragioni, come ad esempio se il vetro che ricopre il display, quindi anche il sensore, è spaccato proprio sopra di esso, in questo caso infatti potrebbero comparire dei malfunzionamenti che potresti riuscire a risolvere solo cambiando il vetro rotto con uno nuovo di ottima qualità, oppure riuscendo a disabilitare il sensore di prossimità su Android. Ci sono poi casi dove si è sostituito il vetro rotto con uno nuovo, prima di ciò tutto funzionava bene, anche il sensore di prossimità, ma con la sostituzione, ha smesso di funzionare correttamente, impedendo così una corretta accensione o spegnimento dello schermo durante l’inizio e la fine di una telefonata, fase in cui lo smartphone viene avvicinato o allontanato dalla faccia. Problemi al sensore di prossimità si potrebbero riscontrare anche con alcuni tipi di pellicole che proteggono lo schermo, magari poco precise e che creano problemi.

Il sensore di prossimità dello smartphone Android non funziona più dopo un aggiornamento del firmware

Il problema del sensore di prossimità non funzionante, potrebbe essere causato anche da un problema legato al firmware, magari comparso dopo aver completato un aggiornamento o aver installato una rom personalizzata con dei bug. In tal caso se il problema è avvenuto dopo aver installato un aggiornamento di Android o dopo aver installato una rom customizzata, si può provare nel primo caso a fare un soft reset allo stato di fabbrica, mentre nel secondo caso, puoi cambiare rom e installarne un’altra priva però del bug che interessa il sensore di prossimità.

Come disattivare il sensore di prossimità di uno smartphone Android

Se in nessun modo riesci a risolvere il problema legato al sensore di prossimità, una volta che ti sei accertato che la causa del problema è di livello hardware, quindi il sensore stesso, puoi disattivarlo, in maniera che questo smetta di funzionare. Per poter disabilitare il sensore di prossimità su Android, possiamo usare diversi modi: dalle impostazioni; dalle Opzioni sviluppatore; tramite applicazione. La procedura nei primi due casi potrebbe variare da un device all’altro in quanto potrebbe cambiare la versione del sistema operativo Android o potrebbe non funzionare affatto, ma in via generale, ti basta procedere nel seguente modo:

Metodo 1: se il tuo smartphone ha l’opzione che disabilita il sensore di prossimità dalle impostazioni: accedi alle impostazioni del tuo telefono Android e dalla barra di ricerca in alto digita “Sensore di prossimità”. Quando viene visualizzata la voce toccala, quindi disattiva l’interruttore per impedire al sensore di poter funzionare. Se non visualizzi alcuna voce significa che il tuo smartphone non permette la disattivazione del sensore di prossimità dalle impostazioni

Metodo 2: disattiva tutti i sensori dalle Opzioni sviluppatore (non funziona con tutte le versioni di Android): questo ti permetterà di disattivare tutti i sensori, incluso quello di prossimità:

  • Attiva le Opzioni sviluppatore del telefono andando su Impostazioni > Info telefono > Tocca la voce Numero build per 7 volte fino a quando non visualizzi il messaggio che ora sei uno sviluppatore
  • Vai ora su Sistema e aggiornamenti > Opzioni sviluppatore > Riquadri sviluppatore Impostazioni rapide > Sensori disattivati

Questo porterà alla disattivazione di: microfono, fotocamere (la sua app si chiuderà se si proverà ad aprirla), il sensore di prossimità, l’accelerometro e il giroscopio.

Metodo 3: usa l’app Right Dialer per disattivare il sensore di prossimità: si tratta di un’applicazione che può essere installata su un qualsiasi smartphone Android compatibile e permette facilmente di disabilitare il sensore di prossimità per le chiamate. Ecco come procedere:

  • Scarica e installa l’app Right Dialer sul tuo smartphone Android
  • Apri l’app toccando la sua icona, quindi tocca i tre punti in orizzontale in alto a destra

  • Si aprirà un menu in alto a destra. Tocca la voce Impostazioni

  • Scorri verso il basso fino a “Disattiva il sensore di prossimità durante le chiamate” e da qui attiva l’interruttore

Conclusioni

Abbiamo finito con questa guida su come disabilitare il sensore di prossimità su Android, da questo momento in poi, il sensore di prossimità cesserà di funzionare, potrai quindi allontanare o avvicinare lo schermo al viso durante le chiamate che il display rimarrà sempre acceso. Questa procedura, se hai problemi con il sensore di prossimità, ti permetterà di aggirare il problema, ma ricorda che in questo modo però lo schermo sarà sempre acceso durante le telefonate e conseguentemente consumerà una quantità maggiore di batteria, usa quindi questa soluzione temporanea e procedi al più presto alla riparazione dello smartphone, magari portando il telefono da un bravo tecnico in quanto andrà smontato per poter così raggiungere i sensori malfunzionanti.

Pubblicità