Guide

Come raffreddare smartphone Android [GUIDA]

Pubblicità

Oggi vedremo con questa guida come raffreddare smartphone Android. Quando c’è stata un’interruzione della corrente, a molti credo sia capitato di usare per un po’ la torcia del proprio smartphone, magari tramite qualche app scaricata dal Play Store o altro market per aiutarsi nel trovare la strada e per riuscire a orientarsi meglio, ma in quel momento probabilmente non ha capito quanto stava diventando caldo il proprio telefono perché con la mano lo stringeva per le cornici. Lo smartphone stava diventando così caldo sul retro che quasi non era più possibile nemmeno tenerlo in mano se lo si toccava in certi punti. Sapere come raffreddare uno smartphone Android che si é surriscaldato è fondamentale, poiché ci saranno sempre situazioni o software che causano il surriscaldamento dei nostri dispositivi, ma si deve sapere da cosa viene causato il surriscaldamento per non doversi poi preoccupare di dover abbassare le possibili temperature elevate raggiunte. Sarà quindi necessario individuare la causa esatta del problema, soltanto così si riuscirà a trovare più facilmente una soluzione per poterlo risolvere.

Pubblicità


Quando uno smartphone Android si riscalda troppo, perché magari si sta usando un gioco che fa surriscaldare il processore oppure si sta in un luogo molto caldo, il dispositivo potrebbe subire dei drastici peggioramenti delle prestazioni, fino addirittura a spegnersi. Non vogliamo di certo che ciò accada e di seguito vedremo diverse soluzioni che ti saranno utili per raffreddare un telefono Android. Vediamo quindi cosa fare per raffreddare un telefono surriscaldato.

Come raffreddare smartphone Android: agisci sulle applicazioni che consumano più batteria
Pubblicità


Il consumo della batteria da parte di alcune app molto energivore e il surriscaldamento sono spesso collegati. Le applicazioni per Android che utilizzano molta CPU e richiedono una certa potenza per visualizzare la grafica (come i giochi) e possono scaricare la batteria più velocemente a causa dello stress aggiuntivo che impongono all’hardware. Di conseguenza, l’identificazione delle app che consumano più batteria è spesso accompagnata dalla scoperta delle applicazioni che fanno innalzare il calore del telefono. Le funzionalità di gestione della batteria che troviamo integrate su Android semplificano l’individuazione e la risoluzione di questi problemi. Vai su Impostazioni > Batteria > Dettagli sull’utilizzo e in questo modo, sarai in grado di vedere quali applicazioni stanno consumando più batteria.

Ci sono app che secondo te non dovrebbero essere incluse nell’elenco delle app più utilizzate e che allo stesso tempo consumano troppa batteria? Probabilmente queste applicazioni funzionano in background e causano il surriscaldamento del telefono senza che tu te ne accorga. Facendo attenzione a cosa fai, disinstalla tutte le applicazioni che appaiono in questo elenco e che non hai attivato te, utilizzi o hanno un consumo spropositato. Limitare il consumo di energia in background, potrebbe aiutare a raffreddare il tuo smartphone se noti che una determinata applicazione sta consumando una grande quantità di energia. Dopo aver selezionato un’app dall’elenco, si verrà rimandati alla pagina Utilizzo della batteria dell’app e da cui sarà possibile accedere alle voci: Limitazione in background o Ottimizzazione della batteria. La prima opzione ti consente di limitare l’utilizzo di energia in background dell’app, il che potrebbe limitare la sua capacità di sincronizzazione in background e altre funzionalità. È necessario ottimizzare le applicazioni che utilizzano la maggior parte della batteria selezionandole dall’elenco e quindi toccando Ottimizza da Ottimizzazione batteria.

Come raffreddare smartphone Android: evita l’utilizzo di cavi per la ricarica e caricabatterie di terze parti o di altri telefoni non compatibili
Pubblicità


La maggior parte degli smartphone Android utilizza caricabatterie con cavo micro-USB, che sono fantastici perché sono universali, ma ciò non significa che dovresti usare vecchi cavi o un qualsiasi caricabatterie per il tuo telefono. Dovresti verificare se il tuo telefono si surriscalda durante la ricarica, considerando che i caricabatterie sono disponibili in una varietà di wattaggi e sono ottimizzati per poter funzionare senza problemi su determinati modelli di smartphone. Partiamo dal fatto che si dovrebbero usare sempre dei caricabatterie e cavi ufficiali realizzati dal produttore del proprio telefono, ma se si sceglie di indirizzarsi per questioni più che altro di prezzi d’acquisto verso dei cavi e caricabatterie di terze parti, si dovrebbero evitare i caricabatterie a basso costo e che non specificano la piena compatibilità con il proprio dispositivo Android. Nel dubbio, se non si sa bene se il cavo o il caricatore sono compatibili con il proprio modello di smartphone, sarebbe sempre meglio chiedere chiarimenti al venditore.

Come raffreddare smartphone Android: usa Cooling Master per raffreddare il tuo dispositivo
Pubblicità


Molte applicazioni per Android promettono di riuscire a raffreddare il telefono, tuttavia le misure prese da molte di queste app, non impediranno ugualmente al tuo dispositivo di surriscaldarsi in certe situazioni. Cooling Master però riesce a fare bene questo lavoro: cerca nel tuo dispositivo le applicazioni che stanno lavorando in background e poi ti fornisce un elenco di quelle che stanno facendo uso della quantità maggiore di CPU. Successivamente, premi su Raffreddamento per chiudere tutte insieme le applicazioni che stanno creando il problema di surriscaldamento del telefono e non dovrai fare altro che attendere un po’ di tempo affinché lo smartphone si raffreddi. L’app Cooling Master, consiglia di spegnere lo schermo del telefono e attendere alcuni minuti che si raffreddi prima di continuare a utilizzarlo. L’app si supporta con pubblicità, ma a differenza di altre applicazioni simili, non dispone di acquisti in-app o upgrade alla versione pro a pagamento. Tutte le funzionalità di Cooling Master sono a tua disposizione fin dall’inizio, una cosa che sicuramente apprezzeranno tanti utenti che potranno raffreddare il proprio telefono senza dover spendere nemmeno un centesimo.

Come raffreddare smartphone Android: evita le situazioni dove il telefono si potrebbe riscaldare molto più facilmente
Pubblicità


È fondamentale considerare anche dove posizioni il tuo telefono quando cerchi di raffreddarlo. È inutile usare Cooler Master se hai intenzione di posizionare poi il telefono vicino a una finestra dove sarà esposto alla luce diretta del sole, magari in una calda giornata estiva. Considera poi che alcune cover, hanno una propensione a trattenere il calore, motivo per cui se ne usi una sul tuo smartphone Android, per raffreddarlo ulteriormente é meglio toglierla e attendere che il calore si dissipi più velocemente in questo modo.

Come raffreddare smartphone Android: alcuni consigli per evitare il surriscaldamento del telefono
Pubblicità


Non sarebbe fantastico se non dovessimo perdere tempo a raffreddare i nostri smartphone, anche se ora sappiamo come fare per raffreddarli velocemente? Ci sono diverse cose che si dovrebbero evitare di fare se si desidera mantenere al fresco il proprio telefono. Ecco alcune cose che dovresti fare se vuoi evitare il surriscaldamento del tuo dispositivo Android:

  • Se hai la possibilità, dovresti estrarre e ispezionare almeno una volta ogni paio di mesi la batteria del tuo smartphone per accertarti che non perda da qualche parte o non sia gonfia, in particolare se noti surriscaldamenti anomali o crolli della carica della batteria. Sostituire la batteria del telefono ogni due o tre anni aumenterà la durata del dispositivo e se comprata una batteria originale o di terze parti ma di ottima qualità, non ci saranno surriscaldamenti preoccupanti
  • Se stai in un ambiente molto caldo, rimuovi la cover quando esegui una ricarica. Non dimentichiamo che le batterie al litio possono essere danneggiate dal caldo
  • Disattiva le funzioni indesiderate del telefono che potrebbero far consumare più CPU e far riscaldare il dispositivo inutilmente
  • Se troppo alte, abbassa le impostazioni della fotocamera, in questo modo si riesce a prevenire il surriscaldamento dello smartphone
  • Cerca di non giocare per troppo tempo con lo smartphone
Come raffreddare smartphone Android: cosa non fare per raffreddare il telefono più in fretta
Pubblicità


Se il tuo smartphone è molto caldo, potresti essere tentato dal metterlo all’interno del congelatore o del frigorifero di casa per qualche minuto, in modo che le temperature del dispositivo calino più rapidamente. Se sei tentato dal farlo, non farlo, evita di mettere in pratica quest’idea sbagliata o potresti danneggiare i componenti del telefono in quanto potrebbe generarsi dell’umidità all’interno del dispositivo. Se proprio il telefono é molto caldo, inizia a funzionare a scatti oppure addirittura si spegne o riavvia, tienilo semplicemente spento e attendi qualche minuto fino a quando non si é raffreddato.

Come raffreddare smartphone Android: conclusioni
Pubblicità


Quando si usa uno smartphone con alcuni giochi o funzioni del telefono attive per tanto tempo, quando si ricarica in modo errato o si lascia il telefono sotto il sole cocente, ci si ritrova con un telefono surriscaldato che potrebbe funzionare male fino a spegnersi. Se ti ritrovi in questo caso, se hai notato che il tuo smartphone si é surriscaldato, dovresti provvedere subito al suo raffreddamento per evitare che il dispositivo si danneggi. Le soluzioni viste sopra, spero ti siano state d’aiuto per raffreddare il tuo smartphone Android e che ora possa essere nuovamente usato senza che si surriscaldi fino a livelli preoccupanti. Alla prossima guida.

Pubblicità

Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni e visualizzare i fornitori pubblicitari di terze parti di Google. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.