Guide

Come scegliere un tablet Android in base alle proprie esigenze

Pubblicità

Oggi vediamo alcuni consigli su come scegliere un tablet Android in base alle proprie esigenze. I tablet negli ultimi anni sono riusciti a crearsi il proprio spazio nel mondo della tecnologia, in particolare l’iPad è il dispositivo che ha fatto iniziare questa grande ascesa. Queste “tavolette” hanno avuto un grande successo in quanto con uno schermo sufficientemente grande era possibile utilizzarli al posto del notebook e del PC desktop in particolare nella navigazione in internet.

Pubblicità


Con il tempo poi i tablet si sono evoluti e oggi ce li ritroviamo anche come “ibrido” tra tablet e PC portatile, con una gran comodità, in quanto rispetto a un normale portatile è più facile da trasportare, leggero e maneggevole. Pensiamo ad esempio al geometra o ingegnere che deve mostrare un progetto nella sede di un committente, non avrà più bisogno di portare con se uno scomodo e ingombrante computer ma si potrà portare con se un tablet e mostare così il progetto oltre a eventualmente correggerlo. Il tablet Android poi, anche se scontato è particolarmente utile per vedere i film online, giocare con i giochi scaricati dal Google Play Store, navigare in internet, leggere libri.

Chi deve scegliere un tablet Android potrebbe avere qualche difficoltà a scegliere quello giusto da comprare in quanto i modelli in circolazione sono veramente tanti, ne troviamo con schermi di varie dimensioni, come pure per la potenza e ormai di tutti i prezzi.

Vediamo quindi come scegliere un tablet Android.

Come scegliere un tablet Android in base al prezzo
Pubblicità


Iniziamo proprio dal prezzo che come sempre la fa da padrone quando si deve scegliere un prodotto tecnologico, inutile dire che più si vuole spendere e maggiori saranno le possibilità di acquistare un tablet potente, di qualità e che potrà durare anni prima che l’hardware diventi obsoleto. Se si deve acquistare un tablet per lavoro è meglio sceglierne uno di qualità e spendere qualcosa in più, mentre se si vuole utilizzare per svago, leggere, navigare o da dare ai bambini per giocare, si può optare per un tablet Android più economico senza però avere grandi pretese.

Come scegliere un tablet Android con o senza Sim?
Pubblicità


Inizialmente anni fa i tablet erano dotati solo di rete Wi-Fi, questo perchè erano indirizzati più verso la navigazione che la telefonia, oggi invece le cose sono cambiate in base alle esigenze degli utenti e in giro si trovano tablet dotati anche di Sim e dual Sim. Questo vuol dire che il tablet con Sim Card oltre a poter navigare via Wi-Fi, potrà navigare anche con la rete dati dell’operatore mobile (in 3G e/o 4G), inoltre se il dispositivo è predisposto sarà possibile effettuare telefonate proprio come per un normale telefono, solo che in questo caso avremo a che fare con un apparecchio telefonico decisamente più grande e ingombrante rispetto a un normale smartphone. Se si deve stare fuori casa in una zona non coperta da rete Wi-Fi e si ha necessità di usare internet, sicuramente è consigliato l’acquisto di un tablet Android con scheda Sim.

Come scegliere un tablet Android: schermo grande o piccolo?
Pubblicità


I tablet ormai sono dotati di schermo con diverse dimensioni, le più utilizzate sono  5″ – 7″ – 7.9″ – 8″ – 8.3″ – 8.4 –  9″ – 9.7″ – 10″ – 10.1″ – 13.3″. In base alla dimensione del tablet è più consigliato il suo uso fuori casa o in ambiente casalingo. Diciamo che un tablet con dimensioni più contenute che vanno dai 5″ – 7″ fino ai 8.4″ sono più comodi per essere portati in giro, mentre i tablet con dimensioni maggiori di 8.4″ sono più adatti a un uso casalingo. Discorso a parte per i tablet da lavoro in questo caso infatti, solitamente uno schermo dalle dimensioni generose è più adatto in ambito lavorativo.

Come scegliere un tablet Android: risoluzione e tipo di display
Pubblicità


I tablet Android sono dotati di diverse risoluzioni del display. Al momento le risoluzioni più utilizzare sono  1024*600, 1024*768, 1280*720, 1280*800, 1920*1080, 1920*1200, 2048*1536, 2560*1600, 800*480 e ovviamente maggiore è la risoluzione dello schermo e maggiore sarà la sua qualità visiva in quanto in grado di rendere meno percettibili i pixel che formano l’immagine sullo schermo. Per saperne di più, su quale schermo è meglio in generale, ti consiglio di leggere l’articolo sulle differenze tra un display Retina, Amoled e Lcd.

Come scegliere un tablet Android considerando il processore montato
Pubblicità


Anche il tablet come uno smartphone o un normale computer deve le sue prestazioni che riguardano la fluidità, velocità e consumi a un buon processore. Ci sono ormai processori di diversa potenza:  1GHz, 1.2GHz, 1.3GHz, 1.5GHz, 1.6GHz, 1.7GHz, 1.84GHz, 2.0GHz, 2.1GHz, 2.2GHz, 2.3GHz,  2.4GHz e principalmente quad-core, octa core e exa core. In base al processore scelto si avranno migliori prestazioni nella navigazione dei vari menù, apertura e gestione delle applicazioni, maggiore rapidità nell’eleborazione dei dati e dei giochi, migliore fluidità delle pagine web ecc.. Ovviamente per un processore potente si dovranno impegnare più soldi, ma una spesa iniziale maggiore potrebbe rendere il tablet utile per anni. Dando un occhio al futuro, considerando che le app in produzione stanno diventando sempre più affamate di risorse, avere un tablet con un processore abbastanza potente non può che essere un fattore positivo.

Come scegliere un tablet Android considerando la RAM
Pubblicità


La Ram come in tutti i dispositivi che ne fanno uso è abbastanza importante. Consiglio di partire da un minimo 2 GB di Ram per un uso normale di svago, navigazione web, giochi non troppo pesanti, mentre per lavoro o giochi particolarmente pesanti più Ram si ha e meglio è, quindi consiglio di andare oltre i 2 GB in quanto le app che si usano per lavoro (esempio app di progettazione 3D) o i giochi particolarmente ricchi di dettagli e che usano grafiche impegnative, richiedono un maggiore consumo di risorse.

L’importanza della fotocamera quando si deve scegliere il tablet
Pubblicità


Anche se un tablet non è come uno smartphone che è più portato per essere usato come fotocamera, anche il tablet può essere usato per questo scopo; in particolare un tablet è importante che abbia una buona fotocamera frontale se viene usato per foto selfie e videochiamate, ma è anche importante che la fotocamera posteriore abbia una buona risoluzione per poter fare scatti verso altre persone, oggetti o paesaggi con una buona qualità. Ormai tutti i tablet sono dotati di fotocamera, se si è disposti a spendere, meglio puntare sulla qualità, potrebbe sempre servire una buona foto da scattare e in tal caso il tablet che permette questa operazione risulterà sicuramente utile.

Come scegliere un tablet Android pensando anche ai futuri aggiornamenti
Pubblicità


Un tablet Android si può comprare anche a poco prezzo e discretamente potente, ma per gli aggiornamenti? Questi sono particolarmente importanti per risolvere bug o miglioramenti del sistema operativo. Sempre meglio puntare su dispositivi di marca affidabile e che hanno già l’ultima versione di Android disponibile. Acquistare un tablet Android dotato tra l’altro di un sistema operativo obsoleto e che non verrà mai aggiornato in futuro non è proprio un ottimo affare, potrebbero esserci bug che non verranno mai risolti e miglioramenti sulla sicurezza del sistema operativo che non avverranno mai.

Come scegliere un tablet Android: memoria di archiviazione dati
Pubblicità


La memoria di archiviazione del dispositivo è un particolare molto importante. Dentro infatti ci dovrai salvare tutti i tuoi dati, foto, video, lavori, film, pertanto è meglio acquistare un tablet con uno spazio d’archiviazione sufficiente per l’uso che ne dovrai fare. Se il tablet dovrà essere usato solo per navigare nel web non è importante avere tanta memoria disponibile, ma almeno 8 Gb interni sono il minimo visto che qualche app si dovrà comunque installare prima o poi. In generale per un uso misto che non si basa principalmente sulla sola navigazione, consiglio vivamente di acquistare un tablet con memoria interna minima di 16 Gb, espandibile con una memoria SD esterna in modo da trasferire su quest’ultima tutti i file più ingombranti come film, fotografie, documenti ecc..

Alcuni dispositivi dispongono anche della presa USB diretta su cui poter collegare una penna USB per poterne leggere i dati salvati e potervi scrivere sopra. In alternativa se il tablet lo permette si può usare il cavo OTG per collegare la chiavetta USB e leggerne o salvarne il contenuto direttamente dal tablet Android.

Come scegliere un tablet Android prestando attenzione all’autonomia
Pubblicità


A che serve un tablet potente, veloce, fluido, con uno schermo brillante e ad elevata risoluzione se poi la batteria ha solo 2 ore di autonomia? A niente. Un buon tablet deve avere si elevate prestazioni, ma deve avere anche una batteria con una lunga durata; inutile acquistare un tablet con un’autonomia di sole 2 ore di schermo acceso, ci si può guardare solo un film e non è possibile pensare di poterlo portare in giro per studio o lavoro perchè non coprirebbe la quantità di tempo necessaria per svolgere le operazioni. Meglio scegliere un tablet Android con una durata della batteria di minimo 5 ore di schermo acceso e navigazione inclusa in caso di tablet usato per uso casalingo, mentre per tablet da lavoro o per la scuola consiglio di acquistare tablet con un’autonomia di almeno 8 ore di schermo acceso. Per la batteria più questa dura e meglio è, se si riesce ad avere un tablet con 13 ore di autonomia con schermo acceso e in continua navigazione non penso che qualcuno si lamenti.

Questa guida su come scegliere un tablet Android è terminata. Ricapitolando, quando devi scegliere un tablet oltre a dare un occhio al prezzo, presta attenzione anche a:

  • se ti serve per lavoro, scuola o svago
  • se hai bisogno anche di usarlo per navigare fuori casa, quindi oltre al Wi-Fi che potrebbe mancare può esserti utile una Sim con rete mobile che in alcuni tablet permette anche di telefonare
  • considera le dimensioni del tablet in base all’uso che ne dovrai fare
  • informati sulla qualità del processore montato e la quantità di memoria Ram
  • la fotocamera frontale e posteriore hanno la loro importanza e possono essere utili per videochiamare ed effettuare fotografie. Assicurati che la qualità sia soddifacente per l’uso che ne dovrai fare
  • assicurati di acquistare un tablet con un sistema operativo recente, lascia perdere i tablet con sistema operativo obsoleto e che non riceverà aggiornamenti. Questo perchè se è presente qualche piccolo bug non verrà mai risolto inoltre sarà meno sicuro
  • presta attenzione alla memoria d’archiviazione. Meglio acquistare un dispositivo con memoria interna minima di 16 Gb e memoria esterna espandibile su cui trasferire i dati più pesanti
  • l’autonomia è importantissima, assicurati che la batteria copra il tempo necessario per farti utilizzare il tablet per il tempo che ti serve
Tagstablet
Pubblicità