Guide

“Impossibile catturare lo screenshot” ecco cosa fare se non è possibile fare lo screenshot su Android

“Impossibile catturare lo screenshot” ecco cosa fare se non è possibile fare lo screenshot su Android. Per poter proteggere il contenuto visibile su alcune applicazioni, come ad esempio nelle app bancarie, gli sviluppatori impediscono all’utente di poter fare lo screenshot della schermata. Alcune applicazioni per Android, per questioni di sicurezza integrano un blocco per lo screenshot dello schermo e quando si prova a farne uno si riceve il messaggio pop-up con scritto “Impossibile catturare lo screenshot” o un messaggio simile che indica comunque sempre la stessa cosa, ovvero l’impossibilità di poter effettuare uno screenshot dall’applicazione. Si può provare uno screenshot con l’apposito pulsante, con le gestures, ma nulla cambia, riceverai sempre il solito messaggio pop-up che ti avvisa che è impossibile effettuare lo screenshot. Non temere però, anche se l’app che stai usando ti impedisce di eseguire uno screenshot, esistono dei modi ingegnosi che permettono di poter eseguire ugualmente uno screenshot aggirando così la restrizione. In questa guida troverai diverse soluzioni di cui una avrà la necessità dei permessi di Root attivi sul dispositivo, mentre l’altra invece potrà essere applicate senza che il Root sia attivo sul dispositivo. Vediamo quindi cosa fare se non è possibile fare lo screenshot su Android.

Link Sponsorizzati

Fino a poco tempo fa, era possibile acquisire lo screenshot su app per Android come ad esempio Snapchat usando Google Assistant o tramite l’uso di applicazioni che registrano lo schermo. Ora però queste soluzioni che prima erano valide, adesso invece sono state patchate e non è più possibile usare questi metodi per aggirare la restrizione dello screenshot sulle app protette. Se infatti adesso si prova ad eseguire uno screenshot su app come Snapchat, viene notificato un errore che dice L’acquisizione dello screenshot non è consentita dall’app“. 

“Impossibile catturare lo screenshot” ecco cosa fare se non è possibile fare lo screenshot su Android: usa ADB e Fastboot da computer e scrcpy [METODO SENZA ROOT]

Per poter acquisire uno screenshot sulle app Android che hanno delle restrizioni, è necessario fare uso di un computer con ADB e Fastboot installato e un software speciale che esegue il mirroring dello schermo. Esistono tanti programmi che permettono di eseguire il mirroring dello schermo, ma per questa guida useremo scrcpy che ha la particolarità di essere veloce e di non costare nulla. Per usare questo metodo non c’è bisogno dei permessi di Root, ma da test effettuati non funziona su Netflix, Prime Video e altre app di streaming multimediale. Tuttavia, funziona abbastanza bene con app come Snapchat, Signal, Authy e altre ancora. Vediamo quindi come procedere:

  • Come prima cosa devi scaricare e configurare ADB e Fastboot sul tuo computer (il software lo trovi dentro il file ZIP scrcpy di cui si parlerà più in basso)
  • Attraverso il cavo USB devi collegare quindi il tuo dispositivo Android al computer e se vuoi, in quanto non proprio necessario puoi lanciare il comando adb devices per capire se il computer è in grado di riconoscere lo smartphone in uso da cui vuoi eseguire lo screenshot
  • A questo punto devi scaricare scrcpy sul computer. Fai clic sul file ZIP in base all’architettura del computer (win32 o win64), quindi, devi decomprimere il file zippato sul PC all’interno di una cartella a cui darai un nome a tuo piacimento
  • Ora, devi aprire la cartella scrcpy estratta e fare doppio clic su scrcpy.exe per procedere con l’installazione del programma sul computer
  • Verrà effettuato in maniera immediata il mirroring dello schermo del tuo dispositivo Android sul computer
  • Adesso dallo smartphone, apri una delle app protette, da cui al momento ti era impossibile eseguire lo screenshot
  • Premi quindi Ctrl + Maiusc + S per poter acquisire lo screenshot dell’applicazione sul computer
“Impossibile catturare lo screenshot” ecco cosa fare se non è possibile fare lo screenshot su Android: usa il modulo Magisk Smali Patcher [METODO CON ROOT]

Se sul tuo dispositivo Android hai già i permessi di Root attivi, non avrai bisogno di usare il metodo visto in precedenza, quindi niente computer, ADB e software apposito per il mirroring per ogni screenshot che vorrai catturare, ma potrai eseguire lo screenshot direttamente dal tuo smartphone stesso. Inizialmente per creare il modulo avrai sempre bisogno di un PC con apposito software per poter creare e configurare il modulo per Magisk, ma una volta fatto ciò, potrai eseguire tutti gli screenshot che vorrai direttamente dal tuo smartphone. Con questo metodo verrà usato un software con cui potrai creare un piccolo modulo da installare su Magisk e con cui potrai eseguire gli screenshot anche dalle app da cui è vietato. La particolarità di questa soluzione è che potrai eseguire lo screenshot anche di schermate su applicazioni come Netflix e altre app di streaming multimediale per Android. Ecco di seguito tutti i passaggi da seguire:

  • Come prima cosa dovrai scaricare Smali Patcher dal forum XDA. È un semplice tool che è stato creato da uno sviluppatore di nome fOmey e che ti darà modo di poter creare delle piccole patch in pochi secondi
  • Successivamente, collega il tuo dispositivo Android tramite cavo USB al computer, avvia ADB e Fastboot, quindi esegui il comando adb devices per verificare se il computer ha riconosciuto lo smartphone
  • Adesso devi decomprimere il file Smali Patcher ed eseguire il file SmaliPatcher.exe. Una volta aperto devi mettere lo spunta solo sulla casella “Secure Flag” Allow Screenshots / Screensharing in secure apps“. Se ci sono altre voci spuntate oltre a quella selezionata, togli lo spunta
  • Premi sul pulsante ADB Patch e attendi che venga generato un file ZIP all’interno della cartella stessa di Smali Patcher
  • Adesso non devi fare altro che trasferire il file che hai appena creato dal computer al tuo dispositivo Android attraverso il cavo USB o altro sistema di trasferimento file. Procedi quindi con il trasferimento e procedi con la sua installazione come modulo all’interno di Magisk. Questo è tutto e ora potrai acquisire qualsiasi screenshot sul tuo dispositivo Android senza che ti venga mostrato l’errore “Impossibile catturare lo screenshot” anche se l’applicazione in precedenza lo vietava.

Questi sono due metodi che è possibile usare per poter fare uno screenshot sulle applicazioni Android che non permettono di eseguire la cattura dello schermo. All’inizio, è stato menzionato un metodo che non richiede i permessi di Root e che permette facilmente di acquisire uno screenshot anche se ogni volta si dovrà avere bisogno di un PC a cui collegare lo smartphone per il mirroring. Per chi invece ha i permessi di Root attivi, Smali Patcher sarà di grande aiuto in quanto una volta configurato dal computer, potrà essere installato come modulo per Magisk e si potranno eseguire gli screenshot direttamente dallo smartphone, anche su applicazioni che hanno vietato questa funzione.

Link Sponsorizzati