Le migliori applicazioni Android

Come risparmiare batteria su Android usando Hibernation Manager

La batteria di ogni terminale Android ormai è un componente importantissimo per il dispositivo, se prima i vecchi cellulari potevano durare anche giorni con una sola carica, ora con lo smartphone non è più così e già avere un dispositivo che raggiunge i 2 giorni d’uso è un traguardo molto importante. La batteria ormai è un componente importante anche nella scelta del miglior device, infatti se questa ha poca autonomia e tende a scaricarsi velocemente, renderà a breve termine inutilizzabile il dispositivo, quando quindi si acquista un nuovo smartphone Android è sempre buona norma dare uno sguardo all’autonomia della batteria, non è proprio il massimo acquistare uno smartphone che dopo 5 o 6 ore di uso normale ha bisogno di essere ricaricato.

Link Sponsorizzati

Se poi si vuole aumentare l’autonomia della batteria (che non basta mai), si possono trovare sul Google play, tante applicazioni utili allo scopo e tra le tante oggi vedremo come risparmiare batteria su Android usando Hibernation Manager, un’applicazione che richiede i permessi di Root per la funzione CPU e che promette di aumentare l’autonomia della batteria soprattuto in fase di standby a schermo spento, risparmiando quindi carica importante. Hibernation Manager, una volta spento lo schermo, iberna il processore CPU, le impostazioni come Bluetooth, Wifi ecc. e alcune applicazioni, aumentando così la durata della batteria. Hibernation Manager utilizza tre metodi per ibernare la batteria, indipendenti l’uno dall’altro e per attivarli o disattivarli, basta premere sullo Switch di attivazione:

Ibernazione CPU (Root)

Imposta il processore a una frequenza avente il valore più basso possibile e che varia da un dispositivo all’altro, in questo modo si garantisce un buon guadagno di risparmio energetico durante questa fase.

1

Ibernazione delle impostazioni

In questa sezione, vengono selezionate le impostazioni che in automatico verranno disabilitate quando lo schermo è spento e quali invece verranno attivate all’uscita dello standby. Si può selezionare quindi tra le varie connessioni Wifi, Bluetooth, Dati e Sincronizzazione.

1

Ibernazione delle Applicazioni

Con questa funzione, si possono ibernare alcune Applicazioni quando lo schermo è spento in standby, per poi riattivarle in automatico appena lo schermo viene acceso, in questo modo, non ci saranno Applicazioni a consumare batteria in Background, funzione quindi utile per App che ricevono tante notifiche e di conseguenza consumano tanta batteria come quelle Social.

1

Hibernation Manager lo puoi scaricare gratuitamente dal Google play, premendo sul bottone sottostante.

scarica

.


Link Sponsorizzati