Guide

Come si usa Google Sky Map [GUIDA]

Pubblicità

Google Sky Map è stato creato da Google nel 2007 ed è una mappa interattiva che permette di esplorare il cielo, i pianeti, il sistema solare e le stelle in tempo reale. Google Sky Map permette di poter ingrandire o ridurre la mappa dello spazio per una visualizzazione da vicino o da lontano, inoltre è dotato di funzionalità avanzate come il rendering 3D di oggetti spaziali ed è completo di dati su oggetti celesti come ad esempio le galassie. Le mappe del cielo sono utili per scopi diversi e ad esempio possono essere utilizzate per trovare le costellazioni o per poter navigare nello spazio. Attraverso questo strumento, le persone sono in grado di conoscere il cielo notturno mentre lo guardano sullo schermo del computer o dello smartphone, mentre si divertono all’aperto con la famiglia e gli amici. Google Sky Map è utilizzato dagli studenti che stanno imparando a conoscere il cielo notturno e dagli hobbisti interessati ai viaggi e all’esplorazione dello spazio. Se vuoi saperne di più sugli oggetti visualizzabili nell’app Google Sky Map e su come utilizzarli, ti invito allora a continuare a leggere questa guida per scoprire come si usa Google Sky Map.

Pubblicità
Come si usa Google Sky Map: quali oggetti nello spazio è possibile visualizzare
Pubblicità

Google Sky Map è una mappa interattiva che fornisce informazioni su stelle, pianeti e costellazioni che popolano anche la parte dello spazio più remoto. Può essere utilizzato su dispositivi mobili o tramite un browser web ed è molto utile per chiunque voglia saperne di più sull’astronomia o sulle stelle che osserva. Prima di approfondire l’argomento su come utilizzare Google Sky Map, è importante sapere però quali sono gli elementi che è possibile visualizzare su di esso. Ciò che si potrà vedere con Google Sky Map è:

  • Sistema Solare: vengono mostrati tutti i diversi pianeti del Sistema Solare inclusi la luna e il sole
  • Telescopio Hubble: Google Sky Map mostra la raccolta di diverse immagini che in precedenza sono state registrate dal telescopio Hubble
  • Costellazioni: Google Sky Map mostra le diverse costellazioni come quella dell’Acquario, Capricorno, Toro, ecc.
  • Podcast Terra e Cielo: sono contenuti dei frammenti audio di vari eventi avvenuti nel cielo
  • Astronomia nel cortile: viene mostrata una una vista del cielo e delle stelle
  • Altro: altri oggetti visualizzabili sulle mappe includono Chandra X-Ray Showcase, GALEX Ultraviolet Showcase e Spitzer Infrared Showcase
Come si usa Google Sky Map: come si accede a Google Sky Map
Pubblicità

Google Sky Map fornisce una mappa dello spazio ed è possibile accedervi da un browser web o tramite l’apposita app mobile. Ecco come si può accedere a Google Sky Map con i vari metodi:

  • Accedere a Google Sky Map via browser: accedere a Google Sky Map via browser è facile e di seguito trovi spiegato come si può fare:
    • Avvia il tuo browser preferito, ad esempio Google Chrome
    • Nella barra degli indirizzi, digita Google Sky Map e il primo risultato che dovresti visualizzare, dovrebbe essere il collegamento che ti darà modo di poter accedere alle mappe spaziali. Puoi altrimenti cliccare subito su questo LINK per andare direttamente alla pagina interessata
  • Accedere a Google Sky Map via app: i possessori di un dispositivo Android, possono accedere alle mappe di Google Sky direttamente dal proprio smartphone attraverso l’apposita applicazione. Ecco come procedere:
    • Accedi al Google Play Store dal tuo smartphone (o tablet) Android
    • Cerca Sky Map dalla barra di ricerca e procedi con il download e installazione dell’app sul device in uso. Puoi in alternativa premere direttamente su questo LINK per poter accedere alla pagina del Play Store di Google Sky Map da cui poter scaricare l’app
    • Una volta completata l’installazione dell’app, accedici con un tocco sulla sua icona e inizia a navigare lo spazio dal tuo smartphone

Una volta deciso se usare la versione web o app di Google Sky Map, di seguito vedremo invece come si utilizza

Come si usa Google Sky Map: tutti i passaggi per poter usare Sky Map
Pubblicità

Cosa puoi fare una volta che accedi a Google Sky Map? Ecco alcune delle cose importanti che si possono fare:

  • Ricercare elementi sulla mappa: se la tua intenzione è quella di cercare luoghi spaziali remoti o oggetti celesti, ecco cosa si deve fare:
    • Indipendentemente dal fatto che usi l’app Sky Maps sul tuo telefono o il browser web, avvia Sky Map
    • Tocca la barra di ricerca e digita il nome di qualcosa che desideri guardare, ad esempio la costellazione di Orione
    • Premi su Cerca per poter visualizzare i risultati
  • Navigare nella mappa: dall’app di Sky Map, è possibile scorrere verso destra o sinistra per potersi spostare nella mappa. Si può anche effettuare lo zoom per poter ingrandire o rimpicciolire gli elementi visibili nella mappa. Se la tua intenzione è quella di spostarti attraverso l’app nella versione web, ecco i passaggi da seguire:
    • Clic sui tasti + o – situati a destra dello schermo per riuscire a ingrandire o ridurre la grandezza dell’immagine
    • Il cursore sullo schermo dovrebbe prendere la forma di una mano
    • Tieni premuto il tasto sinistro del mouse e trascina a sinistra o a destra per poterti spostare all’interno della mappa. Si può fare uso dei tasti freccia che trovi sulla tastiera per poterti spostare a sinistra o a destra della mappa, oltre che su e giù. Più precisamente:
      • ⇧ per spostarsi verso nord (Su)
      • ⇩ per spostarsi verso sud (Giù)
      • ⇨ per spostarsi verso est (Destra)
      • ⇦ per spostarsi verso ovest (Sinistra)
Come si usa Google Sky Map: come modificare la vista delle mappe su Sky Map
Pubblicità

Google Sky Map da modo di poter cambiare il modo in cui viene presentata la mappa. Nella versione web della mappa, si può accedere a tre opzioni che sono disposte nell’angolo destro dello schermo e che rappresentano viste differenti: standard, satellitare e ibrida. Se vuoi vedere l’attuale vista a infrarossi del cielo notturno, seleziona “Infrarossi” dal menu principale per visualizzare la vista acquisita dall’Infrared Astronomical Satellite (IRAS). Per vedere invece il cielo dopo l’evento del big bang si sfrutterà la sonda Wilkinson Microwave Anistropy Probe (WMAP) della NASA, ed è necessario modificare la visualizzazione selezionando l’opzione “Microonde“. Se poi vuoi vedere le mappe più vecchie, scegli Storico per vedere il cielo classico disegnato da Giovanni Maria Cassini dalle collezioni di David Rumsey.

Come si usa Google Sky Map: conclusioni
Pubblicità

Lo spazio è un qualcosa che affascina tutti e se sei un appassionato di astronomia o ti stai avvicinando a questo mondo per la prima volta, sicuramente troverai Google Sky Map molto utile per conoscere meglio lo spazio. Oltre a Google Sky Map però esistono anche altre interessanti applicazioni che permettono di poter conoscere lo spazio e se sei curioso di sapere quali sono, ti invito allora a leggere anche l’articolo sulle migliori app per osservare le costellazioni. Alla prossima guida.

Pubblicità




Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.