Le migliori applicazioni Android

Ecco quali sono le migliori app filtro luce blu per Android

Oggi vedremo quali sono le migliori app filtro luce blu per Android. La maggior parte degli smartphone e PC moderni sono già dotati di serie di un filtro per la luce blu. Anche se questi filtri possono essere nominati in diversi modi, come “Eye Care” o “Night Sight”, la funzione che viene svolta è comunque sempre la stessa. C’è da dire però che le app native hanno delle personalizzazioni limitate, in quanto in genere permettono la sola modifica della temperatura del colore o di pianificare il periodo di tempo per cui si vuole che la funzione venga mantenuta attiva. Queste funzioni, anche se sono molto utili sono comunque limitate, se quindi desideri avere un maggior controllo, come ad esempio l’oscuramento dello schermo o la sovrapposizione di colori personalizzabili, dovresti fare uso in genere di applicazioni di terze parti. Vediamo quindi in questo articolo quali sono le migliori app filtro luce blu per Android.

Link Sponsorizzati

Prima di vedere quali sono le migliori app filtro luce blu per Android sarebbe meglio comprendere meglio cosa è la luce blu (Blue Light) e perchè è “dannosa”. La luce blu, ricade nell’estremità inferiore della gamma di luce visibile umana (380-500nm) e ciò significa che la luce blu ha delle lunghezze d’onda più brevi e quindi viene prodotta più energia. La luce blu viene prodotta anche dal sole, una fonte di luce importante che comprende quasi il 25% della luce blu. La luce blu aiuta a mantenere il ritmo circadiano (orologio naturale), sopprimendo la produzione di melatonina (che serve per prendere sonno) e permettendo così di rimanere svegli e vigili. Quando il sole tramonta, il nostro corpo ha la necessità di riposare e di dormire, ma una luce blu emessa dallo schermo di uno smartphone crea un ostacolo al sonno, rendendo invece chi guarda lo schermo maggiormente vigile e attivo. Esposizioni prolungate alla luce blu possono causare anche danni potenziali alla retina, oltre che come già accennato sopprimere la produzione di melatonina quando è necessaria per poter prendere sonno la notte.

Detto ciò, vediamo quali sono le migliori app filtro luce blu per Android:

Le migliori app filtro luce blu per Android: Red Moon Lite

Tra le migliori applicazioni Android in grado di filtrare la luce blu abbiamo Red Moon, un’app open source molto essenziale ma che ha tutto ciò che occorre per poter filtrare la luce blu. L’interfaccia di Red Moon è abbastanza intuitiva e usando un interruttore sarà possibile attivare o disattivare il filtro per la luce blu. Con alcune funzioni è poi possibile personalizzare il colore, l’opacità e l’oscurità del filtro. Oltre a queste funzioni, Red Moon permette di poter programmare la sovrapposizione in base agli orari del sole. Per impostazione predefinita, Red Moon applica una sovrapposizione alle app che sono state appena installate, ma se si desidera, è possibile disabilitare questa opzione per le alcune applicazioni. Se poi desideri usare diversi filtri, Red Moon permette di poter personalizzare i vari filtri e di salvarne le configurazioni. L’applicazione Red Moon è disponibile sia nella versione free lite che pro a pagamento.

scarica

Le migliori app filtro luce blu per Android: Filtro Luce Blu – Modalità Notte, Protezione Occhi

Filtro Luce Blu – Modalità Notte, Protezione Occhi è quel genere di applicazione che probabilmente piacerà di più agli utenti più esperti. L’app non solo consente la personalizzazione della temperatura del colore, ma permette di modificare anche altre cose come l’oscuramento dello schermo. La schermata iniziale è molto semplice e intuitiva, inoltre è presente un tema notturno con un pulsante di accensione in basso che permette l’attivazione del filtro. Diversamente da Red Moon, l’applicazione Filtro Luce Blu offre un minor controllo della temperatura del colore. Invece di un cursore, l’app dispone di diversi preset come: Night Shift (3200K), Lume di candela (1800K), Dawn (2000K), Lampada a incandescenza (2700K), Lampada fluorescente (3400K) ed Eclipse (500K). Nel caso si ritenga che il filtro sia troppo forte, è possibile modificarne l’intensità spostando il cursore secondo le proprie necessità. Filtro Luce Blu non dispone di widget, ma nella tendina della barra di stato viene mostrata una scorciatoia rapida per le impostazioni.

scarica

Le migliori app filtro luce blu per Android: Filtro Luce Blu

Altra applicazione che si chiama Filtro Luce Blu e che permette di filtrare questa luce emessa dagli schermi dei telefonini. Rispetto alle applicazioni viste in precedenza, l’app Filtro Luce Blu di cui stiamo parlando adesso ha due funzionalità differenti: la prima è che può essere usato un widget altamente personalizzabile, la seconda invece è che è possibile acquisire gli screenshot del contenuto sullo schermo che viene visualizzato in quel momento senza il filtro per la luce blu. Tutto ciò può essere fatto direttamente dal collegamento presente sulla tendina della barra di stato. Filtro Luce Blu oltre alle normali funzionalità di cui dovrebbe disporre un’app di questo genere, come la selezione del colore di sovrapposizione dello schermo, la regolazione della luminosità, ha anche una funzione di scheduler molto efficace e viene visualizzata una sequenza temporale oraria in cui è possibile impostare overlay personalizzati. Se si desidera che Filtro Luce Blu non occupi spazio aggiuntivo nel riquadro delle notifiche, è possibile aggiungere un collegamento tramite icona anche anche alla schermata principale. Con Filtro Luce Blu non dovrai preoccuparti di dover sforzare gli occhi, ti basterà abilitare l’app e la tua vista sarà al sicuro.

scarica

Le migliori app filtro luce blu per Android: Filtro Luce Blu – Modalità notte e luce notturna

Filtro Luce Blu – Modalità notte e luce notturna è una particolare app che si distingue dalle altre per il fatto che anche se probabilmente sarà una cosa improbabile, permette di poter modificare le impostazioni della luce blu in base ai giorni della settimana. L’app quando installata presenta dei preset come la modalità luminosa, media, scura, ultra-scura e senza tonalità. Chi desidera modificare i preset, ha la possibilità di farlo e non solo, potrà anche aggiungerne altri personalizzati. Filtro Luce Blu – Modalità notte e luce notturna da la possibilità di poter scegliere da una tavolozza di colori la temperatura e modificarne l’intensità. L’app dispone anche di uno scheduler che consente non solo di poter aggiungere un orario di inizio e fine, ma permette di poter scegliere anche i giorni in cui il filtro dovrà essere abilitato. Filtro Luce Blu – Modalità notte e luce notturna è disponibile nella versione free che permette di gestire la maggior parte dei casi d’uso, ma la versione a pagamento permette di aggiungere ulteriori funzionalità, come la funzione ultra-dark, il tema dark, l’aggiornamento gratuito a vita, assenza di pubblicità e opzioni di pianificazione aggiuntive.

scarica

Link Sponsorizzati