News Android

Il 66% dei dispositivi Android è a rischio vulnerabilità

Pubblicità

Il 66% dei dispositivi Android è a rischio vulnerabilità e la falla, interessa la maggior parte dei dispositivi Android aventi il kernel 3.8 linux. A causa di questa vulnerabilità, la maggior parte degli utenti che utilizzano Android, si ritrovano con l’alto rischio di avere il terminale violato tramite un codice malevolo capace di arrivare tramite applicazione “civetta” ad abilitare i permessi di root e poter così avere libero accesso a ogni parte del sistema Android, potendone quindi rubare o spiare tutto il contenuto.

Pubblicità

Massima urgenza quindi per risolvere questo “0-day“, così viene definito un bug talmente importante e devastante a causa dei danni che possono essere causati se sfruttato da malintenzionati che sanno dove mettere mano. La falla deve essere corretta il prima possibile in quanto il kernel 3.8 è presente nei dispositivi Android 4.4 Kit Kat e successive e che a quanto pare interesserebbe quindi i 2/3 dei dispositivi in uso. Attenzione quindi alle applicazioni che si scaricano da fonti non attendibili, in quanto i malware potrebbero attivare a vostra insaputa i permessi di root e accedere di conseguenza a ogni vostro dato, dalla rubrica, ai messaggi, le password salvate, foto e così via. L’unica soluzione per avere il dispositivo più sicuro possibile ed eliminare la minaccia della vulnerabilità, è aggiornare il dispositivo alla versione più recente di Android. La falla, non interessa però solo i dispositivi Android, ma anche milioni di server Linux, che saranno però salvati a breve da una patch di protezione che verrà rilasciata a giorni. La scoperta della vulnerabilità è stata fatta dal team Perception Point, una startup israeliana che lavora nel settore sicurezza.

Pubblicità