Guide

Come attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria

Pubblicità

Oggi vedremo come attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria. Già con il Samsung Galaxy S5, si è iniziato a sentir parlare di schermo che entrava nella modalità “scalda di grigi” quando la batteria iniziava a essere scarica, ciò permetteva allo smartphone di risparmiare tantissima batteria in quanto la visualizzazione dei colori RGB veniva bloccata, permettendo la visualizzazione solo dei colori bianco e nero, in questo modo si poteva avere un immenso risparmio di energia, facendo durare quindi per un tempo maggiore la poca carica rimasta.In questa guida, vedremo quindi come attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria, per poter però attivare questa funzione, è necessario che il tuo smartphone Android disponga di Android 5.0 o versioni successive e dei permessi di Root attivi, anche se, come vedremo più avanti, questa guida è in grado di funzionare anche sui dispositivi senza i permessi di Root, ma si dovrà solo seguire un procedimento differente, più lungo.

Pubblicità

Possiamo trovare diverse applicazioni sul Google Play Store che sono in grado di mettere dei filtri sullo schermo dello smartphone, alcune riescono a fornire un buon filtro bianco e nero sullo schermo, l’unico inconveniente però è che quasi tutte queste applicazioni usano un servizio in background per poter mantenere il filtro applicato sullo schermo fino a quando questo non viene spento. Questo servizio ovviamente farà uso della batteria, quindi ne consumerà l’energia e a conti fatti non si avrà un risparmio efficace perchè alla fine stiamo solo aggiungendo un filtro che consumerà ugualmente in background, quindi anche se si avrà uno schermo che visualizzerà la scala di grigi, si avrà ugualmente un consumo di energia, cosa che noi dobbiamo invece ridurre il più possibile.

Se si deve risparmiare batteria sui dispositivi Android, per limitare il consumo energetico del display acceso, la prima cosa che viene in mente è l’uso di uno schermo Amoled, sicuramente uno schermo di questo tipo aiuta nel risparmio dell’energia, ma non tutti i dispositivi sono dotati di uno schermo del genere, ecco perchè è importante attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteriaagendo direttamente a livello di GPU sugli smartphone dotati di un normale display LCD (scopri le differenze tra schermo Amoled e LCD).

Grazie a uno sviluppatore, è stato possibile sviluppare l’applicazione Monochrome, grazie al quale è possibile attivare la scala di grigi su uno smartphone Android partendo dal livello della GPU. L’app, non avrà alcun servizio attivo in background e sarà in grado di attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria solo quando questa raggiungerà un livello basso di carica, mentre andrà a disattivarsi sempre in automatico, quando la batteria ritornerà a un livello normale.

Vediamo quindi di seguito come attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria sui dispositivi dotati di Android 5.0 o successiva con i permessi di Root attivi. Se il telefono è rootato, sarà molto semplice da realizzare questa guida, ma non preoccuparti, abbiamo anche una soluzione da adottare anche da chi ha bisogno di attivare lo schermo in bianco e nero su dispositivi che non hanno i permessi di Root attivi.

Come attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria: guida per utenti con Permessi di Root Attivi

Questa guida è indicata per tutti gli utenti che hanno Android 5.0 o versione successiva e hanno i permessi di Root attivi, chi invece non avesse il Root attivo, può passare direttamente alla soluzione successiva a questa. Ecco i passaggi da seguire in tal caso per attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria:

  • Dal Google Play Store, scarica e installa sul tuo dispositivo Android l’applicazione Monochrome
  • Apri l’app e ti verrà richiesto di concedere i permessi di Root sul telefono. Dopo aver concesso i permessi per accedere come Root, attiva il pulsante per poter attivare la modalità scala di grigi sullo schermo del dispositivo
  • Fatto! Non dovrai fare altro in quanto non ci sono impostazioni per poter abilitare in maniera manuale la scala di grigi, molto semplicemente, l’applicazione Monochrome farà tutto in automatico, infatti quando raggiungerà il 15% di carica residua della batteria o a seconda della percentuale che il tuo OEM ha impostato per indicare la batteria scarica, Monochrome si attiverà, trasformando lo schermo in bianco e nero, in questo modo ci sarà un grande risparmio di energia. Monochrome, disattiverà la modalità scala di grigi in automatico quando la batteria raggiungerà una carica minima che di solito si attesta sul 30%.
Come attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria: guida per utenti senza Permessi di Root sul dispositivo

Questa soluzione è invece da adottare se il telefono in tuo possesso è privo dei permessi di Root (prima di iniziare la guida, procedi con un backup completo di tutto il contenuto dello smartphone). La procedura è un pò più macchinosa da attivare, ma funzionerà ugualmente senza alcun problema. Su un telefono sprovvisto dei permessi di Root, è infatti necessario usare un altro sistema dopo aver installato Monochrome sul telefono, ovvero quello di eseguire un comando da ADB e Fastboot o in alternativa, se hai Android SDK puoi semplicemente eseguire il Prompt dei comandi sulla cartella platform-tools di SDK che dovrebbe stare nella directory C: \ Users \ abmacwan \ AppData \ Local \ Android \ sdk \ platform-tools. Nella cartella platform-tools, premi il pulsante shift e in contemporanea fai clic con il pulsante destro del mouse sopra la cartella, dovresti quindi visualizzare una finestra con una voce Apri finestra di comando qui. Adesso devi attivare il Debug USB sul dispositivo Android, quindi lo dovrai collegare al PC usando il cavo USB. Fatto ciò, dovrai inserire il seguente comando in CMD: adb -d shell pm grant com.suyashsrijan.lowbatterymonochrome android.permission.WRITE_SECURE_SETTINGS

Questo è il comando da eseguire e ora sei pronto a far funzionare Monochrome anche sul tuo dispositivo privo dei permessi di Root. Sconnetti il cavo USB dal PC e recati nell’app Monochrome e attiva la modalità scala di grigi e da questo momento in poi, al raggiungimento di batteria scarica, il dispositivo passerà in automatico nella modalità schermo in bianco e nero, senza nessun intervento da parte tua, mentre andrà a ripristinare i colori quando raggiungerà una carica sufficiente, di solito attorno al 30%.

Come avrai potuto notare, in entrambe le soluzioni, sia con, che senza Root, non è possibile attivare la modalità scala di grigi manualmente sullo smartphone, questo perchè altrimenti, se ci fosse questa opzione, l’app dovrebbe funzionare continuamente in background per poter monitorare il livello di batteria specificato dall’utente, causando quindi un ulteriore consumo della carica residua. Questo è il motivo per cui lo sviluppatore di Monochrome, per impedire che il servizio rimanesse attivo costantemente in background, ha lavorato a livello di GPU, attivando in questo modo due broadcasts : android.intent.action.BATTERY_LOW e android.intent.action.BATTERY_OKAY le cui azioni vengono eseguite di conseguenza in base al broadcasts inviato.

Per questa guida su come attivare lo schermo in bianco e nero su Android per risparmiare batteria è tutto. Come hai potuto vedere, l’attivazione della scala di grigi sul display, è possibile sia per i dispositivi dotati di permessi di Root che senza permessi di Root. Ovviamente nel primo caso è tutto molto più rapido e veloce, mentre la seconda soluzione necessita di un processo più macchinoso, ma non difficile da realizzare, alla fine si tratta di dover avviare un solo comando.

Pubblicità