Guide

Come nascondere il numero di telefono su Telegram [GUIDA]

Pubblicità

Telegram  è una delle applicazioni di messaggistica più popolari e più apprezzate dagli utenti e che a seguito della nuova politica di Whatsapp, ha avuto un ulteriore picco di nuovi utenti che hanno deciso di spostarsi dall’app con l’icona verde verso Telegram, il tutto per via del fatto che quest’ultima offre ai suoi utenti una maggior privacy (cosa non da poco). Telegram è un’app di messaggistica completa e che non permette soltanto di chattare con i propri contatti in rubrica, ma permette anche di potersi unire a gruppi e canali pubblici, senza che ci sia alcun limite o richiesta di invito. L’unico problema, almeno per chi non attua alcuna modifica al proprio account, è che quando ci si unisce a tali gruppi pubblici, si permette agli altre persone che ne fanno parte di vedere il proprio numero di contatto e questo per questioni di privacy non è gradito a tutti se si deve stare tra sconosciuti. Fortunatamente però, Telegram da la possibilità ai propri utenti di poter nascondere il numero di telefono, mettendo al sicuro la propria privacy e in questa guida vedremo proprio come nascondere il numero di telefono su Telegram. Continua a leggere per scoprire come fare.

Pubblicità

Telegram è uno dei servizi di messaggistica più usati al mondo, anche se ci sono tante altre valide alternative per chi cerca sempre la possibilità di poter chattare, videochiamare, chiamare ecc.. Con Telegram però, rispetto ad altre applicazioni come Whatsapp e Facebook Messenger, c’è una cosa che sta tanto a cuore agli utenti, parliamo della privacy, che ormai è sempre più sacrificata per poter fare uso dei servizi che vengono offerti gratuitamente. L’app Telegram viene citata sempre più spesso nelle discussioni che riguardano la privacy e la sicurezza online degli utenti che ne fanno uso e anche se in teoria, la maggioranza della app di messaggistica dovrebbero essere abbastanza sicure, tanto che anche le app più popolari come WhatsApp e Facebook Messenger (nonostante i loro legami con Facebook) fanno uso della leggendaria crittografia “end-to-end”. Ma evidentemente non basta la sola crittografia “end-to-end” per rendere felice un utente dal punto di vista della privacy.

Telegram è un servizio di messaggistica multipiattaforma fondato dall’imprenditore russo Pavel Durov che è stato lanciato per la prima volta su iOS e Android alla fine del 2013 e ora ha circa 500 milioni di utenti mensili che ne fanno uso. Cosa curiosa è che gli utenti di Telegram tendono ad aumentare ogni volta che c’è uno scandalo sulla privacy che colpisce uno dei suoi maggiori concorrenti. Ciò che infatti rende unico Telegram è la sua attenzione alla privacy, alla crittografia e a un’API open source. Ci sono innumerevoli client non ufficiali che si associano alle app e all’interfaccia web ufficiali di Telegram. La piattaforma, consente inoltre a più dispositivi di utilizzare lo stesso account (verificato tramite SMS) e più account sullo stesso dispositivo.

Per quanto riguarda il suo funzionamento, Telegram non si discosta dalle altre con cui si fa concorrenza e fornisce più o meno le stesse funzioni offerte dalla maggior parte delle app di messaggistica del momento: permette di poter inviare messaggi ad altri utenti che fanno uso di Telegram, da modo di creare conversazioni di gruppo, si possono chiamare contatti e inviare file e adesivi. Tuttavia, ci sono alcune caratteristiche specifiche che lo fanno funzionare in modo diverso da altre app di messaggistica.

Come già accennato, la caratteristica principale che fa scegliere Telegram rispetto ad altre app che svolgono le stesse funzioni è la privacy e la sicurezza e per garantire ciò, viene fatto uso della la crittografia end-to-end. Questo è ciò che impedisce a chi è al di fuori di una conversazione a doppio senso, indipendentemente dal fatto che si tratti di un’azienda, del governo, di hacker o di qualsiasi malintenzionato, di vedere cosa ci si è inviati in una chat. Tuttavia, Telegram utilizza questa crittografia solo nelle chiamate e nella sua funzione “chat segrete”, non nelle chat normali. Quelli sono solo client crittografati per server. 

Nel frattempo, Whatsapp, il servizio che apparentemente dovrebbe essere meno sicuro, utilizza la crittografia end-to-end su messaggi, chiamate e videochiamate ormai dal lontano 2016. Quindi è più sicuro Whatsapp rispetto a Telegram? Si potrebbe sostenere che la crittografia end-to-end di Whatsapp su tutti i messaggi sia senza dubbio un approccio migliore, ma i legami dell’app con Facebook hanno acceso il campanello d’allarme per la privacy da parte degli utenti Whatsapp, in particolar modo da quando Whatsapp ha mostrato il messaggio che per poter continuare a usare l’app, l’utente deve dare il consenso a condividere alcuni dati con Facebook per poter mostrare pubblicità più mirate nel social network. Cosa che non è piaciuta affatto a tantissimi e che infatti hanno pensato di migrare in massa verso altre piattaforme meno affamate di dati personali. 

Telegram, se viene usata la funzione “chat segrete”, ottiene lo stesso livello di crittografia end-to-end di Whatsapp. Inoltre, gli utenti non possono inoltrare o fare screenshot dei messaggi nelle chat segrete e i messaggi possono essere programmati per autodistruggersi. L’eliminazione di un messaggio lo cancella anche per tutti gli utenti del servizio e gli utenti hanno la possibilità di eliminare non solo i propri messaggi, ma anche i messaggi di altri utenti. Telegram inoltre, non considera nel suo modello di business la vendita di dati personali, infatti l’azienda al momento è finanziata dal suo fondatore e CEO Pavel Durov, senza il bisogno di pubblicità, raccolta fondi, abbonamenti e condivisione di dati personali.

Telegram poi diversamente da altri servizi di messaggistica, consiglia addirittura come proteggere i propri dati personali da terze parti, come operatori di marketing, inserzionisti, ecc., mettendo il servizio in netto contrasto con una miriade di servizi offerti da Facebook, Google, Amazon e altri ancora. In definitiva, però, l’utilizzo di Telegram non significa necessariamente che i tuoi messaggi siano più privati ​​o sicuri rispetto a quando usi Whatsapp o altre applicazioni di messaggistica. Possono ancora verificarsi perdite di dati lato server e nessuna crittografia sarà mai abbastanza se il dispositivo su cui si fa uso dell’app è già stato compromesso.

Detto ciò, fatta questa premessa, vediamo come nascondere il numero di telefono su Telegram, un’operazione molto semplice che richiederà solo pochissimo del tuo tempo. Per nascondere il numero di telefono su Telegram basta accedere alle impostazioni dell’applicazione e procedere da li nell’attivazione dell’opzione che permette di nascondere il proprio numero telefonico. Diversamente da Whatsapp, che per trovare un contatto necessita di un numero di telefono, con Telegram invece si possono trovare gli utenti direttamente con il loro nome, anche se, se la visibilità del proprio numero di telefono è impostato su “Tutti”, chi ti trova su Telegram, anche tramite la ricerca o i gruppi, potrà vedere anche il numero di telefono. Questa è una grossa pecca per chi ci tiene alla propria privacy, ma non ti preoccupare, Telegram da modo di interrompere la condivisione del proprio numero di telefono, potendo così continuare ad utilizzare l’applicazione in modo completamente anonimo.

Ma vediamo più nel dettaglio come nascondere il numero di telefono su Telegram seguendo i seguenti passaggi:

  • Come prima cosa, dal tuo smartphone devi accedere all’app Telegram
  • Scorri quindi le varie voci che visualizzi nella finestra, fino a trovare Privacy e sicurezza. Premici sopra con il dito per accedervi
  • Vai ora nella sezione Privacy e tocca la voce Numero di telefono che dovrebbe essere impostata su Tutti per il momento
  • Ora, devi impostare la visibilità del tuo numero di telefono su Contatti personali o in alternativa su Nessuno per poter far vedere rispettivamente, il tuo numero soltanto ai tuoi contatti personali nel primo caso o a nessuno nel secondo. Selezionando l’opzione Nessuno, la tua privacy sarà massima, in quanto nessuno potrà visualizzare il tuo numero di telefono, quindi se non è che glielo dici tu, non potrà mai conoscerlo

Se da Telegram imposti il ​​numero di telefono nuovamente su Tutti, chiunque abbia salvato il tuo numero ti vedrà su Telegram. Inoltre, se partecipi in un gruppo, anche gli altri membri facenti parte del gruppo potranno conoscere il tuo numero di telefono. Se invece hai impostato l’opzione I miei contatti, solo le persone che hai memorizzato nel tuo elenco dei contatti potranno trovarti usando il numero di telefono, mentre invece non sarà reso visibile a chi non hai in rubrica o in un qualsiasi gruppo o canale Telegram a cui ti sei iscritto.

Oltre a poter nascondere il numero di telefono su Telegram, l’app da modo ai suoi utenti di poter anche accedere a diverse altre opzioni che hanno a che fare con la privacy del proprio numero. Si possono scegliere i contatti con cui non condividere mai il proprio numero e i contatti con cui si desidera condividere sempre il proprio numero di telefono. Una funzionalità così incentrata sulla privacy rende Telegram l’app di messaggistica preferita per tanti e forse è questa la ragione per cui tanti utenti di Whatsapp hanno deciso di migrare in massa verso Telegram.

Pubblicità




Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.