Oggi vedremo cosa è Google Play Protect e come agisce per mantenere il dispositivo sicuro. Android è un sistema operativo open source, che può essere personalizzato a proprio piacimento e in particolare con i sistemi di Root, permette di accedere a qualsiasi file di sistema del sistema operativo con il robottino verde. Se da una parte questo è un pregio, sfortunatamente, questa possibilità può portare a dei potenziali problemi di sicurezza. La buona notizia però è che Google ha un sistema sempre attivo che vigila sui file delle app che sono installate sul dispositivo, sia che che questo sia stock oppure rootato, denominato Google Play Protect e ha lo scopo di aiutarci a mantenere in sicurezza Android.

Link Sponsorizzati

Google Play Protect rappresenta la filosofia di sicurezza Android da parte di Google. Google Play Protect è stato progettato per poter proteggere il tuo telefono e serve per essere avvisati nel caso sul device sia presente qualche installazione ritenuta pericolosa, rilevando con uno scanner sempre attivo la presenza di malware, ma non solo, interessa anche la funzione Trova il mio telefono nel caso non ricordassi dove hai messo lo smartphone e la Navigazione sicura in Chrome per accedere a ogni sito senza alcun rischio per la sicurezza. Prima di entrare nei dettagli su cosa è Google Play Protect e come agisce per mantenere il dispositivo sicuro, vediamo dove trovare questa utile funzione gratuita offerta da Google per poter avere sempre un telefono sicuro.

Se sei curioso di vedere cosa sta facendo Google Play Protect e vuoi sapere come trovarlo sul tuo dispositivo, devi sapere che è abbastanza semplice. Tutto ciò che devi fare è accedere al Google Play Store per poter iniziare, quindi una volta fatto ciò dovrai aprire il menu  di Google Play Store che trovi in alto a sinistra della prima schermata, quindi dovrai selezionare l’impostazione Le mie app e i miei giochi. La prima voce che trovi nella pagina Le mie app e i miei giochi è il riepilogo dello stato di Google Play Protect  e se non è presente alcun problema, dovresti visualizzare la scritta Nessun problema trovato, con sotto descritto l’orario dell’ultima analisi delle app. Toccando sopra questa voce potrai sapere di più su Google Play Protect.

La pagina che riguarda Google Play Protect non farà altro che mostrare tutte le applicazioni che sono state scansionate di recente, informandoti così sull’ultima scansione recente e facendoti sapere se è stato trovato qualcosa di anomalo tra le app installate, presentandoti in tal caso alcune opzioni con cui poter gestire il tutto.

La ragione principale per cui Google Play Protect esiste, è quindi per la scansione dei malware e utilizza l’apprendimento automatico per poter scansionare e verificare oltre 50  miliardi di applicazioni ogni giorno, presenti sia all’interno che all’esterno del Google Play Store. Ecco quindi cosa è Google Play Protect e come agisce per mantenere il dispositivo sicuro.

In sostanza, dal lato back-end del Google Play Store, lo scanner che rileva i malware di Google Play Protect, non fa altro che controllare ogni app che viene caricata nel Google Play Store dagli sviluppatori, in maniera tale da assicurarsi che l’applicazione caricata, sia un’app legittima, sicura e pulita, priva di alcun virus che potrebbe creare problemi agli utenti. Se viene rilevato qualcosa di dannoso, viene rifiutato oppure rimosso dal Google Play Store in modo che nessun possa procedere con il download di quell’applicazione che va contro le regole di sicurezza imposte da Google.

Ma Google Play Protect fa un ulteriore passo avanti per proteggere il tuo dispositivo, infatti non solo esegue la scansione delle app nel Play Store, ma analizza anche tutte le app che sono già installate sul tuo dispositivo e le analizza a una a una per evitare che queste, se manomesse, creino delle attività per te dannose, indipendentemente dalla loro fonte di provenienza e dal periodo d’installazione. Se Google Play Protect trova qualcosa di sospetto durante una sua scansione del telefono, riceverai immediatamente una notifica di avviso.

Ovviamente, proprio come un qualsiasi scanner di malware, anche Google Play Protect non è perfetto e alcuni file intercettati potrebbero essere riconosciuti come dei falsi positivi, ovvero alcune applicazioni potrebbero essere riconosciute come dannose dallo scanner, mentre invece in realtà non lo sono affatto, questo potrebbe accadere ad esempio con alcune app blotware che sono preinstallate sul dispositivo dal produttore dello smartphone. In passato abbiamo già visto come agisce Google Play Protect, in particolare con i dispositivi Xiaomi, dove veniva rilevata un’app ritenuta dannosa con il nome Matcli.

Abbiamo visto quindi cosa è Google Play Protect e come agisce per mantenere il dispositivo sicuro nel caso vengano rilevati dei malware, ma come già accennato in precedenza, questo utile scanner di Google è capace di offrire anche ulteriori sicurezze, come ad esempio avvisa dove sta il telefono nel caso ti sia dimenticato dove lo hai appoggiato o peggio nel caso ti sia stato rubato. Se infatti improvvisamente hai la sensazione di non ricordare più dove sia il tuo telefono, ti basterà usare la funzione Trova il mio dispositivo di Google Play Protect per poter monitorare il tuo telefono. Indipendentemente dal fatto che sia stato perso o rubato, potrai rintracciare in un attimo la posizione del tuo terminale o l’ultima posizione disponibile.

Se poi sei stato vittima di furto e non vuoi che il ladro acceda alle tue app, chat, email ecc., puoi utilizzare Trova il mio dispositivo per bloccare e cancellare il contenuto memorizzato sulla memoria del tuo dispositivo direttamente da remoto. In questo modo,anche se probabilmente non avrai indietro lo smartphone, potrai almeno assicurarti che le tue informazioni personali siano al sicuro da occhi indiscreti. Per un maggior approfondimento di consiglio di leggere la guida su come bloccare un telefono Android che è stato perso o rubato.

Abbiamo visto quindi cosa è Google Play Protect e come agisce per mantenere il dispositivo sicuro, ma non finisce quì, infatti Play Protect, si integra perfettamente anche con Chrome per proteggerti dai malware presenti sul web. Se infatti viene rilevato un codice dannoso su un qualsiasi sito Web, si verrà subito avvisati e reindirizzati a una pagina di sicurezza che ne impedirà la navigazione. Questa funzione dovrebbe essere conosciuta già a chiunque utilizzi il browser Chrome sul proprio computer, perché a conti fatti il concetto di base è sempre lo stesso. Chrome durante la navigazione web, controlla qualsiasi indicatore di attività sospetta e nel caso blocca la navigazione se nota qualcosa che potrebbe creare problemi al dispositivo in uso dall’utente.

Ecco quindi cosa è Google Play Protect e come agisce per mantenere il dispositivo sicuro. Tieni sempre sotto controllo tutte le notifiche che potresti ricevere da questa utile funzione gratuita rilasciata da Google e vedrai che il tuo dispositivo sarà sempre al sicuro da malintenzionati.


Link Sponsorizzati





https://www.megapk.it/wp-content/uploads/2018/08/cosa-è-Google-Play-Protect-e-come-agisce-per-mantenere-il-dispositivo-sicuro-306x315.pnghttps://www.megapk.it/wp-content/uploads/2018/08/cosa-è-Google-Play-Protect-e-come-agisce-per-mantenere-il-dispositivo-sicuro-150x150.pngPierluigi MurgiaGuide
Oggi vedremo cosa è Google Play Protect e come agisce per mantenere il dispositivo sicuro. Android è un sistema operativo open source, che può essere personalizzato a proprio piacimento e in particolare con i sistemi di Root, permette di accedere a qualsiasi file di sistema del sistema operativo con...