Guide

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android? Ecco tutte le soluzioni

Pubblicità

Oggi vedremo cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android. Se stai cercando di connettere il tuo telefono al un computer con Windows 10, ma non riesci a fare in modo che il PC riconosca il dispositivo Android, di seguito troverai diverse soluzioni che ti potranno essere utili a stabilire una connessione tra PC e Android, spesso infatti è capitato a tanti utenti di usare per il collegamento tra i due dispositivi il cavo USB e non ottenere alcun riconoscimento da parte del computer. Se anche tu hai riscontrato questo problema, non temere, abbiamo le soluzioni per poter far riconoscere un dispositivo Android a Windows 10.

Pubblicità

Nonostante Windows 10 sia la migliore versione creata del sistema operativo, può sempre capitare che ci sia qualcosa che non vada, come ad esempio quando si tratta di stabilire una connessione tra il dispositivo Android e il computer con Windows 10 installato, causando un errore di connessione o un totale mancato riconoscimento del collegamento. Se non sai cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android quando viene usato il cavo USB, ecco di seguito tutte le soluzioni che è possibile seguire:

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android: riavvia il computer
Pubblicità

Come sempre la prima soluzione da cui partire è quella più semplice e in questo caso consiste nel riavviare il computer. Per quanto semplice possa sembrare questa soluzione è anche quella che spesso risolve tantissimi problemi di malfunzionamento del PC e di riconoscimento dei dispositivi ad esso collegati. Con un riavvio si chiudono tutti i programmi, processi ecc. permettendo spesso un più facile riconoscimento del dispositivo Android a riavvio ultimato

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android: riavvia il dispositivo Android
Pubblicità

Se riavviando il computer il telefono Android non viene ancora riconosciuto, puoi provare con un suo riavvio. Spegni e accendi nuovamente lo smartphone e tenta quindi il collegamento con il cavo USB al computer. Se sei fortunato, dovresti riuscire a far riconoscere il dispositivo Android al PC

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android: installa i driver USB
Pubblicità

Accertati che i driver USB del modello del tuo smartphone siano installati correttamente sul PC. Puoi trovare i driver direttamente nel sito internet del produttore del dispositivo. Collegati, scarica i driver e installali sul computer, quindi usa il cavo USB per poter collegare lo smartphone Android al PC. Se i driver sono già installati, prova a disinstallarli e a reinstallarli da capo

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android: abilita il Debug USB su Android
Pubblicità

Accertati di abilitare il Debug USB quando colleghi lo smartphone al PC, una funzione progettata per gli sviluppatori per risolvere i problemi USB quando si è collegati al computer. Molti utenti segnalano che la funzionalità di Debug USB aiuta a risolvere il problema di connessione USB su PC Windows 10 e dispositivi Android. Per poter abilitare il Debug USB segui i passaggi seguenti:

  • Dalla schermata iniziale del tuo dispositivo Android, vai su Impostazioni > Info sul telefono
  • Scorri verso il basso per trovare la voce Numero build e toccala rapidamente per 7 volte consecutive
  • Verrà visualizzato un messaggio pop-up a indicare che le Opzioni sviluppatore sono state attivate
  • Ora torna indietro sulle Impostazioni del tuo dispositivo Android e scorri verso il basso per trovare nel menu la voce Opzioni sviluppatore
  • Nella schermata del menu delle Opzioni sviluppatore, scorri verso il basso per trovare l’opzione Debug USB e tocca l’interruttore a levetta accanto ad esso per abilitare l’opzione

Ora che hai il Debug USB abilitato sul tuo dispositivo Android, puoi provare a vedere se Windows 10 riconosce il telefono Android e se è stato risolto o meno il problema

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android: controlla il cavo USB
Pubblicità

Accertati che il cavo USB che usi per collegare il computer con il telefono sia in perfette condizioni, altrimenti potresti riscontrare proprio il problema del mancato riconoscimento di Android da parte di Windows 10. Se il cavo USB in uso non è in ottime condizioni ti consiglio di sostituirlo con uno in perfetto stato

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android: controlla che non sia la porta USB del PC ad avere problemi
Pubblicità

Se con le prove fatte sopra non sei ancora riuscito a far riconoscere al computer il tuo smartphone Android, il problema potrebbe essere causato dalla porta USB del PC danneggiata. Prova a collegarci una periferica come un mouse o una tastiera esterna e vedi se vengono riconosciuti dal computer. Se vedi che anche loro non funzionano, allora probabilmente hai trovato la causa per cui Windows 10 non riconosce lo smartphone Android. Puoi quindi provare un’altra porta USB presente sul computer o nel caso non ne avessi altre libere, puoi provare a usare un altro PC che hai in casa. Ovviamente se la porta USB del PC non è funzionante, l’unica soluzione possibile è quella di portare il dispositivo da un tecnico per farlo riparare

Cosa fare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android: usi una Custom ROM non ancora stabile?
Pubblicità

Se hai di recente installato una Custom ROM non ufficialmente rilasciata come stabile, ma ancora in fase beta, potrebbero essere presenti alcuni bug, tra cui quello che non permette di far riconoscere il dispositivo Android al computer. In questo caso c’è poco da fare se non inviare un feedback allo sviluppatore ed eventualmente attendere che il problema venga risolto, altrimenti potrai provare una nuova ROM differente o ancora potresti usare un altro metodo per poter trasferire i tuoi dati da PC ad Android, vedi ad esempio la nostra guida su come trasferire le foto da smartphone Android a PC o ad altro smartphone via Wi-Fi.

Queste sono tutte le soluzioni che è possibile provare se Windows 10 non riconosce il tuo dispositivo Android. Come abbiamo visto però se devi trasferire ad esempio delle foto o video non è l’unica strada da seguire quella del collegamento via USB, infatti Android permette il trasferimento dei file anche via Wi-Fi. A proposito, se hai uno smartphone con una connessione Wi-Fi, ti consiglio di leggere anche la nostra guida su come trasferire i file da smartphone a PC senza cavo USB.

Pubblicità




Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.