Guide

Recensione Iliad: ecco come va il nuovo operatore telefonico in zona Sud Sardegna e Cagliari

Pubblicità

Recensione Iliad: ecco come va il nuovo operatore telefonico in zona Sud Sardegna e Cagliari –  Abbiamo avuto modo di passare un numero di telefono da Vodafone a Iliad, potendo così testare le potenzialità di questo nuovo operatore che ha debuttato sul mercato italiano ormai da qualche settimana. I test sono stati fatti nella zona di Cagliari e Sud Sardegna in modo da poter vedere come va la rete in questa parte del territorio sardo, tante sono infatti le persone che chiedono come si comporta in queste zone il nuovo operatore francese e oggi vi forniamo tutte le risposte di cui avete bisogno, attraverso questa recensione che spero sarà d’aiuto a più utenti possibili per farsi un’idea su iliad. Ricordiamo che iliad è il quarto operatore nazionale in Italia che ha fatto il debutto con un’offerta che al momento non ha alcun rivale: 5.99 euro al mese per chiamate e sms illimitati, 30 GB di connessione internet (per saperne di più su tutto ciò che offre iliad ti rimando alla lettura di questo articolo), ma solo per il primo milione di attivazioni.

Pubblicità


Iniziamo questa recensione su iliad dall’acquisto della sim, molti infatti si chiedono dove poterla acquistare, i tempi di consegna, portabilità e trasferimento del credito dal vecchio operatore. La sim può essere acquistata principalmente in due modi: attraverso leSimbox iliad sparse per tutta Italia oppure attraverso il sito web iliad.it. Ecco le differenze tra i due metodi d’acquisto:

  • Simbox iliad: è presente grosso modo nei grandi centri commerciali, ad esempio in Sardegna si possono trovare a Quartucciu (CA) – Centro commerciale Le Vele & Millennium; Sassari – Centro commerciale Auchan Sassari; Olbia (SS) – Centro commerciale Auchan Olbia. Per conoscere l’elenco completo ti consiglio di visitare la pagina ufficiale con tutti gli iliad store e corner sparsi per tutta Italia e in continuo aumento. L’acquisto di una sim card da un Simbox iliad è molto semplice, basta infatti recarsi presso uno di questi corner con in mano un documento d’identità valido come la carta d’identità e una carta prepagata con almeno 15.98 euro di credito, come ad esempio Mastercard o la diffusa Postepay che fa parte del circuito Visa, sarà poi necessario un indirizzo email per poter ricevere le credenziali per poter accedere alla propria area personale dal sito iliad.it. Dalla Simbox iliad, basterà quindi seguire le istruzioni su schermo, decidere se avere un nuovo numero o no, se fare la portabilità, trasferire il credito residuo da vecchio operatore ecc., dovrai poi fare il video riconoscimento e in pochi minuti si avrà una sim card da portare a casa. In contemporanea, inserendo l’email si riceveranno a pagamento concluso i dati del proprio account con id e password per poter accedere alla propria area personale. Sempre dalla Simbox è possibile fare in totale autonomia anche la portabilità del numero di telefono da altro operatore, ma non è possibile al momento fare la portabilità su numerazione iliad già attiva, informandosi infatti su ciò, da iliad rispondono che sarà possibile fare la portabilità su un numero già attivo a breve dalla propria area personale, ma non è stata indicata ancora una data nello specifico (da oggi 19/06/2018 è stata implementata la possibilità di poter effettuare la portabilità del numero dal vecchio operatore su sim iliad già attiva, per poterla fare basta recarsi nella sezione La mia offerta dell’area personale del sito iliad.it e richiedere la portabilità compilando i campi richiesti).
  • Acquisto della sim iliad dal sito web iliad.it: anche l’acquisto dal sito web della sim è semplicissimo da fare e possiamo usare due metodi diversi per poter ricevere la sim card a casa:

Video riconoscimento facciale: dal sito web iliad.it si dovrà decidere se avere un nuovo numero oppure se fare la portabilità da vecchio operatore, se trasferire il credito residuo o no, si dovrà allegare poi un documento d’identità valido come la carta d’identità o la patente, verrà poi richiesto il riconoscimento della persona tramite video, quindi si potrà pagare con una carta del circuito Visa o Mastercard. Al momento chi decide di fare il riconoscimento tramite video, riceverà la sim card tramite il corriere Nexive e la sim potrà essere consegnata a chiunque sia in casa, potrà essere lasciata anche sulla cassetta della posta senza avviso in quanto non è necessaria la consegna a mano al diretto proprietario della sim. Il corriere Nexive stando però a ciò che si legge nella pagina Facebook ufficiale di iliad, è molto lento, c’è infatti gente che ha acquistato la sim il 29 Maggio e ancora attende la consegna. Sconsiglio quindi di usare questo sistema in quanto molti utenti si stanno lamentando di questo metodo di spedizione, ma se non avrete possibilità di ritirare personalmente la sim card, sarete obbligati a scegliere questo metodo di spedizione oppure dovrete recarvi presso una Simbox iliad

Riconoscimento da parte del corriere: questo è il metodo che è stato scelto da noi per ricevere la sim a casa e che non ha dato alcun problema. In questo caso si dovrà inserire come per il metodo sopra se ricevere una sim con un nuovo numero oppure se fare la portabilità, se trasferire il credito in caso di MNP, non si dovrà inviare alcun documento d’identità e non si dovrà fare alcun riconoscimento via video, la sim card infatti verrà affidata al corriere Bartolini che esattamente in 2 giorni lavorativi è riuscito a recapitare la sim a destinazione. Durante la registrazione sarà necessario inserire una email su cui verranno ricevute entro pochi minuti dal completamento del pagamento tramite carta Visa (Postepay) o Mastercard le credenziali d’accesso con id e password alla propria area personale. Alla consegna della sim card dovrà essere presente l’intestatario e sarà necessario consegnare una fotocopia fronte retro di un documento d’identità valido come la carta d’identità, inoltre andrà mostrato anche il documento d’identità originale per poter fare al corriere un confronto con la fotocopia che dovrà portarsi via. Il corriere chiederà poi di mettere due firme su un documento e si sarà finalmente in possesso della nuova sim card. Una volta ricevuta la sim card, ci si dovrà collegare al sito iliad.it all’area personale inserendo id e password, quindi dalla pagina apposita d’attivazione inserire il numero della sim per poter procedere con la sua attivazione, pochi minuti e la rete sarà finalmente attiva, pronta a ricevere chiamate e collegarsi in internet.

Qualsiasi sia il metodo tra i tre disponibili per poter acquistare una nuova sim card, potrai decidere al momento del pagamento se addebitare ogni mese i 5.99 euro di costo dell’offerta su conto corrente o carta prepagata oppure se pagare direttamente con il credito residuo presente nella sim card. Potrai decidere in qualsiasi momento se cambiare il metodo di pagamento dall’area personale del sito iliad.it a cui sei registrato. Se poi deciderai di avere un nuovo numero di telefono, potrai decidere quale avere tra una serie di numeri disponibili che inizieranno tutti per 351.

Abbiamo detto quindi che al momento della registrazione, sarà necessario inserire un indirizzo email da cui sarà possibile poi ricevere l’id utente e la password che permetteranno di accedere alla propria area personale. Dentro l’area personale la prima cosa che si dovrà fare sarà quella di poter attivare la sim card, quindi si attiveranno in automatico una serie di voci che permetteranno di accedere a:

  • Consumi e credito: in questa sezione della tua area personale potrai visualizzare oltre al credito residuo, anche tutti i tuoi consumi, quindi i secondi di conversazione, il numero di messaggi inviati, i GB di connessione internet usati, il numero di MMS se mai ci fosse qualcuno che li usasse ancora. Sempre dalla stessa pagina sarà possibile ricaricare la sim con tagli da 5,10,15,20,25,30,50 euro con pagamento tramite carta e sarà possibile visualizzare anche il dettaglio dei consumi. Manca la data del rinnovo della promozione, cosa che a molti utenti interessa sapere, motivo per cui si spera che iliad implementi questa utile informazione il prima possibile
  • Le mie opzioni: puoi decidere da questa schermata se attivare il servizio 4G o meno, potrai inoltre bloccare tutte le numerazioni a pagamento
  • I miei servizi: potrai accedere per attivare o disattivare il blocco dei numeri nascosti; l’inoltro verso la segreteria telefonica all’estero; protezione contro il trasferimento di chiamate; utente non disponibile; chiamate rapide; filtro Chiamate & SMS/MMS
  • Segreteria telefonica: iliad permette di accedere al numero di messaggi per vedere se qualcuno ce ne ha lasciato uno e ne permette la personalizzazione con attivazione e disattivazione di: visualizzazione del numero del chiamante; visualizzazione per ogni messaggio della data e orario della chiamata; protezione dell’accesso alla segreteria telefonica da telefono tramite un codice; personalizzazione dell’annuncio della segreteria telefonica. Potrai inoltre decidere se ricevere un avviso via email per ogni volta che riceverai un messaggio nella segreteria telefonica. Potrai impostare fino a 10 email e decidere se farti inviare via email il file audio del messaggio ricevuto in segreteria il tutto in forma totalmente gratuita. Per disattivare la segreteria telefonica su sim card iliad, che entra in funzione dopo un certo numero di squilli, ti consiglio di leggere la nostra guida su come disattivare la segreteria telefonica di Vodafone, Wind, Tim, Tre, Iliad. Rimuovendo però la segreteria telefonica, non sarà possibile al momento ricevere l’sms “ti ho chiamato”, probabilmente verrà risolto più avanti dall’operatore questo piccolo bug.
  • I miei dati personali: da questa sezione potrai accedere e modificare il tuo indirizzo, la tua email, il metodo di pagamento (manuale o con addebito su carta di pagamento), la password d’accesso alla tua area personale, potrai visualizzare il codice puk, da usare nel caso si dimenticasse per 3 volte di seguito il codice pin (scopri come disattivare il pin della sim)
  • Attivazione della sim: appena ricevuta la sim, dovrai recarti in questa sezione del sito iliad.it per poter attivare la tua nuova sim card, pochi minuti e potrai finalmente collegarti alla rete iliad. In contemporanea se hai attivato la portabilità del numero dal tuo vecchio operatore, riceverai una email all’indirizzo usato per la registrazione, dove verrai avvisato che è stata avviata la procedura di trasferimento del numero di cui parleremo più in maniera specifica più avanti
  • Le condizioni della mia offerta: potrai accedere alla documentazione a cui hai aderito per la tua offerta comprendente le condizioni generali e la brochure prezzi.

Per chi ha deciso di fare la portabilità del proprio numero, dal vecchio al nuovo operatore iliad, verrà fornito un numero di telefono provvisorio, che sarà attivo per il solo periodo di trasferimento del numero di telefono che, nel nostro caso ha impiegato circa 36 ore a partire dall’ora di attivazione, in genere comunque la procedura di trasferimento del numero di telefono da un gestore all’altro impiega in media 48 ore. In caso di portabilità, dall’attivazione della sim, si verrà poi avvisati via email che è stata avviata la procedura di MNP e che entro breve si riceverà un sms di avvenuta portabilità, sms che non è mai stato ricevuto nel nostro caso. Per quanto riguarda invece il trasferimento del vecchio credito, chi ha spuntato in fase d’ordine il trasferimento del credito dal vecchio al nuovo operatore iliad, dovrà attendere la procedura che può variare da poche ore ad anche una settimana, nel nostro caso, la portabilità è avvenuta la notte e la ricarica con il credito residuo dalla vecchia sim è avvenuta verso le 11 del mattino, quindi il tutto è avvenuto in maniera abbastanza rapida considerando che con altri operatori ho dovuto attendere anche una settimana per il trasferimento del credito, in questi casi i tempi dipendono di trasferimento del credito dipendono sempre dal vecchio operatore, quindi se i tempi dovessero allungarsi, bisogna chiedere spiegazioni al vecchio operatore, in quanto i tempi dipendono da lui. Una volta completato il trasferimento del credito, ci si potrebbe ritrovare con un conto più basso, questo perchè il vecchio operatore per questa pratica trattiene una piccola penale, ad esempio, passando da Vodafone verranno trattenuti 1.50 euro sul credito totale trasferito. In totale nel nostro caso, tra consegna, portabilità del numero e riaccredito dal vecchio operatore sono passati 5 giorni lavorativi in totale.

Abbiamo visto quindi in questa recensione su iliad come si acquista un sim card dell’operatore francese, cosa contiene l’area personale del sito iliad.it su cui si viene registrati, come e in quanto avviene la portabilità del numero di telefono e i tempi di trasferimento del credito dal vecchio operatore al nuovo iliad. Adesso vediamo invece come scoprire se la sim iliad può avere una buona copertura o se conviene invece lasciare perdere. Iliad al momento per la sua rete si affida alla rete Wind o nel caso sia stata completata la fusione Wind/3, verrà usata questa copertura, ha comunque circa 6000 antenne sparse per tutto il territorio, di cui non è chiaro però in via ufficiale se sono già attive o meno. Per quanto riguarda la copertura Wind/3 in Sardegna, quindi dove è stata completata già la fusione, al momento è tutta la zona delle ex province Medio Campidano e Carbonia Iglesias come puoi vedere nella mappa wind e nella mappa tre dove sono presenti le zone dove è stata fatta la fusione tra i due operatori, fusione che in generale in tutta Italia, ha permesso al quarto operatore iliad di scendere in campo, che per quanto usi in ran sharing le frequenze 2g di Wind e Wind/3 è un operatore fisico a tutti gli effetti che ha una copertura nazionale con le proprie antenne sparse per tutto il territorio italiano e l’uso delle frequenze dismesse dall’operatore Wind.

Per sapere se il tuo territorio è coperto dalla rete iliad, è molto semplice, puoi infatti visitare la pagina Verifica copertura del sito iliad e dove potrai inserire tutte le informazioni che ti permetteranno di capire meglio il grado di copertura in base alla tua città, il tuo indirizzo e il numero civico, così da capire se da casa tua ci sarà una buona ricezione della rete, dalla pagina, potrai inoltre decidere se visualizzare la copertura per la sola rete 2G, 3G o 4G (4G+ compreso). Per chi invece non si fidasse tanto di queste pagine, può fare come abbiamo fatto noi, ovvero cercare le reti manualmente dallo smartphone e vedere se la rete iliad e Wind a cui si aggancia iliad è presente in zona. Per poter accedere alla rete manuale dal telefono, ti basterà fare come segue: Imposta lo smartphone in 4G o 3G se il tuo smartphone non supporta il 4G entrando dentro le Impostazioni > Sim e reti mobili > Tipologia di rete preferita > 4G > Torna indietro > Operatori di rete > Togli lo spunta da Selezione automatica dell’operatore > Attendi che venga caricata la lista di tutti gli operatori di rete disponibili nel tuo circondario > Se visualizzi ora: Iliad 4G (o 222 50 4G), Iliad 3G (o 222 50 3G) e I Wind 2G, allora il tuo telefono riesce a trovare gli operatori di rete iliad, quindi la copertura in quella determinata zona dove fai il test è presente. In via generale considera comunque che al momento dove prende Wind o Wind/3 prende anche iliad.

Veniamo ora alla prova di questa sim iliad che abbiamo testato in recensione. La rete iliad è stata testata su varie zone di Cagliari e del Sud Sardegna, potendo quindi testare come si comporta in ambienti chiusi e all’aperto, facendo un confronto con Vodafone, vecchio operatore che ho avuto e che è risaputo che l’operatore con la migliore rete in Italia. Iniziamo con la copertura in luogo chiuso, come dentro una casa, una camera, un corridoio, negozio, ecc., ovviamente la recensione è stata fatta su mia esperienza e non potrebbe coincidere con i risultati ottenuti da altre persone, per via dello smartphone in uso, la zona visitata ecc.. La prima cosa che ho notato appena messa la sim sul telefono è che finalmente con iliad funzionava il 4G (gli APN possono essere impostati manualmente o in maniera automatica come nel nostro caso), dentro casa la rete 4G prende da 1 a 3 tacche (da 4 a 5 fuori casa), mentre invece con Vodafone il segnale 4G era completamente assente, mai avuto il 4G Vodafone dentro casa mia. Il 2G, che uso se non devo navigare, si appoggia alla rete Wind o Wind/3 e riesce ad avere un segnale di 5 tacche su 5, anche se ogni tanto per qualche momento potrebbe scendere a 3 tacche per poi risalire dopo pochi secondi fino al massimo di 5, a volte sta su 4 tacche. In caso la rete 4G non fosse disponibile, la rete passa in automatico in H+, dove il segnale anche se al chiuso è sempre al massimo a 5 tacche, qualche volta scende a 4 tacche ma poi dopo qualche secondo riprende a 5, questo sempre dentro un luogo chiuso. Per quanto riguarda lo speed test, siamo molto lontani da Vodafone in tutte le prove che ho fatto con la connessione in 4G, infatti con iliad, ci siamo fermati tra i 14 e i 30 MB/s in download e i 3 e i 25 MB/s in upload, più o meno in tutta la zona Cagliari Sud Sardegna, mentre con Vodafone i valori quando riuscivo ad agganciarmi al 4G raggiungevano i 80 MB/s in download e 23 MB/s in upload. C’è da dire che Vodafone ha poi un ping molto, ma molto più basso rispetto a iliad, inizialmente infatti l’operatore francese aveva un ip francese, ma piano, piano, si sta arrivando per tutti gli utenti ad avere un ip italiano. Per quanto mi riguarda ho sempre trovato un ip italiano con iliad, ma che comunque ha portato a un ping elevato, infatti si aggirava sui 70 ms in media, mentre invece Vodafone in confronto aveva un ping di 30 ms.

Per chi avesse sullo smartphone solo la rete H+ e non 4G invece, abbiamo effettuato ugualmente dei test per iliad che in media si attestano su una velocità in speed test compresa tra i 6 MB/s in download e 3 MB/s in upload e i 14 MB/s in download e 3 MB/s in upload. Valori che comunque nel mio caso sono stati decisamente superiori a Vodafone, visto che in H+ ultimamente l’operatore rosso mi segnava come risultato dello speed test con valori massimi di 6 MB/s in download e 3 MB/s in upload, quindi nel caso del download, avevo una connessione molto più lenta in H+ rispetto a iliad. Vodafone poi riesce a mantenere al momento un segnale più stabile durante la marcia, se si usa ad esempio la connessione per il navigatore, la rete iliad a seconda della zona, ogni tanto tende a scalare verso il basso qualche tacca, per poi risalire e stabilizzarsi, mentre Vodafone solitamente sotto questo punto di vista è più stabile, ciò nonostante, almeno nelle prove e zone da me visitate, il segnale iliad in alcuni luoghi era decisamente superiore di Vodafone in particolare per la connessione dati, mentre in altri peggiorava, non sono comunque mai rimasto senza rete, infatti anche se il 4G non era presente ovunque, per quanto riguarda l’H+ invece non ho avuto alcun problema. Questo della rete è comunque una cosa che interessa tutti gli operatori, in quanto non possono avere antenne ovunque.

Per chi poi dovesse avere problemi con la connessione internet, in quanto appena inserita la sim card gli APN non si autoconfigurano in automatico, consiglio di impostare gli APN manualmente andando dallo smartphone, in via generale su: Impostazioni > Sim e reti mobili > APN > Nuovo APN e settare come segue:

Nome: Iliad it

APN: iliad

MMSC: http://mms.iliad.it

MCC: Lasciare il valore proposto (222 o 208)

MNC: Lasciare il valore proposto (50 o 15)

Tipo di APN: default, mms

Tipo di MVNO (se disponibile): GID

Valore MVNO (se disponibile): F003

Salva e collegati alla rete attivando la connessione dati.

In alternativa, si può usare se compatibile con lo smartphone in uso, l’applicazione Mobile Config che in pochi minuti dovrebbe configurare gli APN dello smartphone, in modo da poterti collegare a internet con la connessione dati. Iliad dispone anche di altre due applicazioni al momento:

  • Portabilità seriale: quest’applicazione, permette di risalire al numero seriale o codice ICCID della sim con facilità in caso di portabilità del numero di telefono, senza dover rimuovere la sim dallo smartphone per poter accedere alla visione di questo codice
  • Segreteria Visiva Iliad: è un’app limitata a un certo numero di utenti in quanto è una versione ancora in fase di sviluppo e che potrebbe presentare dei bug di funzionamento, quindi non tutti gli utenti potrebbero riuscire a scaricarla. L’applicazione, permette di accedere ai messaggi vocali e di inoltrarli.

Al momento iliad non pare abbia intenzione di creare un’applicazione che permetta di accedere al credito, ai consumi, alla ricarica rapida. Questa è una soluzione che è stata adottata anche in Francia con Free mobile di proprietà iliad e in 10 anni di attività non ha mai pensato alla realizzazione di un’app, questo perchè basta fare un collegamento della pagina web che rimanda alla sezione Consumi e credito per vedere i consumi e fare la ricarica. Francamente non vediamo nemmeno noi la necessità di avere un’app che deve alla fine mostrare solo i dati consumati e permettere la ricarica, visto che il resto è illimitato. C’è comunque chi chiede un’applicazione ufficiale e vedremo se iliad accontenterà questi suoi clienti, in alternativa, si può usare l’app per Android di terze parti I Consumi che permette di accedere a tutte le sezioni iliad disponibili, inoltre è possibile attivare anche un widget personalizzabile da aggiungere alla Home per tenere sotto controllo consumi e soglie.

In conclusione iliad al momento è abbastanza soddisfacente, non solo per il prezzo dell’offerta, ma anche per la qualità della rete in generale considerando che ormai ha fatto il debutto da poco più di 3 settimane e quindi può sicuramente migliorare nelle zone d’Italia dove ancora non può dare il massimo. Come per tutti gli operatori, possono esserci zone dove il segnale prende meglio e altre dove invece prende peggio, in particolare nelle zone più chiuse tutti gli operatori mostrano i propri potenziali o limiti, ma nonostante ciò fino a ora non siamo mai rimasti senza connessione dati o senza alcun segnale con iliad, anche nelle campagne, motivo per cui trovo questo operatore abbastanza valido e che non ha nulla di meno rispetto ai vecchi operatori, anzi, al momento considerando che è attivo da poche settimane, va fin troppo bene, speriamo continui così. La recensione è stata rilasciata dopo circa 2 settimane d’utilizzo, quindi proprio agli inizi che iliad è entrata sul mercato e al momento ci troviamo abbastanza bene, ovviamente questa recensione sarà aggiornata se con il tempo si noteranno dei cambiamenti riguardo copertura e speed test, sia in meglio che in peggio, al momento comunque ci si può ritenere abbastanza soddisfatti di iliad, 5.99 euro al mese senza costi nascosti per chiamate ed sms illimitati e 30 GB di connessione dati con una buona copertura, almeno dove l’ho provata io, non fa rimpiangere di certo i vecchi operatori che offrono poco e a tanto e che ora che iliad ha fatto il suo debutto stanno iniziando ad abbassare i prezzi e ad offrire di più, vedi Tim e Vodafone (magari dovevano pensarci prima), ma credo che difficilmente nonostante i winback di chi ha fatto MNP, un utente che si trova bene con iliad tornerà indietro da un operatore che tra parentesi è pronto probabilmente a rimodulare le proprie offerte da un momento all’altro.

Aggiornamenti nuove funzioni su Area personale Iliad:

  • Aggiunto nella sezione Area personale > Consumi e credito > la data di scadenza dell’offerta
  • Aggiunto su Le mie opzioni > Sblocco connessione dati oltre 30 GB. Di default e settata su Non attivo, in questo modo raggiunti i 30 GB la connessione si blocca e non consumerai credito. Per sbloccarla basta mettere lo spunta su Attivo, ma in tal caso superati i 30 GB la navigazione proseguirà ma a pagamento
  • Aggiunto su Le mie opzioni > Sblocco consumo dei dati in roaming (Europa e resto del mondo) oltre i 50€
  • Aggiunto su Le mie opzioni > Mostra le ultime tre cifre dei numeri di telefono. Per visualizzare i numeri completi, basterà andare su Consumi e credito > Dettaglio consumi > i numeri di telefono verranno visualizzati per intero, senza le ultime 3 cifre nascoste da asterisco
Pubblicità




Tagsiliad