Guide

Come fare la prima carica della batteria su uno smartphone

Come fare la prima carica della batteria su uno smartphone, è una cosa che pensano in tanti quando tolgono il dispositivo dall’imballo che lo contiene e dopo qualche ora, se non meno (in quanto la percentuale di carica batteria rimanente sui device nuovi solitamente sta sul 40%), si deve pensare a come ricaricare la batteria nella maniera più efficace e proprio perchè sono i primi cicli di caricamento, devono anche essere quelli che compiono il “rodaggio” della batteria nel modo più corretto per permettere la sua maggiore longevità.

Link Sponsorizzati

Ormai, si può dire che la stramaggioranza dei dispositivi smartphone messi in commercio, utilizzano una batteria agli ioni di litio, che rispetto alle batterie che venivano usate tempo fa, offrono prestazioni nettamente superiori in quanto non risentono dell’effetto memoria e per essere ricaricate, non hanno bisogno di essere completamente scariche, anzi, esattamente il contrario, una batteria con tecnologia ioni di litio, non andrebbe mai fatta scaricare completamente, ma messa sotto carica quando sta a circa il 5-10% e lasciata ricaricare sino al raggiungimento della carica massima del 100%. C’è poi chi dice di non lasciare continuare la ricarica dopo che è stato raggiunto il 100%, ma secondo me, per mia esperienza, non ho mai riscontrato nessun problema a lasciare la batteria in carica tutta la notte, anche perchè, dopo l’effettivo raggiungimento della carica massima, arrivato a quel tot, la batteria smette di alimentarsi tramite il caricatore. Consiglio quindi per fare la prima carica della batteria su uno smartphone, ma anche nei successivi cicli, di compiere sempre ricariche comprese tra il 5-10% e il 100%, se è poi possibile lasciarla sotto carica per 1-2 ore in più e vedrete che non avrete mai problemi.

Fare la prima carica della batteria su uno smartphone con il dispositivo acceso o spento? Questa è un’altra domanda che in tanti si pongono, c’è chi dice di mettere subito sotto carica lo smartphone nuovo appena ricevuto, senza nemmeno accenderlo la prima volta e attendere sino a quando non arriva al 100%, poi lasciarlo altre 2 o 3 ore sotto carica, ma in verità, o almeno nella realtà dei fatti, se accendete lo smartphone la prima volta, lo usate e poi lo mettete sotto carica, non cambia proprio nulla, tanto è vero che alcuni produttori o rivenditori, prima di spedirvi il dispositivo lo lasciano in prova e poi lo consegnano, facendo poi una breve ricarica sino al 45-50%.

Come mantenere la longevità di una batteria con tecnologia ioni di lito? Compiere cicli completi tra il 5%-10% e 100%, evitare di far surriscaldare troppo la batteria o di tenerla in posti caldi o per lunghi periodi al sole, evitare di scaricarla completamente sino allo spegnimento del dispositivo e in fine, se si compra una batteria di scorta, conservarla in un posto asciutto e mai vicino a fonti di calore, con una carica residua di circa il 50%.

Questa guida con i consigli su come fare la prima carica della batteria su uno smartphone è terminata e se per il tuo smartphone non è mai stato preso in considerazione un metodo di ricarica della batteria corretto e ora l’autonomia è vistosamente calata, ti consiglio di leggere questo articolo, dove troverai alcuni consigli su come aumentare la durata della batteria su Android quando ne è diminuita l’autonomia.

Link Sponsorizzati