Guide

Cosa fare se le app non funzionano su Android [GUIDA]

Pubblicità

Android è un sistema operativo che deve il suo successo alle tantissime applicazioni di ogni tipo che si possono usare sui dispositivi in cui vengono installate. A volte però potrebbe capitare che le app inizino a dare qualche problema e smettano di funzionare, creando non pochi problemi a chi ha bisogno di farne uso in quel momento. Supponi ad esempio di dover usare il navigatore perchè sei in una zona che non conosci ma niente, l’app non funziona e ciò può essere decisamente frustrante per chi necessita di quell’applicazione in quel determinato momento della giornata. Se hai notato che le app non si aprono, si bloccano e si chiudono o semplicemente “non rispondono”, ci sono dei passaggi che puoi seguire per rimediare a questa fastidiosa situazione e in questa guida troverai diversi metodi che ti permetteranno di gestire il problema delle app che non funzionano su Android.  Anche tu stai riscontrando dei problemi di funzionamento con le applicazioni? Continua allora a leggere questa guida per scoprire cosa fare se le app non funzionano su Android

Pubblicità
Cosa fare se le app non funzionano su Android: riavvia il dispositivo
Pubblicità

Come sempre, quando si presenta un problema di funzionamento su Android, una delle prime cose da fare è riavviare il dispositivo su cui si sta riscontrando il malfunzionamento dell’app o delle app. Molte volte basta un semplice riavvio del telefono per riportarlo al suo normale funzionamento

Cosa fare se le app non funzionano su Android: disinstalla gli aggiornamenti dell’app Android System WebView
Pubblicità

Nel marzo di questo 2021 a causa di un bug diffuso con un nuovo aggiornamento che ha interessato l’app Android System WebView di Google, molti utenti hanno riscontrato dei gravi problemi di funzionamento per numerose applicazioni installate sul proprio device. Cosa è Android System WebView? Come riporta Google sul Play Store:

Android WebView è un componente di sistema con tecnologia Chrome che consente alle app Android di mostrare contenuti web. Questo componente è preinstallato sul dispositivo e deve essere costantemente aggiornato per disporre degli aggiornamenti della sicurezza più recenti e altre correzioni di bug.

Se quindi Android System WebView funziona male, in via generale molte delle app installate ne risentiranno come hanno potuto notare tantissimi utenti nel mese di Marzo 2021 che non riuscivano più a usare alcune applicazioni. Alla fine Google accortosi del problema ha risolto rilasciando un nuovo aggiornamento che ha interessato l’app Android System WebView e una volta che l’aggiornamento è stato eseguito, le applicazioni hanno ripreso a funzionare normalmente. Nel frattempo che questo aggiornamento non era stato ancora rilasciato, alcuni utenti hanno trovato una soluzione alternativa, che potrebbe comunque essere applicata da chiunque stia riscontrando dei problemi generali con le applicazioni di Android che non funzionano. Android System WebView è un’app fondamentale per il corretto funzionamento delle applicazioni e che consente alle app di mostrare i contenuti web.

Se c’è un bug che interessa Android System WebView, molte app installate su uno smartphone Android smetteranno di funzionare e in mancanza di un aggiornamento che abbia corretto il bug, l’unica soluzione rapida consiste nella disinstallazione dell’ultimo aggiornamento di Android System WebView. Così facendo infatti verrà ripristinata la prima versione di Android System WebView che c’era installata nel dispositivo quando è stato acceso per la prima volta e in attesa di un aggiornamento che corregga il bug, le applicazioni dovrebbero riprendere a funzionare normalmente.

Per disinstallare gli ultimi aggiornamenti di Android System WebView procedi come segue:

  • Accedi alle Impostazioni del telefono
  • Vai quindi su App o App e notifiche
  • Cerca dalla lista con Tutte le applicazioni installate Android System WebView e una volta trovata toccala per accedere alla schermata delle Informazioni dell’app
  • Premi ora sull’icona con tre punti che si trova nell’angolo in alto a destra e successivamente tocca la voce Disinstalla aggiornamenti, seguito da OK
  • Prova a vedere se adesso le app hanno ripreso a funzionare normalmente
Cosa fare se le app non funzionano su Android: aggiorna l’app
Pubblicità

Un’altra soluzione che si può provare se un’applicazione sta facendo i capricci nel funzionamento, quindi a differenza della soluzione precedente il problema è individuale e non generale, consiste nel recarsi nel Google Play Store e vedere se è presente un nuovo aggiornamento che riguarda l’applicazione con cui si sta riscontrando il malfunzionamento. Ecco come procedere:

  • Accedi al Google Play Store
  • Tocca l’icona circolare del tuo account e che trovi di fianco alla barra di ricerca in alto a destra
  • Premi adesso sulla voce Le mie app e i miei giochi
  • Dalla sezione Aggiornamenti, vedi se è presente un nuovo aggiornamento dell’app che ti sta dando problemi e nel caso sia presente, procedi nell’aggiornarla toccando il pulsante Aggiorna alla sua destra. Visto che ci sei, aggiorna anche tutte le altre applicazioni per cui è disponibile un aggiornamento
  • Una volta che l’app con cui stavi riscontrando dei problemi è stata aggiornata, prova ad accedervi per vedere se il malfunzionamento è stato risolto

In alternativa ai passaggi appena visti, puoi semplicemente cercare l’app che sta funzionando male dal Google Play Store utilizzando la barra di ricerca che trovi in alto. Se è disponibile un aggiornamento, ti verrà mostrato un pulsante con scritto Aggiorna di fianco al nome dell’app che è stata appena trovata

Cosa fare se le app non funzionano su Android: verifica se sono presenti dei nuovi aggiornamenti che riguardano il sistema operativo Android
Pubblicità

Se ancora stai riscontrando dei problemi di malfunzionamento con le applicazioni installate sul tuo telefono Android, un altro metodo che si può provare per risolvere il problema consiste nell’aggiornare il sistema operativo alla sua ultima versione disponibile (ovviamente prima si deve controllare se è presente un nuovo aggiornamento). Quando è presente un nuovo aggiornamento del sistema operativo, in genere gli utenti vengono avvisati tramite una notifica della presenza di un aggiornamento OTA, tuttavia a volte questa notifica pur comparendo viene ignorata oppure non compare proprio, quindi in quest’ultimo caso è necessario fare la ricerca manuale per verificare la presenza di un nuovo aggiornamento. Con un aggiornamento del sistema operativo Android, oltre a poter potenzialmente risolvere il problema di funzionamento che si stanno riscontrando con le applicazioni, si potrebbero andare ad aggiungere tutta una serie di nuove funzioni e migliorie, oltre a correggere alcuni bug e falle sulla sicurezza presenti nella versione precedente del sistema operativo Android.

Per verificare se è presente un nuovo aggiornamento che riguarda Android, dovresti abbassare la tendina delle notifiche e controllare da li se è presente un nuovo aggiornamento che riguarda il download e installazione del firmware. In tal caso ti basterà premere sull’icona di notifica e procedere con l’aggiornamento del sistema operativo Android. Se invece non vedi alcuna icona, puoi comunque provare a controllare manualmente se è presente un nuovo aggiornamento del firmware nel seguente modo:

  • Accedi alle Impostazioni del tuo smartphone Android
  • Scorri le varie voci fino a Sistema e accedici con un tocco
  • Tocca adesso su Aggiornamenti di sistema

A seconda del modello del telefono, il percorso da seguire può variare e potrebbe essere necessario passare attraverso Sistema > Avanzate > Aggiornamento del sistema o ancora cercare la sezione Informazioni sul telefono e da lì selezionare  la voce Aggiornamento software.

Se hai trovato disponibile un nuovo aggiornamento, segui i passaggi che vengono mostrati sullo schermo. Una volta installato il nuovo aggiornamento del sistema operativo Android, il telefono si riavvierà da solo, quindi potrai riprovare ad accedere all’app con cui stavi riscontrando il problema di funzionamento

Cosa fare se le app non funzionano su Android: svuota la cache dell’app malfunzionante
Pubblicità

Se stai riscontrando il problema con una singola applicazione che non vuole saperne di funzionare come dovrebbe e che magari non si apre o si blocca, puoi provare a cancellare la sua cache. Ecco come procedere:

  • Accedi alle Impostazioni dello smartphone
  • Scorri adesso le varie voci che ti vengono mostrate fino a trovare App o App e notifiche e accedici con un tocco
  • Cerca l’applicazione con cui stai riscontrando i problemi di funzionamento e una volta trovata premici sopra con il dito per accedere alla schermata delle Informazioni dell’app
  • Vai ora su Memoria e successivamente tocca la voce Cancella cache
  • Prova a vedere se adesso l’app problematica adesso funziona e in caso affermativo, ripeti il procedimento con ogni applicazione con cui stai riscontrando il problema di funzionamento

Cancellando la cache verranno rimossi solo i file temporanei, nessun dato, impostazione ecc., verranno persi, inoltre la cache si andrà a ricreare da sola usando l’applicazione

Cosa fare se le app non funzionano su Android: per chi fa uso di una Scheda SD per memorizzare le applicazioni
Pubblicità

Stai salvando le applicazioni su una Scheda SD o le app salvano alcuni dati su una memoria esterna? Il problema in tal caso potrebbe essere proprio questo. Per tutti gli utenti che hanno a che fare con un’app che si arresta in modo anomalo e che è stata trasferita su una memoria esterna, il colpevole potrebbe essere proprio la Scheda SD danneggiata. In tal caso, tutte le app che sono presenti sulla scheda di memoria difettosa o che vi salvano i dati, saranno affette da questo tipo di malfunzionamento. Per verificare se questo è davvero il problema, prova a trasferire l’app incriminata sulla memoria interna del dispositivo e vedi come va. Se ora l’applicazione funziona bene, probabilmente avrai bisogno di una nuova scheda di memoria esterna. Tuttavia, la Scheda SD probabilmente non è del tutto non funzionante, quindi molto con molta probabilità sarai in grado di trasferire i dati che sono in essa salvati sul tuo PC, quindi ripristinarli sulla nuova Scheda SD che andrai a comprare

Bestseller N. 1
SAMSUNG Evo Plus 2020 Memoria Flash da 64 GB MicroSDXC Classe 10 UHS-I
61 Recensioni da leggere
SAMSUNG Evo Plus 2020 Memoria Flash da 64 GB MicroSDXC Classe 10 UHS-I
  • Capacità di memoria: 64.0
  • Prodotto di qualità
  • Prodotto ottimo
  • Facile da usare
OffertaBestseller N. 2
Kingston Canvas Select Plus SDCS2/64GB Scheda microSD Classe 10 con Adattatore SD Incluso, 64 GB
13.352 Recensioni da leggere
Kingston Canvas Select Plus SDCS2/64GB Scheda microSD Classe 10 con Adattatore SD Incluso, 64 GB
  • Velocità UHS-I di Classe 10 fino a 100 MB/s*
  • Ottimizzata per l'uso con i dispositivi Android
  • Capacità fino a 512 GB**
  • Resistente
  • Ottima idea regalo per appassionati
  • Gamma affidabile
  • Prodotto che unisce tradizione ed innovazione
Bestseller N. 3
SanDisk Ultra Scheda di Memoria microSDXC con Adattatore SD, fino a 120 MB/s, Prestazioni dell'App A1, Clase 10, U1, 128 GB
30.961 Recensioni da leggere
SanDisk Ultra Scheda di Memoria microSDXC con Adattatore SD, fino a 120 MB/s, Prestazioni dell'App A1, Clase 10, U1, 128 GB
  • Questo prodotto è stato certificato conforme agli standard di...
  • Ottimo per smartphone e tablet Android e fotocamere mirrorless
  • Fino a 1 TB per archiviare ancora più ore di video in Full HD
  • Classe 10 per la registrazione e la riproduzione di video in Full...
  • Velocità di trasferimento fino a 120 MB/s per spostare fino a...
  • Carica le app velocemente grazie alla classe di prestazioni A1

* I prezzi dei prodotti e la disponibilità sono aggiornati alla data/ora indicata e sono soggetti a modifica. Qualsiasi informazione di prezzi e disponibilità visualizzata su Amazon.it al momento dell'acquisto si applicherà alla vendita di questo prodotto.

Cosa fare se le app non funzionano su Android: disinstalla e installa nuovamente l’app che non funziona correttamente
Pubblicità

Ancora non hai risolto con le soluzioni viste sopra? Potresti allora cancellare l’app che non funziona e reinstallarla da zero dal Google Play Store. Considera però che così facendo andrai a perdere tutte le impostazioni, dati, se usi un account dovrai inserire nuovamente le tue credenziali per l’accesso, inoltre se si tratta di un gioco potresti andare a perdere tutti gli avanzamenti che hai fatto e che sono stati salvati. Puoi eliminare facilmente un’applicazione per Android collegandoti al Play Store, quindi cerca dalla barra di ricerca l’applicazione che vuoi eliminare e per finire premi sul pulsante disinstalla. Procedi quindi con una nuova installazione dell’app toccando sul pulsante Installa. Prova a vedere se adesso il problema di funzionamento è stato risolto con un’installazione eseguita da zero.

Cosa fare se le app non funzionano su Android: ripristina il dispositivo alle Impostazioni di fabbrica
Pubblicità
Come ultima soluzione, se con tutte le applicazioni hai un problema generico di malfunzionamento (ad esempio viene mostrato con tutte le applicazioni un errore e non si aprono), puoi provare a ripristinare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica. Ti sconsiglio di non tentare di eseguire questa operazione a meno che non sia stato precedentemente eseguito il backup di tutti i dati più importanti, in quanto un ripristino delle impostazioni allo stato di fabbrica avrà come effetto quello di cancellare tutto il contenuto presente sul tuo telefono, riportandolo a come quando lo hai acceso per la prima volta. Una volta terminato il backup, potrai ripristinare il telefono allo stato di fabbrica, sicuro che i tuoi dati più importanti sono al sicuro in una copia di sicurezza, dove sono contenute ad esempio le tue foto, i video, i contatti, le app e così via. Ti suggerisco di usare questa soluzione solo come ultima spiaggia e se proprio ti è stato ormai reso impossibile l’utilizzo delle applicazioni presenti sul telefono.
Per eseguire il ripristino allo stato di fabbrica su Android procedi come segue:
  • Accedi alle Impostazioni del telefono
  • Vai su Sistema
  • Seleziona la voce Cancella tutti i dati (ripristino delle impostazioni di fabbrica)

A seconda del telefono in uso, il percorso potrebbe essere leggermente diverso. Ad esempio, su alcuni smartphone Android, dovrai andare su Impostazioni > Backup e ripristino > Ripristino dati di fabbrica

Cosa fare se le app non funzionano su Android: conclusioni
Pubblicità
Abbiamo visto le diverse soluzioni che si possono provare se le applicazioni non funzionano su Android. A volte il problema di funzionamento di una o più app si risolve con un semplice riavvio del dispositivo in cui è installata, mentre altre volte invece il problema è decisamente più grave e difficile da risolvere e si può riportare tutto alla normalità solo con un ripristino del dispositivo allo stato di fabbrica. Sperando che questo articolo ti sia stata d’aiuto, ci leggiamo alla prossima guida.
Pubblicità




Questo sito Web utilizza i cookie, inclusi quelli di profilazione e di terze parti, per poter raccogliere informazioni sulla tua visita, migliorare la tua esperienza di navigazione e per mostrarti annunci pertinenti con i tuoi interessi. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per poter accedere a maggiori informazioni. Per accettare tutti i cookie e avere la miglior esperienza di navigazione possibile nelle pagine di questo sito, fai clic sul pulsante "Accetta i cookie", scorri la pagina proseguendo la navigazione o clicca in un qualsiasi contenuto per accedervi. In qualsiasi momento potrai revocare e modificare il tuo consenso ai cookie attraverso il link "Reset Cookie" che trovi in fondo a ogni pagina.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.