In questa nuova guida vedremo a cosa serve e come avviare la modalità provvisoria su Android. Se consideriamo i primi smartphone appena usciti molti anni fa, possiamo notare che negli anni hanno avuto un’evoluzione che li distingue sempre più dai primi modelli di telefoni cellulari. Ormai lo smartphone è sempre più vicino a un computer che a un semplice telefono cellulare e i produttori puntano tantissimo sulla potenza dei processori multi-core, sui GB di RAM e sulla gestione di applicazioni sempre più potenti e complesse da poter essere usate da mobile.

Link Sponsorizzati

Come nei sistemi operativi per PC, anche sugli smartphone Android è possibile avere qualche problema di funzionamento a causa di alcune applicazioni o funzioni, specie se si installano app di dubbia provenienza e a causa loro ci si infetta da virus o se si vanno a modificare impostazioni di cui non si conosce il funzionamento. In un PC, nel caso ci siano problemi con il sistema operativo, se si usa Windows si può provare ad accedere alla modalità provvisoria per vedere se da li si riescono a risolvere i problemi riscontrati e spesso in questo modo si riesce a trovare facilmente la soluzione. Anche Android permette di accedere alla modalità provvisoria (detta anche Safe Mode) per risolvere dei problemi legati al sistema operativo e in questa guida vedremo a cosa serve e come avviare la modalità provvisoria su Android.

A cosa serve la modalità provvisoria su Android? La modalità provvisoria, probabilmente non servirà mai all’utente medio che utilizza Android, in quanto in genere viene usata principalmente dagli utenti che consapevolmente installano app di terze parti non sicure, ROM personalizzate con parecchi bug, modificano file che potrebbero compromettere il corretto funzionamento dello smartphone. Per tutti casi in cui si potrebbe riscontrare un cattivo funzionamento del sistema operativo, si potrà accedere alla modalità provvisoria, da cui sarà possibile scoprire con più facilità cosa provoca un malfunzionamento nel sistema operativo Android. Se qualche app installata di recente va in conflitto con qualche funzione di Android o altra applicazione attiva, potrai scoprirlo facilmente avviando la modalità provvisoria dello smartphone, infatti in tale modalità verranno lasciate attive soltanto le applicazioni di prima installazione del dispositivo, mentre tutte le app di terze parti che sono state installate in seguito, verranno disattivate e non sarà possibile avviarle. Questo è molto importante in quanto ti offrirà una base di test per riuscire a risolvere i problemi relativi alle applicazioni installate.

I motivi per cui potrebbe essere necessario accedere alla modalità provvisoria su Android possono essere anche altri, tra cui:

La modalità provvisoria su Android, serve quindi per poter trovare più facilmente un problema che si riscontra sullo smartphone in uso, disattivando le app di terze parti e lasciando attive solo quelle preinstallate dal produttore. Vediamo quindi di seguito, come avviare la modalità provvisoria su Android.

Per avviare la modalità provvisoria su Android possiamo usare diversi metodi e la possibilità di accesso dipende dalla versione del sistema operativo in uso.

Vediamo come avviare la modalità provvisoria su Android 4.1 e versioni successive: a partire da Android 4.1, la maggior parte dei produttori usa questo metodo per permettere l’accesso a tale modalità (attenzione è un metodo universale che potrebbe comunque non funzionare su tutti i device Android):

  • Da smartphone acceso, premi sul pulsante di spegnimento del dispositivo finchè non viene visualizzato il menu di spegnimento
  • Dal menu, premi a lungo sul pulsante di spegnimento con il dito e dovrebbe apparire un’altra finestra dove ti verrà chiesto se riavviare il dispositivo il modalità provvisoria o Safe Mode
  • Premi sul pulsante OK per riavviare lo smartphone Android in modalità provvisoria
  • Attendi il riavvio e in basso sul lato della Home dovresti visualizzare una scritta a indicarti che hai avuto accesso in modalità provvisoria al sistema operativo. Durante questa fase potrai usare solo le applicazioni di prima installazione dello smartphone, mentre le app di terze parti installate in seguito da te, saranno bloccate e rese non sarà possibile avviarle

Si può avviare la modalità provvisoria su Android anche sulle versioni di Android precedenti alla 4.1. Per le versioni 4.0 e precedenti del sistema operativo, possiamo provare diversi metodi per poter avviare la modalità provvisoria su Android:

  • Spegni lo smartphone
  • Accendilo adesso, premendo a lungo il pulsante di accensione finchè non verrà visualizzato il logo
  • Premi insieme i pulsanti Più e Meno del bilanciere del volume rilasciando il pulsante di accensione

Su alcuni dispositivi invece va premuto solo il tasto Meno del volume dopo aver rilasciato il pulsante di accensione dello smartphone:

In altri device, come il Samsung Galaxy S3 invece, si deve premere sul pulsante menu come si può vedere nel video sottostante:

Possiamo trovare poi anche altre combinazioni di tasti per riuscire ad avviare la modalità provvisoria su Android, ad esempio sulla MIUI 8 e 9 installata sui dispositivi con sensore di impronte digitali, si può avere accesso nel seguente modo:

  • Spegni lo smartphone
  • Premi sul pulsante di accensione
  • Quando vedi comparire il logo mi inizia a premere in continuazione il sensore delle impronte digitali fino all’avvio della Home
  • Dovresti visualizzare in basso a sinistra la scritta Safe Mode se sei riuscito ad avviare la modalità provvisoria su Android

Qualsiasi sia il sistema di combinazione usato, una volta riuscito ad avviare la modalità provvisoria su Android dovresti visualizzare la scritta Safe Mode sul lato sinistro dello schermo. Potrai quindi usare lo smartphone normalmente, tenendo conto però che non potrai usare le applicazioni installate di terze parti, ma solo le app che sono già preinstallate dal produttore dello smartphone. Potrai effettuare comunque chiamate, inviare messaggi, controllare la posta elettronica, navigare sul web ecc.. Se noti che in modalità provvisoria non riscontri problemi di funzionamento con il tuo device Android anche dopo ore di utilizzo, molto probabilmente il problema che riscontri usando normalmente il device è causato da qualche applicazione di terze parti che hai installato. Se invece anche dalla modalità provvisoria riscontri problemi di crash, lag, app che si chiudono ecc., il problema potrebbe essere proprio a livello di firmware, quindi in tal caso potresti provare a risolvere il problema facendo un reset allo stato di fabbrica.

Se avviare la modalità provvisoria su Android ti ha permesso di usare lo smartphone senza problemi, significa che il cattivo funzionamento del dispositivo è causato da qualche app di terze parti che hai installato e che potrai quindi disinstallare partendo dall’ultima app installata. Disinstalla un’app per volta e prova dopo ogni rimozione a testare se riscontri ancora problemi con il funzionamento del sistema operativo.

Infine, per uscire dalla modalità provvisoria su Android è semplicissimo. Basterà infatti premere sul pulsante di accensione/spegnimento dello smartphone e far riavviare normalmente il telefono come fai di solito. Una volta avviato Android, potrai usare nuovamente le app di terze parti che avevi installato ed eventualmente rimuovere l’app che ti crea problemi di funzionamento.

Abbiamo visto quindi a cosa serve e come avviare la modalità provvisoria su Android. Se ultimamente hai riscontrato qualche problema con il tuo smartphone, potrai provare a usare questa modalità per comprendere più facilmente se la causa del malfunzionamento è dovuto a qualche applicazione o ad altro, potendo così porre rimedio al problema rilevato.


Link Sponsorizzati





https://www.megapk.it/wp-content/uploads/2019/01/A-cosa-serve-e-come-avviare-la-modalità-provvisoria-su-Android-GUIDA-logo.pnghttps://www.megapk.it/wp-content/uploads/2019/01/A-cosa-serve-e-come-avviare-la-modalità-provvisoria-su-Android-GUIDA-logo-150x150.pngPierluigi MurgiaGuidemodalità provvisoria,safe mode
In questa nuova guida vedremo a cosa serve e come avviare la modalità provvisoria su Android. Se consideriamo i primi smartphone appena usciti molti anni fa, possiamo notare che negli anni hanno avuto un'evoluzione che li distingue sempre più dai primi modelli di telefoni cellulari. Ormai lo smartphone è sempre più...