Guide

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android [GUIDA]

Oggi vedremo con questa guida cosa fare appena comprato uno smartphone Android. Finalmente sei riuscito ad acquistare il telefono (o anche tablet) che tanto ti piaceva da tempo, magari è il tuo primo smartphone Android, quindi non sai ancora come gestirlo al meglio. Beh se ti ritrovi in questa situazione, siamo qui per aiutarti, infatti con questa guida vedremo tutto quello che è necessario fare appena tolto lo smartphone dalla scatola, così da poter utilizzare il dispositivo da subito con una configurazione base, ma che comunque ti permetterà di ottenere il massimo dal tuo dispositivo fin dal primo utilizzo.

Link Sponsorizzati

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: controlla che ci sia tutto dentro la confezione

Appena aperta la scatola che contiene il tuo nuovo smartphone, assicurati che al suo interno sia presente tutto ciò di cui hai bisogno. In genere dentro la confezione, troverai oltre che il telefono anche il caricatore e un cavo USB, più le istruzioni e garanzia. Alcuni dispositivi potrebbero avere in dotazione anche la spilletta per rimuovere il carrello della SIM (se il montaggio prevede questa modalità c’è sempre), un paio di cuffie, una pellicola e una cover per proteggere il dispositivo. Se lo smartphone è stato acquistato in Cina, potresti ritrovarti con un caricatore per la batteria + un adattatore per la presa italiana. Controlla che ciò che dovrebbe stare dentro la confezione sia presente

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: importa i contatti dalla SIM (solo per chi proviene da un altro telefono)

Se è la prima volta che accendi il tuo smartphone Android, dovrai importare i contatti in rubrica che avevi salvati sul vecchio telefono. Dovrai quindi accedere al tuo vecchio telefono e se non lo hai ancora fatto salvare tutti i contatti sulla SIM, quindi inserirla sul nuovo smartphone e sincronizzare i contatti con il tuo account Gmail. Questo passaggio è molto importante perchè così facendo quando resetterai il tuo telefono Android o ne acquisterai un altro nuovo, dopo che nella configurazione iniziale avrai inserito il tuo account Gmail, ti ritroverai sincronizzati in automatico tutti i contatti in rubrica, senza doverli inserire a mano o doverli importare dalla SIM. Durante la fase di importazione dei contatti, a seconda di come fatta, ti potresti ritrovare a volte con dei contatti doppi o tripli, in tal caso, ti consiglio di leggere questa guida per unire i contatti in rubrica e rimuovere quelli duplicati

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: inserisci la SIM telefonica

Assicurati che la SIM che possiedi sia adatta allo slot per lo smartphone in tuo possesso. Ormai gli smartphone che usano la normale SIM con il taglio grande sono sempre meno, mentre invece sono sempre di più i dispositivi Android che fanno uso di SIM Micro e Nano. Se non hai una SIM adatta al tuo telefono avrai due strade da seguire: fare tagliare se possibile la SIM per ridurne la dimensione (operazione che fanno molti centri che si occupano di telefonia al costo di pochi euro), altrimenti potrai richiedere una nuova SIM al tuo gestore telefonico. In quest’ultimo caso il tuo operatore ti invierà una SIM sostitutiva con il taglio da te richiesto (ormai la maggior parte delle SIM vengono vendute con tutti e tre i tagli in una sola unità, poi l’utente userà quello di cui ha bisogno), prima di fare richiesta controlla gli eventuali costi per la sostituzione della SIM con il taglio a te necessario

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: inserisci la memoria esterna SD Card

Sempre più smartphone stanno rinunciando all’espansione della memoria esterna in quanto hanno abbastanza spazio di archiviazione interno, tuttavia potresti aver acquistato un dispositivo dotato di scheda di memoria espandibile su cui poter scaricare tutti i tuoi scatti fotografici e video. Ottima idea la tua quella di munirti di un telefono con memoria esterna, quindi se hai uno smartphone su cui è possibile installare una SD Card e ce l’hai a portata di mano, inseriscila sul suo slot. Ti ricordo che alcuni dispositivi Dual SIM, permettono l’utilizzo di una sola SIM se si usa anche la memoria esterna, altri ancora invece permettono l’uso di due SIM e anche di una SD Card. In alcuni casi, se necessiti di due numeri di telefono sullo stesso smartphone, dovrai rinunciare alla memoria esterna. Ma penso che a questo, se non è che ti è stato fatto un regalo, avrai già pensato prima dell’acquisto

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: accendi il dispositivo e segui la configurazione iniziale

Appena acceso il tuo nuovo smartphone dovrai seguire le istruzioni su schermo per poter procedere con la sua prima configurazione. Ti verrà richiesto di inserire il tuo account Gmail, di cui se non ne hai uno potrai creare un account Google sul momento, inserisci il tuo Paese, se disponibile imposta la password della rete Wi-Fi ecc.. Continua con la configurazione iniziale fino a quando non avrai accesso alla schermata Home, ovvero quella schermata dove potrai vedere le icone delle applicazioni e interagire con il sistema operativo

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: controlla la carica della batteria residua

Quando si accende un nuovo smartphone, solitamente la batteria è a circa il 50%, dovrai quindi provvedere a caricare per la prima volta il tuo dispositivo Android fino al 100% di carica. Non dimenticare che le prime ricariche sono molto importanti per la batteria, evita inoltre di far spegnere il telefono a causa della batteria completamente scarica, non è mai una buona cosa per le batterie al litio

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: applica la pellicola protettiva per il display e la custodia se presenti

Se vuoi proteggere il tuo dispositivo al meglio da urti e graffi ed è presente in confezione una pellicola protettiva e una custodia, procedi con la loro applicazione. Il dispositivo forse perderà un pò in estetica, ma almeno sarà sempre al sicuro dagli urti e dai graffi sia sul fronte, lati e retro. Se devi montare una pellicola in vetro temperato e hai dubbi su come fare, segui la nostra guida sul suo montaggio

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: proteggi l’accesso al tuo dispositivo

Dentro il tuo smartphone potrai custodire tante cose importanti, motivo per cui dovrai impedire alle persone non autorizzate di potervi accedere senza il tuo permesso. Puoi bloccare lo smartphone in diversi modi e quello più usato e tra i più sicuri al momento rimane quello tramite impronta digitale. Usa quindi questo metodo di sblocco se il tuo dispositivo lo possiede, in questo modo lo metterai al sicuro da curiosi. In alternativa se il tuo smartphone non ha il rilevamento delle impronte digitali puoi usare la sequenza o la password che sono ugualmente sicure anche se più lente da inserire rispetto all’impronta digitale

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: aggiorna le applicazioni 

Appena acceso il dispositivo Android, aggiorna le applicazioni che sono installate. L’aggiornamento verrà eseguito tramite il Google Play Store e probabilmente partirà in automatico appena ti collegherai a una rete Wi-Fi, ma se ciò non dovesse avvenire potrai forzare il loro aggiornamento andando su:

  • Play Store
  • Premi sull’icona
  • Vai su Le mie app e i miei giochi
  • Se trovi in lista applicazioni da aggiornare, premi su Aggiorna tutto e attendi che termini il processo
Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: disattiva le applicazioni bloatware

Ormai gli smartphone Android contengono quasi tutti delle applicazioni preinstallate di cui probabilmente non farai mai uso. Molte di queste app possono essere ad esempio servizi Google come Duo e Foto, ma anche app come ad esempio Microsoft Office, della TIM, Huawei ecc.. Tutte quelle applicazioni che puoi trovare inutili e di cui non hai bisogno, puoi disattivarle. Lo scopo è di non far lavorare magari in background applicazioni di cui non fai uso, senza contare che queste app si andranno anche ad aggiornare, occupando spazio che potresti invece usare per altro. Bloccando le app bloatware, consentirai inoltre al dispositivo di girare meglio perchè meno appesantito da applicazioni inutili in esecuzione. Per bloccare le applicazioni bloatware di cui non hai bisogno, puoi seguire i seguenti passaggi:

  • Accedi alle Impostazioni dello smartphone
  • Vai su Tutte le applicazioni o Gestisci applicazioni (può cambiare da un modello di smartphone all’altro)
  • Cerca l’applicazione bloatware che vuoi bloccare, ad esempio Google Duo e accedici
  • Premi sul pulsante Disattiva
  • Procedi così per tutte le applicazioni che vuoi disattivare

Nel caso alcune applicazioni non sia possibile bloccarle, prova a seguire questa guida e se non dovesse funzionare avrai bisogno probabilmente dei permessi di Root per disattivare le app bloatware.

Così facendo le app bloatware saranno disattivate, con la conseguenza che non occuperai memoria interna a causa degli aggiornamenti, il sistema operativo sarà più fluido e veloce perchè non saranno attivi i processi in background di tali applicazioni.

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: scarica le applicazioni di cui hai bisogno

Ora che hai il tuo smartphone perfettamente attivo, puoi iniziare a scaricare le applicazioni di cui necessiti. Molti scaricheranno Whatsapp, Facebook, Instagram, qualche gioco per vedere come se la cava il telefono in questo campo. Scarica tutte le app di cui hai bisogno e goditi il tuo nuovo dispositivo Android in tutte le sue potenzialità

Cosa fare appena comprato uno smartphone Android: inizia a conoscere il tuo dispositivo

Una volta che hai impostato il tuo telefono Android puoi iniziare a smanettarci sopra e a testare tutte le sue funzionalità al meglio. Se riscontri qualche problema, potresti sempre cercare una soluzione cercandola sul nostro sito.

Link Sponsorizzati