Guide

Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo [GUIDA]

Pubblicità

Oggi con questa nuova guida per i dispositivi Android vedremo cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo. WhatsApp per tenere sempre aggiornato l’utente quando riceve un nuovo messaggio o una chiamata, mostra una notifica sul telefono in cui è installato. Grazie alla notifica, l’utente può sapere anche perché qualcuno l’ha cercato su WhatsApp, quindi se gli ha inviato un messaggio di testo, un messaggio vocale, se qualcuno l’ha chiamato tramite l’app ecc., anche senza il bisogno di dover accedere all’applicazione che si distingue per la sua caratteristica icona verde. Se hai notato però che ultimamente non ricevi più le notifiche da parte di WhatsApp appena ti scrive qualcuno, questo può essere un bel problema. Se infatti ad esempio aspetti un messaggio e a causa del ritardo non riesci a visualizzare la notifica da parte di WhatsApp nonostante ti abbiano già scritto da qualche minuto, dovrai accedere all’app per vedere se ti è arrivato qualcosa, cosa che invece non sarebbe affatto necessaria con la comparsa di una notifica che ti avvisa in tempo reale se ti è arrivato un messaggio su WhatsApp. Se stai affrontando anche tu il problema delle notifiche di WhatsApp che arrivano con un forte ritardo, ti consiglio allora di continuare a leggere questa guida, con cui scoprirai in maniera dettagliata cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo.

Pubblicità

Se WhatsApp ti mostra le notifiche in ritardo, sono diverse le cose che puoi fare: a volte può bastare un semplice riavvio del dispositivo, altre volte potrebbe essere necessario disattivare il risparmio della batteria dello smartphone, altre volte ancora potrebbe essere necessario svuotare la cache dell’app WhatsApp o controllare la velocità della tua connessione internet. Queste sono solo alcune delle soluzioni che vedremo nel corso di questa guida e che si cercherà di mettere in pratica una a una per poter ricevere nuovamente in tempo reale e senza più lag le notifiche da parte dell’applicazione di messaggistica. Vediamo quindi cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo.

Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: riavvia lo smartphone

Se improvvisamente il tuo smartphone non mostra più le notifiche di WhatsApp in tempo reale, ti consiglio come prima soluzione quella più semplice, ovvero riavviare il telefono. Riavviando lo smartphone sia il sistema operativo che le sue applicazioni verranno riavviate, inclusa anche l’app WhatsApp. Se l’app per chissà quale ragione è andata in tilt e mostra le notifiche dopo un lungo periodo di tempo, potrebbe bastare spegnere e accendere nuovamente il telefono per permettere a WhatsApp di mostrare nuovamente le notifiche sul tuo dispositivo appena quando qualcuno ti cerca.

Riavviare uno smartphone Android è un gioco da ragazzi, ma ti scrivo ugualmente come procedere:

  • Premi a lungo sul pulsante che serve per Accendere  / Spegnere lo smartphone
  • Quando vedi che appare sullo schermo un menu, tocca il pulsante Riavvia
  • Adesso attendi che il dispositivo si riavvi, cosa che in genere avviene entro meno di un minuto
  • Quando il telefono ha completato il riavvio, verifica se quando qualcuno ti cerca su WhatsApp riesci a ricevere la notifica senza più ritardi. Puoi anche chiedere a qualcuno che sta li accanto a te di scriverti su WhatsApp, così puoi accelerare i tempi e verificare più velocemente se adesso le notifiche ti arrivano immediatamente

Molte volte può bastare un riavvio dello smartphone per permettere alle notifiche di fare nuovamente la loro rapida comparsa quando qualcuno ti scrive su WhatsApp, ma molte altre volte questa soluzione non potrebbe bastare. Se ancora le notifiche ti arrivano in ritardo su WhatsApp, prova a seguire la soluzione successiva.

Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: accertati che la connessione internet sia abbastanza veloce

Se la connessione internet che stai usando è molto lenta o particolarmente instabile con un segnale che appare e scompare, è normale che le notifiche da parte di WhatsApp, ma anche di altre applicazioni ti possano arrivare con un lungo ritardo e non in tempo reale. Dovresti quindi verificare che la connessione internet che stai usando, indipendentemente dal fatto che sia una connessione dati o Wi-Fi, sia sufficientemente veloce. Puoi fare un test dal tuo browser accedendo a un qualsiasi sito internet e se noti che l’apertura delle pagine dei siti web non avviene o è eccessivamente lenta, ti consiglio allora di dare uno sguardo rapido al segnale della tua connessione internet. Se il segnale è debole, spostati nell’ambiente in cui stai per migliorare la qualità del segnale e renderlo più forte, portandolo se ti è possibile al massimo, quindi dovresti ricevere subito la notifica da parte di WhatsApp. Se invece il tuo dispositivo prende un buon segnale, ma il segnale della rete che usi per accedere a internet porta a una navigazione web molto lenta o addirittura assente, potresti trovare utili queste guide che spiegano cosa fare se si sta usando la connessione dati ma non funziona e cosa fare se il Wi-Fi non funziona. Se ti è possibile puoi anche provare a passare da una connessione Wi-Fi a quella dati o viceversa e vedere se facendo così WhatsApp mostra senza ritardi le notifiche. Alcuni utenti hanno notato inoltre che il ritardo con le notifiche o la loro mancata ricezione si verifica solo quando si è connessi in Wi-Fi e il telefono non viene usato per un po’ di tempo. In tal caso potrebbe essere necessario usare solo la connessione dati se non si ha intenzione di usare lo smartphone per un po’ di tempo e si vogliono ricevere prontamente le notifiche di WhatsApp o qualsiasi altra app che funziona con internet.

Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: aggiorna l’app WhatsApp

A volte può capitare che l’app WhatsApp sia obsoleta e non sia più pienamente compatibile con l’ultimo aggiornamento Android del telefono e di ritrovarti con l’applicazione che mostra le notifiche in ritardo. Potresti anche avere una versione di WhatsApp con un bug che mostra le notifiche solo dopo un lungo periodo di tempo. Aggiornare quindi l’app WhatsApp alla sua ultima versione disponibile potrebbe essere la soluzione. Senza fare grandi cose, basta collegarti al Play Store, cercare l’app WhatsApp Messenger e procedere con il suo aggiornamento se vedi comparire il pulsante Aggiorna. Aggiornando WhatsApp alla sua ultima versione disponibile, non solo potresti risolvere i problemi di compatibilità e bug, ma potrai utilizzare anche le nuove funzioni aggiunte di recente e usare l’app in maniera più sicura.

Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: non chiudere WhatsApp quando è in background

Su alcuni smartphone Android, se l’app WhatsApp non viene tenuta aperta in background, le notifiche arrivano con molto ritardo o anche se raro non arrivano proprio. Dovresti tenere WhatsApp sempre aperta in background in questo caso, così facendo le notifiche dovrebbero arrivare in maniera più immediata e senza ritardi preoccupanti. Interfacce come One UI, Color OS, MIUI, Samsung, Huawei ecc., permettono di bloccare le app in background in modo che non vengano chiuse:

  • Accedi alla schermata delle app recenti che hai usato e che sono ancora attive in background: su alcuni telefoni Android basta scorrere il dito dal punto più basso dello schermo verso l’alto se sono attive le gesture, mentre in altri telefoni si deve tocca il pulsante soft touch con l’icona del quadrato
  • Ti verranno mostrate le app aperte e attive in background. Toccando il “Cestino” o la voce “Chiudi” a seconda dell’interfaccia, verranno chiuse tutte le app che non hai bloccato, inclusa l’applicazione WhatsApp, il che potrebbe portare a un ritardo o mancata ricezione delle notifiche. Per bloccare WhatsApp tra le applicazioni che non devono essere chiuse e devono rimanere attive in background, basta scorrere l’anteprima dell’app verso il basso oppure se c’è un’icona dell’app invece dell’anteprima, basta toccarla e selezionare la voce “Tieni aperto“. In ogni caso quando l’app non può essere più chiusa quando è in background verrà visualizzata l’icona di un lucchetto in genere

Se anche impedire la chiusura dell’app WhatsApp quando è in background non ha funzionato, passa allora alla soluzione successiva.

Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: disattiva il risparmio energetico dello smartphone

Se hai attivato il risparmio energetico sul tuo telefono Android, probabilmente ora la batteria sarà in grado di durarti per un periodo di tempo più lungo, ma il rovescio della medaglia è che le notifiche potrebbero arrivare in ritardo per tutte le applicazioni, WhatsApp incluso. Se quando hai il risparmio energetico attivo, le notifiche ti arrivano in ritardo, procedi con la sua disattivazione.

Per disattivare il risparmio energetico su Android:

  • Accedi alle Impostazioni del dispositivo
  • Vai su Batteria 
  • Disattiva la voce Modalità risparmio energetico

Se proprio è necessario avere il risparmio della batteria attivo sul tuo smartphone, puoi disattivare il risparmio energetico solo per l’app WhatsApp, in questo modo le notifiche dovrebbero arrivarti ugualmente senza ritardi. Ecco come procedere in tal caso:

  • Accedi alle Impostazioni del telefono
  • Tocca la voce Batteria
  • Vai ora su Avvio app
  • Ti verrà mostrato un elenco di applicazioni il cui avvio automatico è gestito dal sistema operativo. La restrizione dell’esecuzione in background delle applicazioni permette di risparmiare batteria, ma allo stesso tempo potrebbe verificarsi un ritardo con la ricezione delle notifiche. Cerca WhatsApp
  • Se è attivo l’interruttore per la gestione automatica, disattivalo e lascia selezionate le voci Avvio automatico, Avvio secondario e Esegui in background
Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: assicurati che sia attivo per l’app l’accesso ai dati in background 

Se con WhatsApp usi la connessione dati deve avere i dati in background attivi, diversamente potresti avere problemi con i tempi di ricezione delle notifiche o la ricezione stessa dei messaggi in arrivo. Assicurati quindi che per WhatsApp la voce Dati in background sia attiva:

  • Entra dentro alle Impostazioni del tuo telefono Android
  • Vai quindi su App > Tutte le app
  • Cerca l’app WhatsApp dall’elenco di applicazioni che ti viene mostrato e tocca l’icona dell’app quando la trovi
  • Dalla schermata Informazioni applicazione, devi toccare adesso la voce Utilizzo dati
  • Assicurati che l’interruttore di fianco a Dati background sia attivo
Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: svuota la cache di WhatsApp

Altra cosa che puoi fare se WhatsApp ti mostra le notifiche in ritardo consiste nel cancellare la cache. La cache serve per rendere l’app WhatsApp più veloce, ma essendoci tanti file temporanei che si creano con l’utilizzo e aggiornamenti dell’app, in alcuni casi, specie se non hai mai svuotato la cache, potrebbero andare in conflitto tra loro causando dei problemi e la comparsa di errori nel peggiori dei casi. Se ricevi in ritardo le notifiche di WhatsApp, potresti provare a svuotare la cache.

Ecco quali passaggi devi seguire:

  • Tocca l’icona delle Impostazioni  del telefono
  • Vai su App seguito da Tutte le app 
  • Dall’elenco con tutte le applicazioni installate sullo smartphone che ti viene mostrato, cerca e tocca l’app WhatsApp per accedere alla schermata delle informazioni dell’app
  • Vai ora su Memoria e tocca il pulsante con scritto Cancella cache
  • Verifica adesso se riesci a ricevere nuovamente le notifiche di WhatsApp senza ritardi
Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: aggiorna il sistema operativo Android

Potresti avere una versione di Android buggata e che fa arrivare le notifiche di tutte o di alcune applicazioni in ritardo. Se ti ritrovi in questo caso, ti dovrebbe bastare aggiornare il sistema operativo e liberarti così del problema se è stato corretto dagli sviluppatori. In genere se è presente un bug così grave che ha a che fare con le notifiche che arrivano in ritardo, il team di sviluppatori si mette al lavoro il prima possibile per correggerlo e rilasciare un nuovo aggiornamento.

Puoi verificare facilmente se c’è un nuovo aggiornamento del sistema operativo perché può apparire una notifica che ti avvisa di scaricare e installare un nuovo aggiornamento software oppure puoi controllare tu stesso manualmente seguendo questi passaggi:

  • Premi sull’icona delle Impostazioni  dello smartphone
  • Vai su Sistema e aggiornamenti
  • Tocca la voce Aggiornamento software
  • Esegui la scansione e se trovi un nuovo aggiornamento procedi con il download e installazione
Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: reinstalla WhatsApp

Potrebbe esserci un problema nell’app WhatsApp installata sul tuo smartphone Android e che impedisce alle notifiche di giungere entro tempi brevi. Il problema in questo caso si potrebbe facilmente risolvere disinstallando e reinstallando l’app WhatsApp sul tuo telefono. Prima però di eseguire la cancellazione dell’app WhatsApp dallo smartphone, ti consiglio di eseguire (se ti serve) un backup delle tue chat, quindi procedi con l’eliminazione dell’app e nuova installazione. Ti ricordo che reinstallando WhatsApp ti verrà chiesto un numero di telefono per la verifica, quindi potrai ripristinare le tue chat dal backup che hai eseguito in precedenza.  Se il problema con le notifiche dipendeva dall’app WhatsApp che avevi installato, ora con la nuova installazione dovresti riuscire nuovamente a ricevere le notifiche senza più ritardi.

Cosa fare se su WhatsApp le notifiche arrivano in ritardo: conclusioni

WhatsApp è un’app che ha rivoluzionato l’invio di messaggi tra utenti e il fatto che mostri delle notifiche per avvisare l’utente quando viene cercato attraverso l’applicazione è utilissimo. Se queste notifiche arrivano in ritardo però, perdono in parte la loro utilità, in particolare se si attende qualcosa di importante e non si può stare però ogni due secondi ad accedere su WhatsApp. Se anche tu stai affrontando questo problema con le notifiche in ritardo, non ti rimane altro da fare che seguire le soluzioni viste sopra e vedere quale funziona meglio nel tuo caso. Alla prossima guida.

Pubblicità