Molto probabilmente il Google Pixel 2 è uno dei migliori smartphone che sono stati rilasciati sul mercato il precedente anno. Il dispositivo è dotato di una ottima configurazione hardware, dispone di tutti i servizi Google gestiti in maniera perfetta e a parere di tanti utenti monta la migliore fotocamera per smartphone. Con il lancio del Google Pixel 3, il Pixel 2 sta iniziando ad entrare nell’ombra e non è più il desiderio di tanti fan dei dispositivi realizzati da Google, tuttavia ancora oggi il Pixel 2 è un ottimo smartphone nelle prestazioni che sicuramente merita ancora tanta attenzione. Il Google Pixel 2 è dotato di uno schermo Amoled da 5 pollici, vanta una fotocamera da 12.2 MP sul retro e di una fotocamera da 8 MP sul lato anteriore. A differenza di altri dispositivi che usano fotocamere doppie o addirittura siamo arrivati a smartphone che usano triple fotocamere, il Google Pixel 2 ha una sola fotocamera posteriore, ma che consente di scattare delle foto che sono di gran lunga migliori di quelle che invece vengono realizzate da gran parte degli smartphone che montano più camere posteriori. In questo caso però, il merito non è solo della fotocamera posteriore, ma anche dell’app Google Camera, capace con i suoi sofisticati algoritmi ed elaborazioni software di migliorare e non di poco la resa grafica di ogni fotografia (guarda anche come installare la GCam su Xiaomi MI A2 e Samsung Galaxy S9).

Link Sponsorizzati

Purtroppo però sono capitati più casi in cui il Pixel 2 è rimasto improvvisamente con Android bloccato alla schermata di avvio, questa fase, detta anche Bootloop, impedisce al sistema operativo di potersi avviare correttamente, rimanendo fermo alla schermata con il logo Google in evidenza nel caso del Pixel. Questo problema non è una esclusiva dei Google Pixel 2, ma potrebbe verificarsi anche su altri dispositivi Android e raramente il Bootloop si verifica improvvisamente senza aver fatto nulla a livello software, magari si è fatta qualche operazione di modding, è stato modificato o eliminato qualche file di sistema via app o file manager, si è installata una ROM nella maniera errata o con il bug del Bootloop, qualsiasi sia la motivazione che impedisce al dispositivo Android di avviarsi, di seguito puoi trovare diverse soluzioni da provare per poter risolvere il problema, con riferimento in particolare in questa guida al Google Pixel 2 bloccato in Bootloop alla schermata di avvio.

Google Pixel 2 bloccato in Bootloop alla schermata di avvio: usa la modalità provvisoria

Per risolvere il problema del Google Pixel 2 bloccato in Bootloop alla schermata di avvio, puoi prendere in considerazione l’avvio di Android in modalità provvisoria. Probabilmente questo è il metodo più semplice da provare per accedere alla Home del sistema operativo Android e risolvere il problema del Google Pixel 2 bloccato alla schermata di avvio. L’accesso in modalità provvisoria, disattiverà tutte le applicazioni di terze parti, in questo modo, se qualche applicazione dovesse essere la colpevole e ne causa il Bootloop, ti basterà disinstallarla per poter risolvere il problema del sistema operativo Android bloccato alla schermata di avvio. Vediamo quindi di seguito come avviare il device in modalità provvisoria:

  • Per entrare nella modalità provvisoria sul Google Pixel 2, non dovrai fare altro che spegnere lo smartphone, quindi avviarlo normalmente e tenere premuto il pulsante Volume giù quando viene visualizzato il logo Google all’avvio, fino a quando all’avvio della Home non verrà mostrata la scritta modalità provvisoria nella parte inferiore dello schermo del dispositivo.

Se questa soluzione però non ti permettesse ugualmente di avviare Android, restando sempre fermo alla schermata del Bootloader, puoi procedere con la soluzione successiva.

Google Pixel 2 bloccato in Bootloop alla schermata di avvio: entra in Recovery Mode

Se con la modalità provvisoria il Google Pixel 2 continua a rimanere fermo alla schermata di avvio, puoi provare questa seconda soluzione, dove useremo la Recovery Mode. Ecco di seguito come procedere:

  • Spegni il Google Pixel 2
  • Accendi il dispositivo adesso, tenendo premuti in contemporanea i pulsanti di Accensione Power + Volume Giù e quando senti una vibrazione rilascia i pulsanti
  • Dovresti visualizzare ora l’icona Android sullo schermo > Premi sul pulsante del Volume giù finchè non vedrai comparire l’opzione Recovery Mode
  • Accedi alla Recovery Mode del Google Pixel 2 premendo sul pulsante di accensione per effettuare la selezione, successivamente premi in contemporanea il pulsante di Accensione Power + Volume Su per accedere finalmente alla Recovery Mode
  • Seleziona adesso l’opzione Reboot system now e premi il pulsante di accensione per confermare l’operazione
  • Prova a vedere se ora il sistema operativo riesce ad avviarsi normalmente. A volte potrebbe capitare per chissà quale ragione e in rarissimi casi che Android vada in conflitto con chissà cosa all’avvio, riavviando il terminale dalla Recovery Mode, stranamente il problema potrebbe risolversi in questo modo
Google Pixel 2 bloccato in Bootloop alla schermata di avvio: ripristina il dispositivo allo stato di fabbrica

Se provando le soluzioni sopra, non sei riuscito a risolvere il problema di Bootloop su Google Pixel 2, puoi provare come ultima spiaggia a ripristinare il dispositivo allo stato di fabbrica, in questo modo verrà eliminato ogni problema software e Android verrà resettato, rimuovendo però in questa fase tutte le applicazioni installate, le impostazioni, le fotografie scattate che sono state salvate all’interno della memoria del telefono, in pratica ti ritroverai con il telefono come quando è stato acceso la prima volta. Per poter resettare il Google Pixel 2 allo stato di fabbrica, non dovrai fare altro che seguire il seguente procedimento:

  • Per eseguire il ripristino allo stato di fabbrica del Google Pixel 2 non devi fare altro che seguire il passaggio visto nella soluzione precedente per accedere alla Modalità provvisoria ma senza riavviare
  • Una volta dentro la Modalità provvisoria attraverso i pulsanti del volume raggiungi la voce Wipe data/factory reset quindi accedi a questa voce premendo sul Pulsante di accensione
  • Procedi quindi con il reset allo stato di fabbrica 
  • Attendi il termine del processo e riavvia il sistema
  • Adesso il dispositivo dovrebbe avviare Android normalmente, ma dovrai reinstallare le applicazioni che avevi installato prima del reset e reimpostare il telefono da zero, come quando l’hai tolto fuori dalla scatola la prima volta

Abbiamo visto quindi come procedere se si ha il Google Pixel 2 bloccato in Bootloop alla schermata di avvio partendo dalla soluzione più semplice fino a una più impegnativa (più che altro nell’ultimo caso perchè resetta il dispositivo, ma se non si riesce ad avviare Android è l’unica soluzione possibile da seguire). Queste soluzioni possono essere usate anche su altri modelli di device con Android come sistema operativo che hanno problemi di Bootloop.


Link Sponsorizzati





https://www.megapk.it/wp-content/uploads/2018/10/Google-Pixel-2-bloccato-in-Bootloop-alla-schermata-di-avvio-ecco-come-risolvere.jpghttps://www.megapk.it/wp-content/uploads/2018/10/Google-Pixel-2-bloccato-in-Bootloop-alla-schermata-di-avvio-ecco-come-risolvere-150x150.jpgPierluigi MurgiaGuidebootloop,Google Pixel
Molto probabilmente il Google Pixel 2 è uno dei migliori smartphone che sono stati rilasciati sul mercato il precedente anno. Il dispositivo è dotato di una ottima configurazione hardware, dispone di tutti i servizi Google gestiti in maniera perfetta e a parere di tanti utenti monta la migliore fotocamera...