Guide

Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android [GUIDA]

Pubblicità

Oggi vedremo cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android. Da quando è uscito Google Maps sono tante le persone che lo utilizzano ogni volta che si devono spostare per recarsi in un luogo di cui ignorano la strada da percorrere. Google Maps è inoltre comodo da usare perché si può sempre avere con sé in quanto si trova preinstallato sullo smartphone, quindi in qualsiasi momento se c’è bisogno di avere un navigatore che ci aiuti a raggiungere la meta, Google Maps è disponibile. Un problema però che hanno notato alcuni utenti è che quando viene utilizzato Google Maps per la navigazione, il consumo della batteria aumenta di tanto, a volte in maniera eccessiva e questo potrebbe essere frustrante se ci si trova a dover percorrere ore e ore in macchina e la batteria esaurisce la sua carica lungo il viaggio. Certo si potrebbe usare un cavo di alimentazione da collegare direttamente alla vettura, ma si potrebbe trovare più utile risolvere il problema che interessa il consumo eccessivo di batteria da parte di Google Maps.

Pubblicità

Se usi spesso Google Maps con il tuo smartphone Android, ma ti sei reso conto che ultimamente sta consumando la batteria in maniera anomala ed eccessiva, magari anche quando non lo stai utilizzando direttamente, sono diverse le cose che puoi fare per riuscire a risolvere il problema. Questa guida ha raccolto tutte le soluzioni che hanno funzionato meglio con gli utenti che hanno notato un consumo anomalo della carica quando hanno usato il navigatore Google Maps su uno smartphone con il sistema operativo del robottino verde. Ecco di seguito quali sono tutte le soluzioni che ti consiglio di provare per risolvere il consumo eccessivo della batteria quando usi Google Maps su Android.

Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: aggiorna l’applicazione

Potresti avere una versione di Google Maps che ha un bug che gli fa consumare in maniera eccessiva la carica della batteria. Il problema però potrebbe essere stato risolto da Google con un nuovo aggiornamento che è stato rilasciato di recente. Se quindi è da un po’ che non aggiorni Google Maps e stai notando un consumo anomalo della batteria, la prima cosa che ti consiglio di fare consiste nel recarti nella pagina di Google Maps che trovi sul Play Store e verificare se è presente un nuovo aggiornamento dell’app disponibile e che puoi scaricare sul telefono. Una volta aggiornata l’app Maps, se era presente un bug nella versione precedente dell’applicazione, dovresti riuscire a risolvere il problema del consumo eccessivo della batteria che stavi notando quando mettevi in funzione il navigatore di Google. Se neanche un nuovo aggiornamento però avesse risolto il consumo della batteria quando usi Maps, passa allora alla soluzione successiva.

Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: assicurati che la connessione dati abbia un buon segnale

Se la connessione dati che utilizza Google Maps per la navigazione ha un segnale scarso o viene perso di tanto in tanto, potresti notare un consumo della batteria fuori dal normale, oltre al fatto che il navigatore non sarà in grado di funzionare nel modo giusto. Dovresti quindi accertarti che il segnale della tua rete mobile sia abbastanza potente e stabile, solo in questo modo il consumo della batteria causato dalla connessione dati quando usi Maps si normalizzerà.

Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: attiva la dark mode

Se hai uno smartphone che monta un display con tecnologia Amoled, Oled o simile che spegne i pixel, puoi attivare la dark mode quando utilizzi Google Maps, in questo modo il consumo di energia sarà molto minore in quanto i pixel neri rimarranno spenti e lo schermo sarà meno affamato di energia.

Se vuoi attivare la modalità dark mode per Maps dal tuo smartphone Android procedi in questo modo:

  • Accedi all’app Google Maps
  • Premi quindi sull’icona circolare del tuo profilo. La trovi sulla destra della barra di ricerca, accanto all’icona del microfono
  • Tocca la voce Impostazioni
  • Premi su Tema e seleziona Sempre con tema scuro
  • Per finire tocca il pulsante Salva

Adesso vedrai che si attiverà in un attimo la modalità dark mode e il tema di Maps avrà molti particolari nella colorazione nera, che su uno schermo Oled, Amoled e tecnologia simile permette di far risparmiare batteria. Ovviamente anche le mappe di Maps andranno ad avere una tonalità differente e ti ci dovrai abituare, ma il sistema di navigazione non cambierà di una virgola.

Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: attiva il GPS solo quando usi Maps

Il GPS per la geolocalizzazione quando è attivo può consumare la batteria dello smartphone e se non stai usando Maps in quel momento, lasciarlo attivo potrebbe essere solo uno spreco inutile di energia. Per evitare che ci sia questo possibile consumo di batteria che non serve se non hai bisogno di usare Google Maps in quel momento, puoi attivare l’accesso alla posizione a Google Maps solo mentre utilizzi l’app.

Ecco come procedere:

  • Apri l’app Impostazioni del tuo smartphone Android
  • Scorri le voci fino ad App e toccala
  • Vai quindi su Tutte le app e ti verrà mostrato un elenco con tutte le applicazioni installate sul tuo dispositivo. Cerca Maps usando la barra di ricerca in alto o scorri le applicazioni elencate in ordine alfabetico per trovarla, quindi toccala per accedere alla schermata delle Informazioni dell’applicazione
  • Premi quindi su Autorizzazioni e successivamente seleziona Posizione > Consenti solo mentre usi l’app
Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: disattiva il widget

Se stai usando uno dei widget di Google Maps sul tuo smartphone Android, questo ovviamente andrà a consumare un po’ di energia per poter funzionare. Per ridurre il consumo causato dal widget di Maps, potresti quindi eliminarlo se non è proprio necessario averlo, in questo modo la carica della batteria sarà in grado di poter durare più a lungo. Rimuovere un widget di Google Maps dalla Home di Android è abbastanza semplice e ti basterà premerci sopra a lungo con il dito, quindi spostarlo verso il cestino oppure premere su Elimina o altra voce simile.

Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: svuota la cache di Maps

Se non hai mai svuotato la cache di Google Maps e qualche file al suo interno si fosse danneggiato o andare in conflitto con altri file della cache del navigatore, si potrebbero riscontrare dei problemi di funzionamento o consumi anomali della batteria. Cancellare la cache di Maps potrebbe facilmente il risolvere il problema, motivo per cui se le soluzioni viste sopra non ti hanno ancora permesso di risolvere il problema, ti consiglio di provare subito questa soluzione.

Ecco come devi procedere per svuotare la cache di Maps per Android:

  • Tocca l’icona delle Impostazioni del telefono
  • Vai quindi su App e successivamente su Tutte le app per visualizzare l’elenco di tutte le applicazioni che hai installato sul tuo smartphone
  • Dall’elenco cerca Maps e toccala quando la trovi per accedere alla schermata Informazioni applicazione
  • Premi su Memoria e subito dopo sul pulsante Cancella cache. Ora che la cache è stata cancellata verifica se noti ancora consumi anomali della batteria quando utilizzi Maps come navigatore.
Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: usa Maps offline

Google Maps oltre a permettere di poter usare le mappe online permette anche di poter usare le mappe offline che non necessitano quindi di una connessione internet per poter essere utilizzate. Scaricando e facendo uso delle mappe offline di Maps, potrai continuare a usare le funzionalità essenziali del navigatore di Google, come la ricerca di indirizzi e l’ottenimento di indicazioni stradali, ma offline, quindi senza dover fare affidamento a una connessione internet. L’uso delle mappe offline ti permetterà di poter utilizzare Maps per raggiungere un luogo, ma con un consumo inferiore di batteria rispetto alla versione online.

Per usare le mappe offline di Maps:

  • Accedi all’applicazione Maps installata sul tuo smartphone Android e utilizza la barra di ricerca in alto per cercare la città o l’indirizzo che desideri raggiungere e di cui vuoi salvare la mappa offline. Durante questa fase, assicurati di avere il GPS e la connessione internet attivati
  • Sulla parte bassa dello schermo vedrai scritto il luogo che vorresti raggiungere. Ad esempio una via di Milano. Toccala
  • Si aprirà ora una schermata da cui potrai visualizzare diverse voci come Indicazioni, Avvia, Misura distanza, Segnala problemi ecc.. Se guardi in alto a destra vedrai un’icona con 3 punti in verticale come questa . Toccala con il dito
  • Seleziona la voce Scarica mappa offline
  • Se necessario, trascina o esegui lo zoom per adattare la mappa. Una volta individuata la zona che dovrebbe andare dal punto di partenza fino alla destinazione, premi sul pulsante Scarica (un messaggio sullo schermo di avviserà anche dello spazio che verrà occupato dalla mappa)
  • A questo punto inizierà il download della mappa offline e una volta scaricata potrai visualizzare la notifica che ti avvisa che la mappa è stata scaricata. Per poterla usare non hai bisogno di GPS (ma così facendo potrai usare solo la mappa senza ricevere le indicazioni dal navigatore) e nemmeno di una connessione una internet (non necessaria per controllare la mappa e farsi guidare verso la meta). Ti consiglio quindi di tenere attivo il GPS dello smartphone per ottenere le indicazioni sulle strade da prendere, diversamente avrai solo una mappa da cui potrai visualizzare il percorso da seguire, ma senza nessuna guida a farti da navigatore sulle strade da prendere. Ora ti basterà accedere alla mappa offline aprendo l’app Google Maps > da Cerca qui inserisci l’indirizzo da raggiungere > Tocca il pulsante Indicazioni > Inserisci la posizione iniziale in cui ti trovi se necessario > Premi su Avvia. Per uscire dalla navigazione offline di Maps dovrai eliminare la mappa che hai scaricato, andando su Maps > Icona profilo > Mappe offline > Seleziona la mappa che vuoi eliminare > Elimina > Si. Ora il navigatore Maps funzionerà nuovamente nella modalità online e se vorrai usare nuovamente una mappa offline dovrai scaricarla
Cosa fare se Google Maps consuma troppa batteria su Android: conclusioni

Google Maps si è rivelata come una delle applicazioni più utili per gli utenti in possesso di uno smartphone Android. Tramite infatti Maps l’utente ha sempre a portata di mano un potente navigatore che si può usare nel momento del bisogno. Se anche se hai seguito le soluzioni viste sopra il consumo della batteria causato da Maps continua a essere importante, magari a causa di un bug che riguarda l’applicazione e che non è stato ancora corretto, chiunque sarebbe meno interessato a utilizzare l’app e andrebbe alla ricerca di qualche buona alternativa e nel caso ti consiglio Waze che è uno dei migliori navigatori da usare al posto di Maps che esistono per Android. Alla prossima guida.

Pubblicità