Guide
Cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria [GUIDA]

Pubblicità

Oggi vedremo con questa nuova guida cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria. Potresti infatti lasciare lo smartphone sotto carica per diverso tempo, ma quando vai a guardare la percentuale di carica raggiunta, notare che è sempre visibile la stessa percentuale in cui l’avevi vista poco prima. Questo può verificarsi in due casi principalmente, ovvero se la carica della batteria non sta avvenendo in maniera corretta o se c’è un problema con il software, più precisamente che ha a che fare con lo stesso sistema operativo Android. Se quindi ultimamente hai messo il telefono sotto carica, ma ti sei accorto che la percentuale di ricarica non aumenta, troverai raccolte in questa guida diverse soluzioni che potrai provare per risolvere questo problema.

Pubblicità

Quando si mette lo smartphone a ricaricare la batteria, ma non avanza la percentuale di carica, non è detto che la batteria non si stia caricando. Certo a volte c’è proprio un problema con il sistema di ricarica e in tal caso anche se il telefono è messo sotto carica, la percentuale di energia disponibile della batteria tenderà a diminuire, ma altre volte invece la batteria viene regolarmente ricaricata, ma non aumenta la percentuale. Se anche tu hai questo problema ultimamente, ecco quali soluzioni dovresti provare.

Cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria: riavvia il dispositivo
Pubblicità

Se quando stai ricaricando lo smartphone, noti che la percentuale di carica della batteria non accenna a voler avanzare, ma dopo un’ora non tende nemmeno a diminuire, quello che dovresti provare da subito a fare consiste nel riavviare il dispositivo. Quando è spento il telefono con il caricatore attaccato, dovresti vedere sul display la reale percentuale di carica della batteria che è stato raggiunto, mentre quando il telefono verrà acceso nuovamente, dovresti riuscire a vedere la reale percentuale di carica della batteria. Se facendo un riavvio noti che la percentuale di carica della batteria viene aggiornato, passando ad esempio dal 15% all’80%, il motivo per cui ciò può accadere è un malfunzionamento nel sistema operativo. Puoi provare a eseguire un reset allo stato di fabbrica in tal caso e potresti risolvere in questo modo. Prima di eseguire il reset del contenuto dello smartphone però, ti consiglio di eseguire una copia di backup di tutti i tuoi file più importanti come foto, video, applicazioni ecc., in quanto altrimenti andrà tutto perso con il ripristino ai dati di fabbrica che riporterà il telefono a come quando è stato acceso per la prima volta dopo che l’hai tolto dalla scatola.

Cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria: se la carica non va oltre all’80%
Pubblicità

Hai notato che la carica della batteria dello smartphone una volta che viene raggiunto l’80% non va più avanti? Questo può accadere se hai uno smartphone con ricarica rapida e ha l’opzione attivabile che permette di poter bloccare la carica una volta raggiunta una certa percentuale. Solitamente questa percentuale può arrivare all’80% oltre la quale il sistema di ricarica smette di funzionare o se si attiva il sistema di ricarica intelligente (utile a chi ricarica la notte il dispositivo), una volta raggiunto l’80%, la ricarica rallenta tantissimo fino a raggiungere il 100% anche in un paio d’ore, adattando i tempi di ricarica mediante un sistema di intelligenza artificiale che ne preserva la batteria. Se il tuo telefono Android permette di poter attivare / disattivare il blocco della carica all’80% dalle sue impostazioni, per verificare se l’hai attivato sul tuo telefono, devi andare su Impostazioni > Batteria > Altre impostazioni batteria > Limite carica batteria (i passaggi e le voci indicate potrebbero variare a seconda del modello dello smartphone e della sua interfaccia grafica in uso). Una volta disattivata l’opzione che limita la quantità di carica massima della batteria, questa dovrebbe salire fino al 100% senza più blocchi.

Cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria: se la percentuale di carica diminuisce invece di aumentare anche quando lo smartphone è sotto carica
Pubblicità

Se quando metti il telefono sotto carica e dopo ad circa mezzora la percentuale di energia della batteria è scesa passando ad esempio dal 20 al 19%, è molto probabile che il tuo smartphone non stia ricaricando e quindi ci sia un problema che può interessare principalmente il cavo USB che va dal telefono al caricatore, il caricatore, la porta di ricarica dello smartphone. Oltre quelle appena elencate, possono essere anche altre le cause per cui lo smartphone non si sta ricaricando, ma per sapere quali sono in maniera più dettagliata e come risolvere i problemi che causano, ti rimando alla lettura di una guida aggiornata e specifica che tratta come argomento i problemi con la ricarica della batteria perché non funziona.

Cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria: batteria da calibrare
Pubblicità

La batteria deve essere calibrata per poter essere mostrata sullo schermo la giusta percentuale di carica che è stata raggiunta, diversamente ci si potrebbe ritrovare con la lettura di percentuali completamente sballate. Una volta per calibrare la batteria su uno smartphone Android era necessario avere i permessi di Root, ma adesso con le nuove versioni di Android è sufficiente far scaricare completamente la batteria dello smartphone fino al suo spegnimento allo 0% (solo in questo caso, le batterie al litio non dovrebbero mai arrivare allo 0%), quindi senza accendere il dispositivo metterlo nuovamente in carica fino al 100%, aspettando almeno un’altra oretta dopo questa percentuale raggiunta. Accendi quindi il telefono e dovresti avere il telefono con la carica della batteria che ha raggiunto il 100%. Prova a vedere se adesso la carica scende normalmente e quando dovrai metterlo in carica, la percentuale di carica sale come prima.

Cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria: usa il suo caricatore
Pubblicità

Se sei abituato a una ricarica rapida o molto rapida con il tuo smartphone e stai usando il caricatore di un telefono che non è suo e che è molto più lento nella ricarica, ti sembrerà che la percentuale di carica della batteria del telefono non andrà avanti. Ma non è proprio così, è solo che la ricarica della batteria avviene in tempi più lunghi e ti sembrerà che non stia andando avanti per quello. Attendi almeno una quindicina di minuti o anche più visto che alcuni telefoni potrebbero cambiare  la percentuale di carica di 2 o 5 punti alla volta anziché per singola unità. Se stai usando quindi un caricatore non originale o di un altro smartphone, la ricarica potrebbe essere molto più lenta del normale, cerca il suo caricatore originale e usa quello.

Cosa fare se su Android non aumenta la percentuale di carica della batteria: conclusioni
Pubblicità

Quando si mette a ricaricare uno smartphone, come la batteria si carica la percentuale sull’interfaccia del telefono che indica la carica della batteria raggiunta aumenta. Purtroppo però questo non sempre avviene e questo può accadere per diverse ragioni che possono dipendere da difetti al sistema di ricarica al sistema operativo con un bug. In alcuni casi, può esserci anche un’opzione apposita nelle impostazioni del telefono e che serve per non far continuare a ricaricare la batteria una volta che è stata raggiunta una percentuale massima che preservi la durata della batteria nel tempo. Se anche tu stavi affrontando lo stesso problema, le soluzioni viste sopra dovrebbero aiutarti a risolvere, non ti rimane altro da fare quindi che provarle e vedere quale funziona meglio nel tuo caso. Alla prossima guida.

Pubblicità

Questo sito Web utilizza i cookie inclusi quelli di profilazione e terze parti per raccogliere informazioni sulle visite, migliorare la navigazione e mostrare annunci pubblicitari pertinenti. Consulta la nostra pagina Privacy & Cookie Policy per ulteriori dettagli e visualizzare la lista dei fornitori pubblicitari o puoi accettare premendo sul pulsante Accetta.

Imposta quali cookie vuoi consentire o bloccare

Visitando questo sito web, potrebbero venire memorizzati o recuperate delle informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Queste informazioni potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il dispositivo con cui hai avuto accesso e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito nella maniera corretta. Le informazioni rilevate attraverso i cookie non sono in grado di identificarti direttamente, ma servono per offrirti un'esperienza web più adatta al tuo profilo utente. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere dal pannello che troverai di seguito di non consentire alcuni tipi di cookie o solo alcuni di essi. Usa l'interruttore di fianco a ogni categoria di cookie per gestire le tue preferenze, usa però questa funzione con molta attenzione, infatti, tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire negativamente sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che siamo in grado di offrire. Se vuoi che il sito in questione possa offrirti il massimo per quanto riguarda i suoi contenuti, dovresti accettare tutti i cookie, diversamente l'esperienza utente potrebbe peggiorare. Nel caso dovessi ripensarci, nel caso avessi impostato male la tua decisione su quali cookie rifiutare su questo sito, in qualsiasi momento potrai cambiare la tua scelta premendo sul link "Reset Cookie" che trovi a fondo pagina. La durata dei cookie è di 365 giorni a partire dal momento in cui vengono accettati dall'utente.

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire o rifiutare su questo sito web e una volta fatta la tua scelta, clicca sul pulsante "Salva le impostazioni sui cookie" per rendere effettiva la tua decisione.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo allo scopo di migliorarne l'usabilità. Le visite tracciate sono anonime.

Social MediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

Ads PersonalizzatiIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.