Guide

Come capire se un contatto ci ha bloccato su WhatsApp

Pubblicità

Oggi con questa guida vedremo come capire se un contatto ci ha bloccato su WhatsApp. Chi utilizza WhatsApp, sa bene che l’app da la possibilità di bloccare un contatto se mai ce ne fosse bisogno. Questo ovviamente significa che si, è vero che possiamo bloccare un contatto da cui non vogliamo più essere cercati tramite l’applicazione di messaggistica, ma è possibile ovviamente anche essere bloccati dagli altri. Se quindi qualcuno che ha avuto il tuo numero di sta inviando messaggi e la cosa ti infastidisce, magari perché ti sta mandando ogni giorno o più volte al giorno messaggi spam o è uno scocciatore che ti manda un messaggio ogni 2 minuti oppure per chissà quale ragione non vuoi più avere a che fare con una persona (temporaneamente o permanentemente), puoi bloccare il suo numero di telefono da WhatsApp, in questo modo non ti potrà più scrivere, inviare messaggi, videochiamare, chiamare e altro ancora, tramite l’app di messaggistica. Potresti anche tu essere bloccato su WhatsApp da un contatto, magari per via di un litigio o perché hai fatto qualcosa di sbagliato particolarmente grave che ha dato motivo per farti bloccare. Ma in tal caso come si fa a capire se un contatto ci ha bloccato su WhatsApp? Esistono diversi modi per poterlo capire e ora vedremo tutti i metodi che permettono di comprendere facilmente se siamo stati o meno bloccati da qualcuno sulla piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp.

Pubblicità

Quando veniamo bloccati su WhatsApp, specie se non si capisce la ragione di tale gesto può essere piuttosto fastidioso e magari si vorrebbe capire il motivo per cui siamo stati bloccati, ma con l’impossibilità di far ricevere i nostri messaggi alla persona che ci ha bloccato per chiedere spiegazioni. Il fatto poi che si provi a chiamare o videochiamare il contatto che ci ha bloccato non avrà un bel finale lo stesso, perché non otterremo mai una risposta da una persona che avendoci bloccato non sa nemmeno che la stiamo cercando. Per capire se si è stati bloccati da qualcuno, ti basterà seguire questi piccoli trucchi.

Come capire se un contatto ci ha bloccato su WhatsApp guardando la sua immagine di profilo

La prima cosa che salta all’occhio quando qualcuno ci blocca su WhatsApp è la mancanza di una foto profilo per il contatto che ha messo in pratica il blocco. Ok uno può decidere di non mettere più alcuna foto, nessuno è obbligato ad avere una foto profilo su WhatsApp, ma quando c’è sempre stata, ed è magari di quei contatti che cambia spesso immagine, è possibile che abbia azionato il blocco nei nostri confronti. Se hai un amico in comune con la persona che ti ha bloccato, potresti chiedergli se riesce a vedere la sua immagine profilo e in caso affermativo se tu non riesci a vederla potrebbero esserci buone probabilità che sei stato bloccato. Perché buone probabilità e non la sicurezza? Perché il contatto potrebbe averti semplicemente eliminato dalla sua lista dei contatti e aver impostato la sua privacy per poter visualizzare la foto profilo ai suoi soli contatti in rubrica oppure potrebbe potrebbe averti messo nella lista dei contatti che non possono visualizzare la tua foto profilo, quindi anche se non sei stato bloccato non potrai vedere comunque l’immagine caricata da chi pensi ti abbia bloccato. Il fatto comunque che l’immagine profilo sparisca improvvisamente, magari dopo un litigio, giusto per farti un esempio, è segno che potresti essere stato bloccato da quella persona.

Si può capire se un contatto ci ha bloccato su WhatsApp controllando il numero di spunta che sono visibili

Hai insistito troppo con i messaggi? Hai scritto qualcosa di sbagliato che ha fatto arrabbiare quella persona con cui chattavi? Ti piace inviare messaggi spam alla gente? Se adesso quando mandi un messaggio su WhatsApp a quel determinato contatto vedi sempre una sola spunta grigia c’è da essere sospettosi sul fatto che potrebbe esserci un blocco nei tuoi confronti. Se infatti dopo aver inviato un messaggio in chat al presunto contatto che pensi ti abbia bloccato rimane sempre un solo segno di spunta grigio, significa che il messaggio per quanto sia stato inviato nella maniera corretta non è stato ricevuto, altrimenti visualizzeresti due spunta grigie che poi diventerebbero blu dopo che il messaggio è stato letto. Se passano 1 – 2 – 3 giorni e magari si sa che il contatto a cui hai già scritto si connette spesso, ma il segno di spunta alla fine è sempre uno, vuol dire che molto probabilmente si è stati bloccati. Anche in questo caso, se si ha un amico in comune, questo può fornire delle informazioni preziose per dirci se ha visto il contatto che si pensa che ci abbia bloccato ultimamente online. Considera che quella persona che pensi ti abbia bloccato potrebbe avere anche il telefono spento o problemi con internet, quindi in tal caso non riceverà alcun messaggio da nessuno. Tuttavia, se il segno di spunta è sempre uno da diversi giorni e non vediamo nemmeno l’immagine di profilo, il fatto che si sia stati bloccati su WhatsApp è molto probabile

Se un contatto ci ha bloccato su WhatsApp potremmo non vedere più le sue info, lo stato online quando è collegato e all’ultima data di accesso

Se quando entri nella chat del contatto che pensi ti abbia bloccato, non vedi più le sue info, il suo stato online quando è collegato su WhatsApp e nemmeno la data e ora dell’ultimo accesso, è possibile allora che quella persona ti abbia bloccato. Non è certo però che solo perché non vedi l’ultimo accesso tu sia stato bloccato, infatti l’utente che sospetti ti abbia bloccato potrebbe avere modificato la sua privacy dalle impostazioni di WhatsApp e impostato l’ultimo accesso e online, oltre alle info in modo da escluderti dalla visualizzazione di queste informazioni o in alternativa ti potrebbe aver cancellato dalla sua rubrica e impostato la visualizzazione di ultimo accesso, online e info ai soli contatti in rubrica, quindi anche se non sei stato bloccato, non riusciresti comunque a vedere queste informazioni. Anche con questo metodo non si ha la sicurezza al 100% di essere stati bloccati, ma se non vedi anche l’immagine di profilo, il messaggio che hai inviato in chat rimane con una sola spunta da giorni e non vedi più l’ultimo accesso, online e le info, le probabilità che tu sia stato bloccato sono molto alte.

Puoi aggiungere a un gruppo il contatto che pensi ti abbia bloccato su WhatsApp 

Un altro metodo che si può provare per capire se si è stati bloccati da qualcuno su WhatsApp, consiste nel provare ad aggiungere la persona di cui si ha il sospetto che ci abbia bloccato a un nuovo gruppo che si creerà sul momento. Adesso WhatsApp permette di creare un gruppo anche con due sole persone, non più tre come una volta, quindi sarà facile aggiungere quel contatto in chat per potergli inviare un messaggio, ma se il contatto che abbiamo aggiunto al gruppo ci ha bloccato, quando andremo a scrivergli un messaggio vedremo solo un segno di spunta grigio e la persona aggiunta non riceverà il nostro invito nel gruppo creato, nemmeno se un giorno procedesse con lo sblocco. Una volta invece aggiungere un contatto in un gruppo era la prova del 9 se si voleva capire se si era stati bloccati, infatti se gli si scriveva in un gruppo appena creato e si vedevano i due segni di spunta, mentre nella chat normale c’era un solo segno di spunta, voleva dire che il blocco nei nostri confronti era attivo al 100%. Considera poi che oggi dalle impostazioni della privacy di WhatsApp, l’utente ha la possibilità di bloccare l’aggiunta ai gruppi da parte di utenti che non sono salvati in rubrica o che sono stati inseriti nella lista delle eccezioni, inoltre il contatto potrebbe non averti mai bloccato, ma magari non ha più acceso il telefono o ha problemi con internet.

Conclusioni

Come hai potuto vedere per capire se un contatto ci ha bloccato su WhatsApp ci sono vari metodi che si possono provare per comprendere se c’è un blocco attivo nei nostri confronti e da come avrai capito però, con le attuali opzioni che sono presenti nelle impostazioni sulla privacy dell’app, non è facile capire se siamo stati o meno bloccati con sicurezza. La combinazione però delle soluzioni viste sopra ti permetterà di capire con una buona dose di certezza se sei stato bloccato su WhatsApp, considera inoltre che se sei stato bloccato forse sarebbe meglio parlare con quella persona faccia a faccia, in particolare se l’hai combinata grossa oppure potresti usare le classiche telefonate per un chiarimento, sperando in una risposta. Alla prossima guida.

Pubblicità